Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

Lockpicking: come difendersi dall'apertura delle serrature

Cos'è il lockpicking? Come possiamo difenderci da questo sistema di apertura delle serrature? In questo articolo vediamo come difenderci da essa

lockpicking: cos'è?
Chiedi un preventivo per antifurto casa richiedi un preventivo gratis

Chiunque abbia seguito su queste pagine le varie guide e gli svariati consigli per la messa in sicurezza delle proprie abitazioni con sensori, rilevatori, antifurto filare, wireless o ibrido e altri generi di accorgimenti tecnologici dovrebbe sentirsi a questo punto piuttosto sicuro – dopotutto, in un’epoca tecnocratica ed imbevuta di progresso, di ricerca e di sviluppo come la nostra, cos’altro potremmo aspettarci che accada?

Beh, potremmo aspettarci che succeda quel che succedeva ai nostri avi e che qualche malintenzionato metta mano ai ferri del mestiere per operare un’indesiderata apertura delle nostre serrature.
Alla fine i classici intramontabili sono tali per un motivo, anche se sembrano antiquati ai nostri giorni, ed è saggio prepararsi anche a quella evenienza – se non altro per non sentirsi stupidi dopo l’essere rimasti fregati proprio da qualcosa di così banale, e non rimanere senza una traccia dell’intruso.

Quella dello scassinamento di serrature è un’arte, conosciuta col nome inglese di “lockpicking”, ed è un sistema che in determinate circostanze può tornare utile anche al privato cittadino senza prospettive criminali – c’è chi lo pratica come hobby, ad esempio, ma c’è anche chi vi ricorre per cercare di rientrare in casa dopo aver perso le chiavi. Vediamo come, e come difenderci da essa.

Il grimaldello

Premessa leggermente scoraggiante per i nostri lettori – partiamo dal presupposto che, fintanto che ci sono serrature meccaniche, c’è modo di eseguire l’apertura di quelle serrature.
Se poi l’eventuale ladro sia effettivamente in grado o meno di farlo è un altro discorso, e dipende tanto dalla perizia del malfattore quanto dalla sua esperienza nel campo, ma è importante tenere a mente che una buona serratura o un solido lucchetto da solo potrebbero non bastare.

Ora, sebbene lo strumento del mestiere del lockpicker professionista è il grimaldello (un’asticella di ferro torta ad un’estremità e sagomata in una varietà di forme) e sia questo il più indicato allo scopo di far scattare le serie di pistoncini interni ai meccanismi delle serrature, qualunque oggetto di ferro sufficientemente resistente può servire allo scopo. Sì, anche le graffette o certi fermagli per capelli, proprio come in certe serie televisive – non sarà altrettanto facile, ma come s’è già detto, un lockpicker esperto è comunque in grado di fare il suo sporco lavoro.
Ma se ogni serratura è a rischio, cosa possiamo farci?

Guardiani elettronici

Per la serratura in sé, non molto – però possiamo rendere allo scassinatore l’apertura delle serrature un inferno adoperando altri sistemi di sicurezza.
Segue una rapida lista dei tre sistemi più indicati per questo scopo.

  • Videosorveglianza, perché intercettare il ladro ancora prima che possa arrivare a portata di scasso è meglio che riprenderlo mentre sta lavorando; i kit di videosorveglianza più all’avanguardia permettono al proprietario di monitorare il loro feed in tempo reale e di inviargli avvisi qualora rilevino qualcosa di sospetto.
  • Sensori d’apertura, perché anche se è difficile che il ladro arrivi qui sfuggendo alle telecamere, è bene andare sul sicuro e aggiungere questi congegni che, collegati all’impianto antifurto, fanno scattare l’allarme quando rilevano un’apertura.
  • Sensori di movimento da esterno, perché anche gli occhi meccanici non possono guardare ovunque in ogni momento; installarne alcuni per coprire i loro punti ciechi e in prossimità degli ingressi è ideale per coprire davvero tutte le basi.

Alla fine di tutto questo, potremo ritenerci soddisfatti – la nostra casa può ora ritenersi sicura, e potremo lasciarla ‘incustodita’ a cuor leggero. Se vogliamo sapere quanto costano i tre sistemi di sicurezza è consigliabile rivolgersi a un esperto nel settore e richiedere subito un preventivo gratis.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a antifurto casa

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA