pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

8 regole d'oro per valorizzare oggetti di antiquariato in casa

L'antiquariato nell'arredamento è uno stile che viene spesso mixato con elementi d'arredo più moderni, se non addirittura contemporanei: ecco le regole per farlo senza sbagliare.

Chiedi un preventivo per ARREDAMENTO
  • Invia la tua richiesta gratis
  • Ricevi fino a 5 preventivi
  • Scegli il migliore
richiedi preventivo
L'antiquariato conquista sempre più persone e ha molti fan anche tra chi ama lo stile moderno e contemporaneo. Sulle riviste di design, sempre più spesso si notano accostamenti all'apparenza audaci, in realtà estremamente affascinanti, tra mobili antichi e mobili moderni. Si tratta di una moda decisamente in voga, che rende particolare anche l'ambiente più anonimo e dona carattere a qualsiasi casa, grande o piccola che sia. Il più delle volte non è necessario che l'alternanza sia massiccia: bastano pochi tocchi qua e là per personalizzare la camera da letto o il soggiorno, la cucina o persino l'ingresso. Tuttavia l'accostamento di mobili antichi e moderni è qualcosa che richiede non solo una certa competenza in fatto di design (competenza che spesso può essere acquisita nel tempo anche da non addetti ai lavori e semplici appassionati), ma anche un notevole gusto. Quest'ultimo, infatti, è indispensabile per capire quando e dove osare e soprattutto per non esagerare, correndo il rischio di ricreare un'atmosfera quasi caricaturale o peggio pacchiana, di pessimo gusto.
Per questo motivo, è bene che chi desidera accostare mobili antichi a mobili moderni segua un vademecun di regole che lo aiutino a non sbagliare. La prima, fondamentale regola è appunto quella di non esagerare. Il contrasto tra complementi d'arredo moderni, addirittura contemporanei, e mobili antichi è sicuramente delizioso, soprattutto se per esempio si accosta una poltroncina dal sapore vintage a un arredamento lineare ed essenziale, tipicamente moderno; o ancora se si comprano lampade in velluto da un mercatino dell'usato e le si sistemano in un salotto hi-tech, dotato magari di mobili laccati e nei colori del bianco e nero. Tuttavia è fondamentale che agli elementi vintage presenti - siano essi suppellettili o veri e propri complementi d'arredo - venga dato il giusto risalto, la giusta importanza nell'ambiente circostante. Se non fosse così, infatti, si correrebbe il rischio appunto di esagerare, ostentando un'accozzaglia senza senso né filo conduttore di pezzi antichi e moderni accostati un po' a casaccio. Un'altra regola fondamentale, da tenere sempre bene a mente, è quella di avere rispetto per ogni ambiente.

Questi ultimi, infatti, si caratterizzano per codici estetici ben precisi che non vanno stravolti, bensì sottolineati ed esaltati anche attraverso la sapiente mescolanza di antiquariato e complementi d'arredo moderni. Inserire un vetusto comò in stile barocco in camera da letto, per esempio, è altamente sconsigliabile: non solo non sarebbe funzionale, occupando inutilmente uno spazio che magari potrebbe essere sfruttato per un armadio o una cassettiera realmente utile, ma risulterebbe anche inutilmente ridondante. Lo stesso pezzo farebbe una gran figura invece in soggiorno o in sala da pranzo, dove risalterebbe quale pezzo forte dell'ambiente e verrebbe ammirato da tutti gli ospiti di passaggio per una cena o un saluto. "Rispetto" è un po' la parola chiave quando si parla di design, e infatti la terza regola prevede, dopo il rispetto degli spazi, anche il rispetto degli stile. Regola vuole che i complementi d'arredo dalle forme massicce devono accompagnarsi a mobili dalle linee essenziali e pulite, mentre un oggetto particolarmente "carico", barocco o spigoloso, risalta al meglio se viene affiancato da mobili e suppellettili delicati.
Un'altra importante considerazione da fare riguarda gli spazi, che devono essere sempre ben equilibrati, anche quando si ha a che fare con mobili d'antiquariato. Si consiglia dunque di lasciare un po' di spazio libero tra i singoli elementi che vengono affiancati, senza osare sequenze che rischiano di apparire disordinate e caotiche, rimpicciolendo l'ambiente e coprendo le pareti. Del resto, come ben sa chi si occupa di design a livello professionale o anche solo amatoriale, l'arredamento riuscito è quello che riesce a trovare un equilibrio perfetto in qualsiasi spazio. L'ultimo, preziosissimo consiglio è quello di seguire fantasia e ispirazione del momento, perché spesso le idee più belle vengono proprio quando meno ce lo si aspetta. Sono frutto della felice intuizione di un momento, dell'idea improvvisa secondo cui alcuni colori, forme e stili possono essere accostati anche se all'apparenza non c'entrano nulla.
Ecco che abbinamenti impensabili e teoricamente anche sconsigliati si trasformano in mix riuscitissimi, che nella loro improbabilità sembrano calzare a pennello l'uno affianco all'altro. Del resto, anche l'abbinamento di pezzi d'antiquariato e mobili moderni è un modo di osare, un qualcosa che teoricamente non andava fatto... almeno fino a quando qualcuno non lo ha fatto la prima volta, scoprendo che non si trattava di un'idea poi così folle! Insomma, fantasia, follie ed estro creativo a volte viaggiano a braccetto: l'importante è mantenersi nei limiti del gusto e non cercare a tutti i costi un effetto strabiliante.
richiedi preventivo per ARREDAMENTO
  • antiquariato
  • arredamento
;

Potrebbe interessarti anche

Shou Sugi Ban
Arredamento
Shou Sugi Ban: l'antica tecnica giapponese del legno bruciato

Lo Shou Sugi Ban (焼 杉 板 - letteralmente “assi di cedro bruciate”) è una tecnica millenaria, sicura e super-collaudata sviluppata dai maestri giapponesi per preservare nel tempo il legno esposto agli agenti atmosferici e naturali, rendendolo stabile, durevole, idrofobo ed addirittura ignifugo, in maniera del tutto naturale ed ecologica, senza modificarne la struttura interna. Sembra quasi...

Arredamento
Acquario e design, idee per arredare con i pesci

Fra gli elementi d'arredo più originali vi sono indubbiamente gli acquari ornamentali e di design. Si tratta in genere di grandi vasche per pesci con animali esotici o particolarmente colorati, realizzate con finiture in armonia con l'arredamento del locale in cui si trovano. Questi acquari si possono trovare in vendita nei negozi specializzati o possono essere realizzati su misura in base alle...

Casa in montagna
Arredamento
Come arredare una casa in montagna?

Quando si tratta di scegliere l’arredamento per la casa in montagna, la regola è una: infondere quel senso di calore e di rifugio accogliente che ci si aspetta da una baita in montagna. E questo vale sia per l’appartamento nel complesso moderno sulle piste da sci, sia per il monolocale mansardato in paese. Ecco trucchi e consigli per tutte le tasche. Pareti di legno ed è subito baita di...