MAGAZINE
Logo Magazine

Sensori di movimento e presenza, le tipologie

In questo breve articolo scoprirai la differenza tra i sensori di movimento e i sensori di presenza. Due metodi per proteggere la casa da eventuali intrusioni

Chiedi un preventivo per
impianti di sicurezza
richiedi un preventivo gratis

Con la crescente esigenza di sicurezza, si sente parlare sempre più spesso di sensori si movimento e sensori di presenza. Sono considerati i sistemi più sicuri per proteggere la propria abitazione ma non tutti ne conoscono le caratteristiche e le funzionalità. Vediamo come funzionano e in cosa differiscono.

Sensori di movimento: cosa sono e come funzionano

I furti in appartamento sono un fenomeno in costante aumento e l’esigenza di aumentare le misure di sicurezza nelle proprie abitazioni cresce in maniera proporzionale. Tra i tanti sistemi a disposizione per proteggere la propria casa, i sensori di movimento sono senz’altro tra quelli più sicuri. Detti anche rilevatori volumetrici o rilevatori di movimento, la loro caratteristica principale è quella di individuare qualsiasi tipo di movimento in un determinato perimetro. Sono quasi sempre integrati a un impianto di antifurto e vengono installati per proteggersi dall’intrusione di malintenzionati in casa.

Il loro funzionamento è molto semplice: i sensori di movimento attivano un allarme (visivo e/o sonoro) non appena rilevano un minimo movimento volumetrico, che viene percepito tramite un sensore a microonde e ultrasuoni. Tali dispositivi creano delle vere e proprie “barriere invisibili” sulle finestre e sugli ingressi e si attivano anche solo con una variazione di temperatura, rilevata attraverso l’uso di infrarossi.

I sensori di movimento possono essere installati anche all’interno dell’abitazione, in zone di passaggio (corridoi o scale) ma anche nelle singole stanze. Alcuni modelli consentono di attivare dei programmi specifici che consentono di vivere tranquillamente senza inficiare la libertà di movimento degli abitanti della casa. I sensori di movimento disponibili sul mercato sono estremamente intelligenti e scattano solo quando necessario, condizione indispensabile soprattutto se si hanno degli animali o dei bimbi piccoli in casa.

Sensori di presenza: cosa sono e come funzionano

I sensori di presenza non differiscono molto dai sensori di movimento, poiché sono sempre dei dispositivi utili a rilevare la presenza di persone non desiderate nella propria abitazione. La differenza è nella maggiore sensibilità di rilevamento nei sensori di presenza. Tali apparecchi, infatti, sono in grado di rilevare anche movimenti impercettibili, i cosiddetti micromovimenti. Anche i sensori di movimento registrano l’irradiazione di calore all’interno dell’ambiente che devono controllare. A seconda del tipo di area che occorre proteggere, si deciderà quale tipo di sensore adottare.

I sensori di presenza sono molto più indicati per gli interni e soprattutto per locali o edifici dove non c’è un’alta frequenza di persone. Uffici, scuole, università, musei, posti utilizzati solo in determinate ore e che necessitano di essere protette.

Sensori di movimento e presenza: le tipologie

Prima di decidere se installare un sensore di movimento o di presenza, vediamo quali sono le diverse tipologie di questi dispositivi. Esistono sensori di movimento da esterno, sensori di movimento da interni e sensori di presenza da interni. A seconda del posto che si intende proteggere, si deciderà di scegliere il tipo di sensore più adatto.

Naturalmente, una volta deciso quale montare, bisognerà rivolgersi sempre a tecnici specializzati, poiché la tecnologia inserita è molto sensibile e l’installazione in un posto non idoneo potrebbe inficiare l’efficacia del dispositivo.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a impianti di sicurezza
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali