MAGAZINE

tutti gli articoli

Acquistare un mobile di antiquariato: guida antirischio

Come acquistare un mobile antiquariato da inserire all'interno del proprio arredamento? Ecco alcuni consigli per fare la scelta migliore

Chiedi un preventivo per ARREDAMENTO richiedi un preventivo gratis

Un mobile antico può donare un tocco unico e originale all’arredamento della propria casa, tuttavia è importante prestare attenzione all’acquisto di questi complementi d’arredo, per non imbattersi in spiacevoli inconvenienti.

L’acquisto di mobili usati nei mercatini d’antiquariato è diventata una vera e propria tendenza negli ultimi anni, in particolare per gli amanti dello stile shabby chic, in quanto sono in grado di valorizzare la casa e impreziosire gli ambienti con fascino ed eleganza.

In particolare gli appassionati d’arte e di collezionismo amano trascorrere il loro tempo restaurando questi pezzi unici, integrandoli all’interno dell’arredamento per donare maggiore originalità alla casa. Purtroppo può capitare di imbattersi in spiacevoli truffe, che si verificano soprattutto nel settore della vendita di mobili antichi usati.

In realtà vi sono diversi rischi che possono nascondersi dietro ogni acquisto, anche per quanto riguarda gli oggetti di valore contenuto. Per questo motivo non bisogna lasciarsi ammaliare dalla loro bellezza, ma valutare attentamente gli oggetti prescelti prima di finalizzare l’acquisto.

Come valutare la qualità dei rivenditori di mobili antichi

La prima cosa da fare quando si desidera acquistare un mobile antico, da integrare nello propria casa, è stabilire se il venditore sia una persona affidabile e realmente competente.

Meglio scartare commercianti improvvisati oppure oggetti dalla provenienza ignota, per evitare di imbattersi in un inganno. È importante infatti che i rivenditori abbiano delle competenze specifiche in questo settore, capacità dimostrabili attraverso ad esempio la descrizione dettagliata della merce.

Un’ulteriore attenzione deve essere posta sui presunti specialisti, che a volte mirano soltanto a raggirare i propri clienti. È preferibile rivolgersi a mercatini d’antiquariato che siano in possesso di certificazioni, oltre ovviamente ad avere un business serio e un’attività ben radicata sul territorio.

Non sempre un buon rivenditore è in grado di fornire delle informazioni specifiche sull’origine dell’oggetto che si desidera acquistare, tuttavia come minimo deve essere in grado di garantire un acquisto sicuro, rilasciando uno scontrino fiscale e una garanzia di certificazione del mobile. Queste prime dritte però potrebbero non bastare, infatti è necessario valutare sempre personalmente ogni dettaglio dell’oggetto da acquistare.

Analisi visiva del mobile d’antiquariato

Effettuare un’analisi visiva del mobile è sicuramente un’operazione utile, per escludere eventuali deterioramenti avvenuti nei locali dei commercianti, di conseguenza bisogna controllare che non vi siano fori causati dai tarli, scheggiature, graffi, pezzi mancanti o scambiati, tracce di colla e zone riverniciate.

In ogni caso è buona norma evitare di fare scelte azzardate e sbrigative. Bisogna sempre prendersi tutto il tempo necessario, discutere con calma con il venditore l’origine del mobile e il suo valore effettivo, osservando l’oggetto attentamente da ogni angolatura. Una volta accertatisi dei requisiti fondamentali è possibile procedere con il passaggio successivo, focalizzandosi sul prezzo del mobile antico.

I mercatini d’antiquariato, o chiunque si occupi della vendita di mobili antichi, garantiscono nella maggior parte dei casi dei contratti di conto vendita. Tale soluzione lascia un po’ di libertà all’acquirente, in quanto permette di applicare la tecnica del ribasso. In questo modo sia il commerciante che il compratore possono stabilire un prezzo differente, il più delle volte distante rispetto a quello applicato inizialmente ma non oltre un certo limite.

Contrattazione e trasporto dei mobili antichi

Quando si desidera acquistare un mobile antico, da inserire nel proprio arredamento, si possono fare degli ottimi affari soprattutto se ci si rivolge a un negozio specializzato o a un rivenditore competente.

Una volta scelto il mobile o l’oggetto in questione bisogna procedere con la fase di contrattazione, tenendo conto che difficilmente un negoziante serio abbasserà il prezzo eccessivamente. Tuttavia una volta stabilito il valore finale le accortezze da considerare non sono ancora terminate. A questo punto è necessario invece occuparsi del trasporto del mobile antico.

Purtroppo non sempre è possibile trasportarlo da soli, attraverso i mezzi a propria disposizione, perciò è opportuno stabilire con il venditore anche il costo del trasporto durante la fase di contrattazione. È consigliabile discutere la tariffa al momento dell’acquisto, onde evitare di creare inutili incomprensioni che potrebbero incidere sull’offerta ottenuta. Anche in questo caso bisogna assicurarsi di essere in buone mani. S

e le circostanze lo consentono, prima di uscire dal negozio è preferibile guardarsi intorno, per verificare che il negoziante abbia a disposizione i mezzi idonei per garantire un trasporto sicuro.

Acquistare un mobile d’antiquariato richiede molta prudenza, comunque con alcune semplici regole è possibile portare a casa un oggetto unico e di grande valore, rivolgendosi sempre ed esclusivamente a mercatini d’antiquariato affidabili e a venditori seri, qualificati ed esperti nella vendita di mobili antichi.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a ARREDAMENTO

CHIEDI ORA