MAGAZINE
Logo Magazine

Antifurto wireless: modelli e differenze

Un antifurto è indispensabile per tenere lontani gli intrusi e soprattutto per allertare tanto noi quanto le forze dell’ordine dell’intrusione in corso

Chiedi un preventivo per
antifurto casa
richiedi un preventivo gratis

Anche quest’anno siamo sopravvissuti al periodo invernale e a mesi senza vacanze e senza ponti di sorta. Ottimo lavoro! Possiamo essere fieri di noi stessi, della nostra pazienza e della tempra dimostrata, gioendo del fatto che come premio ci si profilano all’orizzonte un lungo periodo di ferie. La domanda però è la seguente: siamo pronti per lasciare la casa incustodita, visto che farlo anche solo per qualche ora è diventato un vero e proprio incubo? Figurarsi se ci si appresta ad abbandonarla per una o più settimane intere.

Per proteggere la propria abitazione è possibile installare un antifurto wireless, un sistema sempre più indispensabile per la sicurezza domestica, un impianto all’avanguardia capace di tenere lontani gli intrusi più ostinati, allertando tanto noi quanto le Forze dell’ordine. Quel che ci vuole è dunque un allarme senza fili, preferibilmente a tripla frequenza.

Differenze tra gli antifurti wireless per la casa a doppia e tripla frequenza

Se siete familiari col funzionamento dell’allarme senza fili e dei kit di sorveglianza, potete saltare questo paragrafo, se non lo siete, e il mondo della sicurezza vi è completamente estraneo, vi conviene continuare a leggere. Questa guida servirà per capire quale antifurto wireless scegliere e perché è meglio optare per un modello a tripla frequenza. Innanzitutto premettiamo che non c’è grande differenza teorica tra l’antifurto via cavo e quello senza fili, all’infuori del meccanismo di trasmissione del segnale (cablato per il primo, frequenze radio per il secondo), oltre ai vantaggi e agli svantaggi ad essi connessi. In principio gli antifurti Wi-Fi per la casa, diversi dagli allarmi filari e ibridi, operavano su una singola banda di frequenze (generalmente compresa tra 433,075 e 434,775 MHz).

Ciò consentiva alla centralina di ricevere le emissioni radio prodotte dai vari sensori, tuttavia più avanti si è passati a sistemi d’allarme wireless a doppia frequenza, quest’ultima situata intorno ai 868 MHz, per garantire maggiore sicurezza. La differenza sostanziale tra un antifurto wireless mono-frequenza e uno a doppia banda sta appunto nella maggiore efficienza, soprattutto in caso di manomissione e tentativo di distorsione del segnale. Se in teoria in condizioni normali entrambi i sistemi operano in base agli stessi principi, con modalità praticamente identiche, all’atto pratico se gli intrusi intenzionati a svaligiarci casa fossero ben preparati, decidendo di disturbare il segnale (o per dirla all’inglese fare jamming), con un impianto a doppia frequenza i malintenzionati avrebbero due frequenze da disabilitare anziché una.

Infatti, qualora venisse disturbata una sola linea di banda, il sistema sarebbe in grado di rilevare la manomissione e rimarrebbe in funzione, pronto a far scattare l’allarme e allertare il proprietario dell’abitazione e la Polizia. Concluse queste premesse, dovrebbe essere piuttosto semplice intuire per quale motivo un antifurto wireless a tripla frequenza sia preferibile rispetto a uno a due, poiché si aggiunge un’altra barriera protettiva al sistema, ovvero un ulteriore ostacolo da superare per i malviventi. Non solo, essendo gli antifurti a tripla frequenza i più avanzati sul mercato al momento, il loro livello tecnologico li rende generalmente più pratici da installare e far funzionare.

Migliore antifurto per la casa wireless: quale scegliere?

Come abbiamo visto, il migliore allarme senza fili è il sistema a tripla frequenza, un dispositivo innovativo di ultima generazione, in grado di garantire il massimo livello di sicurezza possibile. Il prezzo di questo tipo di impianto dipende dalla tecnologia, dalle dimensioni dell’abitazione da proteggere, dalla manodopera necessaria all’installazione e dagli accessori da collegare alla centralina. Il media il costo di un allarme wireless a tripla frequenza va da 300 a 1.200 euro, tuttavia bisogna considerare diversi fattori che possono incidere sulla spesa finale.

Inoltre, affinché si realmente sicuro, l’antifurto deve essere certificato e omologato, per offrire bande di comunicazione veramente a prova di ladro, con sistema di canali indipendenti. Da non sottovalutare è anche la presenza di un meccanismo anti-jamming, estremamente utile per impedire il disturbo del segnale e la manomissione dell’impianto di allarme. In conclusione la scelta migliore è senza dubbio quella dell’antifurto a tripla frequenza, decisamente più sicuro ed efficiente rispetto all’allarma a doppia frequenza, nonostante richieda un investimento leggermente più elevato per l’acquisto e il montaggio.

Vuoi avere una casa sicura e andare in vacanza senza pensieri? Richiedi adesso un preventivo gratuito e trova la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a antifurto casa
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali