Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Comprare casa all’asta: guida completa all'acquisto

Acquistare una casa all'asta ti permette di risparmiare molto, ma bisogna anche fare attenzione. Ecco tutto quello che devi sapere su come comprare casa all'asta.

La scelta di acquistare un appartamento o un immobile è sempre soggetta a numerose valutazioni. Trattandosi infatti di un acquisto particolarmente oneroso e, di solito, soggetto alla necessità di accendere un mutuo, la compravendita immobiliare viene vissuta come uno dei passi più importanti della vita, da studiare nei minimi particolari e da affrontare con il supporto di una buona agenzia immobiliare. Un'opzione per risparmiare cifre interessanti è quella di comprare casa all’asta, a un prezzo solitamente minore rispetto a quello di mercato.

Comprare casa all'asta
Chiedi un preventivo per COMPRARE CASA richiedi un preventivo gratis

Vediamo dunque perché comprare casa all’asta conviene, quali sono i vantaggi e i rischi di tale operazione e quali le procedure da seguire.

Cosa sono le aste giudiziarie?

Prima di vedere come comprare casa all’asta, è bene conoscere il meccanismo delle aste giudiziarie.

Le vendite giudiziarie possono essere di due tipi:

- Vendita senza incanto, in cui si presenta offerta in busta chiusa presso la Cancelleria del Tribunale in cui si svolgerà l’asta. È soggetta al versamento di una cauzione obbligatoria per partecipare alla vendita.

- Vendita all’incanto, una gara tra offerenti che può essere disposta a seguito della vendita senza incanto, quando quest’ultima, per alcuni casi previsti dalla legge, non giunge a conclusione.

Comprare casa all’asta conviene?

Acquistare case all’asta può davvero essere un’operazione conveniente, in quanto spesso il prezzo di aggiudicazione risulta essere più basso rispetto al valore di mercato. Inoltre, per ogni asta deserta quest’ultimo viene abbassato per legge del 25%, portando l’immobile a prezzi talvolta davvero irrisori.

Prestare attenzione alle aste immobiliari è dunque un’operazione da non sottovalutare, che può consentire di chiudere affari davvero ottimi a condizioni molto vantaggiose rispetto a quelle solite di mercato.

Come partecipare alle aste immobiliari

Nel momento in cui avrete individuato l’immobile di vostro interesse, per poter partecipare all’asta dovrete seguire le procedure previste dalla legge in questi casi. In primo luogo, tuttavia, è consigliabile richiedere alla Cancelleria del Tribunale una perizia di stima, contenente informazioni come la planimetria, l’eventuale presenza di inquilini, vincoli o altro. Ciò vi consentirà di conoscere tutti i dettagli sulla casa e mettervi al riparo da eventuali sgradite sorprese.

È inoltre importante prendere visione dell’intera ordinanza di vendita per conoscere le modalità di partecipazione all’asta, prezzo e scadenze.

Se l’asta è all’incanto bisognerà recarsi nel luogo stabilito nell’ordinanza, al giorno e ora indicati, presentando una domanda in carta legale, la cauzione dell’ammontare richiesto e la copia dei documenti indicati dal bando. Qui, davanti al giudice o al professionista designato, si svolgerà l’asta di vendita.

Nelle aste pubbliche all’incanto la vendita è provvisoria in quanto, entro 10 giorni dalla chiusura della gara, vi è la possibilità che venga presentata un’altra offerta più alta di almeno un quinto del prezzo di aggiudicazione, che porterà alla riapertura della gara.

Se l’asta è senza incanto, invece, l’offerta va presentata in busta chiusa e anonima, con una cauzione pari al 10% del prezzo offerto e insieme ai documenti richiesti nel bando. In caso di vendita con incanto, l’aggiudicazione è definitiva.

Cosa fare se ci si aggiudica una casa all’asta

Nel momento in cui si acquista un immobile all’asta, il giudice procede al calcolo del prezzo al netto della cauzione versata e, entro la scadenza prefissata, si dovrà procedere al versamento dell’importo tramite bonifico bancario o mutuo. È bene, infine, considerare tutte le altre spese a cui si andrà incontro, come imposte di registro, iva o oneri professionali per chi ha gestito la pratica, che graveranno sull’acquirente.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a COMPRARE CASA

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • comprare casa all'asta
  • aste immobiliari