MAGAZINE
Logo Magazine

Barriere antirumore: tipologie, prezzi e dove trovarle

Esistono diverse tipologie di barriere antirumore o acustiche. Ecco una guida se siete alla ricerca di una soluzione per proteggere gli spazi di casa dal rumore

Chiedi un preventivo per
pannelli fonoassorbenti
richiedi un preventivo gratis

La barriera antirumore o barriera acustica ha lo scopo di ridurre la propagazione dei rumori verso uno o più soggetti sensibili. Questo tipo di sistema è utilizzato, perlopiù, per proteggere i luoghi dall’inquinamento acustico provocato da strade, stabilimenti industriali e ferrovie.

Nella progettazione di queste barriere antirumore per giardino, case private, terrazzi e balconi, bisogna sempre tenere conto di alcuni punti fondamentali: l’area da proteggere acusticamente, la scelta dei materiali delle barriere stesse, la manutenzione richiesta, i costi da sostenere per l’installazione delle strutture e la durabilità correlata alla qualità dei materiali.

Inoltre, occorre tener conto dell’inserimento visivo delle barriere fonoassorbenti nel contesto paesaggistico per evitare un effetto negativo sul prestigio dell’ambiente: in alcuni casi, le barriere antirumore, possono essere realizzate con coperture arbustive o arboree per alleviare quella sensazione di confinamento che possono eventualmente causare.

La gamma di prezzo delle barriere fonoassorbenti varia in base al materiale utilizzato e alla quantità di pannelli da installare: le barriere antirumore decorative variano dai 25 ai 200 euro, quelle in legno per casa e giardino partono da 100 euro, mentre i pannelli trasparenti in plexiglass oscillano intorno ai 100 euro.

Barriera fonoassorbente: scopri quella più adatta alla tua casa

Sei infastidito/a dal rumore del traffico proveniente dall’autostrada davanti a casa? Bene, sappi che hai diritto alla tua barriera antirumore!

I rumori reiterati possono influire negativamente sul benessere psicofisico delle persone, rendendole irritabili e stressate, soprattutto coloro che lavorano in edifici pubblici come scuole e ospedali o, più semplicemente, per chi abita su strade molto trafficate o nei pressi di autostrade. A tal proposito, per prima cosa, è fondamentale individuare i punti di maggiore dispersione sonora. È possibile agire sulle pareti perimetrali e spazi relativi a balconi e giardini per proteggersi dai rumori esterni, pareti divisorie e soffitto per proteggersi da quelli di vicini rumorosi.

Solitamente per garantire un buon risultato è necessario utilizzare barriere antirumore di facile posa, resistenti al fuoco, agli agenti chimici e all’usura del tempo.
Nella scelta dei materiali isolanti delle barriere fonoassorbenti, è bene ricordare che un buon isolamento acustico garantisce anche l’isolamento termico e generalmente quelle ad uso privato spaziano dai 200 centimetri di larghezza, fino a 180 di altezza per uno spessore di 85 millimetri.

A seconda del materiale e delle caratteristiche delle barriere antirumore è possibile fare una distinzione tra artificiali e naturali.
Nel primo caso, si tratta di barriere costruite su precisi progetti e con materiali fonoisolanti; nel secondo caso, si ricorre ad elementi vegetali. Le barriere, inoltre, possono essere in legno, materiale plastico, componenti vegetali, calcestruzzo.

Una barriera antirumore naturale può essere realizzata con una fascia di vegetazione protettiva, composta da alberi e cespugli di diverse altezze. In generale, invece, le barriere artificiali necessitano di meno spazio per essere installate e sono molto più efficaci rispetto alle altre anche se è fondamentale ricordare che quelle naturali svolgono più funzioni contemporaneamente: riducono l’inquinamento acustico e contribuiscono alla depurazione dell’atmosfera.
Un accenno va fatto anche alle barriere antirumore costruite sulle ferrovie, le quali sono molto importanti per l’isolamento dei forti rumori provocati dai treni, soprattutto nei pressi di zone abitate o di uffici.

Ormai lungo molte tratte ferroviare sono già presenti le barriere fonoassorbenti: i pannelli, con altezza compresa fra i 4 e i 7 metri, vanno a ridurre al minimo l’impatto acustico provocato dai treni. Esse, infatti, progettate per essere installate su tratti ferroviari in prossimità delle stazioni e dei centri urbani, stanno avendo un grande successo ed il loro posizionamento è previsto su tutto il territorio italiano.

Per saperne di più sulle barriere antirumore e scoprire quale sia quella più adatta alla tua casa, è consigliabile contattare un esperto nel settore e richiedere un preventivo.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a pannelli fonoassorbenti
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali