MAGAZINE
Logo Magazine

Telecamere IP: come funzionano e quanto costano?

Ormai sul mercato esistono diversi tipi di telecamere per la videosorveglianza domestica. Oggi parliamo delle telecamere IP e del loro funzionamento

13-09-2021
Chiedi un preventivo per
impianti antifurto e videosorveglianza

Scegliere di installare un sistema di videosorveglianza nella propria abitazione è un grande atto di amore e cura nei confronti sia della propria casa e il suo contenuto, si del proprio nucleo familiare, che si sentirà più protetto dalla presenza di un occhio vigile e costante.

Ma i sistemi di videosorveglianza non sono tutti uguali, motivo per cui – prima di effettuare una scelta tanto importante – è bene sapere ciò che attualmente offre il mercato.

Per la sicurezza della casa sono spesso consigliate le telecamere IP, un tipo di telecamera che consente di controllare e interagire con l’ambiente ove questa è installata 24 ore su 24, da remoto, ovunque tu sia e su qualsiasi dispositivo che dispone di una connessione alla rete internet! 

Per approfondire l’argomento e scoprire cosa sono, quali sono le loro principali caratteristiche e come si configurano, continua a leggere l’articolo di PG Casa.

Telecamere IP: che cosa sono?

Le telecamere IP – anche conosciute come IP Cam – sono un particolare tipo di videocamera in grado di generare un segnale video in forma già digitalizzata, quindi in un formato già pronto per essere trasmesso su una rete senza la necessità della conversione da analogico a digitale. Questa trasmissione avviene grazie ad un collegamento fast Ethernet. 

Esistono due categorie di telecamere IP: le telecamere IP centralizzate e le telecamere IP decentralizzate.

  • Le telecamere IP Centralizzate

Si tratta di terminali video puri, che non contengono cioè al proprio interno di una memoria locale e necessitano per questo di un NVR – un Network Video Recorder, un videoregistratore – per la memorizzazione delle immagini. 

  • Le telecamere IP Decentralizzate

Si tratta di terminali che contengono al proprio interno un sistema di memoria locale – un disco rigido o una memoria rimovibile – in grado di stoccare le immagini localmente.

La prima telecamera IP è stata immessa sul mercato nel 1996 dalla Axis Communications. Si trattava della Axis Neteye 200, telecamera centralizzata – che usava un web server interno alla camera creato dalla Axis stessa in modo personalizzato, che trasferiva le immagini digitalizzate a un NVR.

La prima telecamera IP decentralizzata è stata invece commercializzata dalla Mobotix nel 1999. Al suo interno conteneva un software di controllo complesso e le registrazioni degli eventi. Questo dispositivo non richiedeva quindi nessun tipo di supporto esterno.

Vantaggi e svantaggi delle telecamere IP

I vantaggi delle telecamere IP sono assai numerosi. In primis, è importante citare la risoluzione, che in una telecamera IP può arrivare all’alta risoluzione 1080p. Sono estremamente flessibili nel loro utilizzo: grazie al fatto che sfruttano la rete internet, le telecamere IP possono essere installate ovunque si trovi un collegamento stabile, che può essere stabilito sia wireless tramite Wi-Fi, che sfruttando la tecnologia POE (Power Over Ethernet). In base a questo, le telecamere IP consentono sempre e comunque – rete permettendo – una facile e rapida accessibilità da remoto, ovunque voi vi troviate.

Inoltre, elemento assolutamente fondamentale, le telecamere IP sono sempre dotate di un audio a doppia via, il che vi consentirà non solo di ascoltare, ma anche di interagire vocalmente tramite la telecamera IP.

Tra gli svantaggi, che risultano comunque minori rispetto ai vantaggi appena analizzati, c’è sicuramente un alto costo iniziale. Anche se, a causa dell’alta domanda di questa tecnologia, il mercato si sta adeguando facendo diventare le telecamere IP sempre più economiche. Ma il peggiore svantaggio di questa tecnologia è connesso al suo miglior vantaggio: l’essere connesso ad una rete internet. Essere connesso ad una rete internet e non ad una rete privata, fa sì che il sistema generato dalle telecamere IP sia vulnerabile ad attacchi informatici.  

Come configurare una telecamera IP

Come abbiamo visto, le telecamere IP – dal momento in cui si connettono tramite la rete o direttamente al server se decentralizzate, o ad un NVR se centralizzate – possono essere configurate sia wireless, con il Wi-Fi, sia con un cavo di rete LAN (il cavo Ethernet).

Nel primo caso, la telecamera IP è vista come un qualsiasi altro dispositivo di rete Wi-Fi. Deve quindi essere collegata ad una fonte di alimentazione – a meno che non sia a batteria – e poi connessa alla rete tramite Wi-Fi, alla stregua di un pc o altro dispositivo mobile che deve connettersi alla rete wireless. Per fare questo saranno necessarie le credenziali di accesso alla rete domestica (nome access point, password,etc). 

Nel secondo caso, la telecamera IP deve essere collegata alla rete tramite l’utilizzo di un cavo di rete LAN, agendo esattamente come se si dovesse collegare un computer alla rete. Se si tratta di una videocamera IP PoE (Power over Ethernet), il collegamento non deve avvenire direttamente ma attraverso lo switch PoE per ottimizzare la potenza, oppure utilizzando un alimentatore detto PoE injector. 

Domande frequenti:

  • Che cosa sono le telecamere IP?

    Si tratta di un tipo di telecamera che consente di controllare e interagire con l’ambiente ove questa è installata 24/24, da remoto, ovunque tu sia e su qualsiasi dispositivo che dispone di una connessione alla rete internet

  • Come scegliere una IP camera?

    Sul mercato si trovano moltissime offerte di telecamere IP. Si consiglia di stare su un prezzo medio – attorno ai 70 € per terminale – per avere un prodotto dalle buone prestazioni senza dover spendere una fortuna.

  • Come vedere una telecamera IP su internet?

    Trattandosi di una telecamera connessa ad internet e provvista di indirizzo IP, basterà accedere da un qualsiasi dispositivo connesso ad internet e accedere a qualsiasi software per la visualizzazione della videosorveglianza.

  • Come accedere da remoto a una telecamera IP?

    Puoi accedere alle telecamere IP da remoto tramite qualsiasi device. Con gli smartphone è ancora più facile, basterà scaricare l’applicazione e inserire le credenziali per accedere al sistema di videosorveglianza.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a impianti antifurto e videosorveglianza
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE