MAGAZINE
Logo Magazine

Arredamento minimal, soluzioni e segreti di una casa che ha stile

Un arredamento dall’effetto calmante, dove lo sguardo può spaziare libero da accessori che ingombrano le superfici. Ecco i segreti del minimal style

16-04-2022 (Ultimo aggiornamento 23-04-2022)
Chiedi un preventivo per
arredamento di design

Pulizia, ordine ed eleganza: questi sono i primi termini che vengono alla mente quando ci si trova in una casa dall’arredamento minimal.

In una casa in stile minimal gli spazi attirano subito l’attenzione, in quanto sembrano sempre più ampi di quello che sono in realtà. Inoltre, la luminosità è in grado di affascinare e conquistare, grazie a un aspetto patinato da rivista di arredamento.

Lo stile minimalista oggi fa tendenza, ma quali sono le regole per trasformare il proprio appartamento in una casa dal design essenziale? Potete fare un giro in qualche negozio di arredamento, rivolgervi a un interior designer, oppure prendere spunto da alcuni dei nostri consigli.

Arredare minimal: tutta la luce e l’eleganza del bianco

Per un arredo minimal è possibile cominciare dall’utilizzo del bianco, un colore particolarmente adatto a questo stile che privilegia l’essenzialità e la luminosità degli ambienti. La base da cui partire per realizzare un arredamento minimal style potrebbero essere delle pareti bianche che giocano con elementi d’arredo in legno chiaro, oppure il trionfo del total white all’insegna di un ritorno alla purezza e alla luce, elementi che esaltano il concetto cardine dello stile minimal.

  • Via libera alle innumerevoli cromie del bianco, ma anche alle molteplici sfumature del grigio e del beige. Le tonalità più scure possono trovare spazio nei piccoli dettagli, tuttavia è importante che non spengano o incupiscano gli ambienti.
  • I materiali da prediligere per i pavimenti sono freddi e luminosi, come marmo, resine, cemento e legno chiaro.
  • Less is more: è la regola base che va seguita in ogni ambiente di una casa minimal style. Perciò, è fondamentale prestare attenzione all’utilizzo degli spazi, i quali non devono mai risultare appesantiti e troppo pieni. Tutto ciò che ruba visibilità alla luce e ostruisce la vista è assolutamente estraneo al concetto di stile minimal.

Arredamento del soggiorno minimal

La zona living è l’ambiente più importante da curare per realizzare una casa dallo stile minimal. In queste circostanze, il soggiorno deve avere pochi mobili e arredi funzionali, meglio ancora se integrati e caratterizzati da un design moderno ed essenziale.

I tre elementi principali di un salotto minimal sono:

  • colori rigorosamente neutri;
  • geometrie sempre pulite;
  • materiali resistenti, lisci e di design.

Una soluzione interessante è l’open space, integrando il soggiorno con la sala da pranzo o la cucina. Si possono scegliere arredi minimalisti come il tatami, mobili dalle linee semplici e oggetti di design per catturare l’attenzione. Per l’illuminazione vanno bene lampadari di design dallo stile non eccessivo, oppure strisce a LED da integrare negli arredi e nelle pareti.

Cucina stile minimal: i lampadari essenziale per lo stile minimalista

L’ordine e la pulizia sono elementi chiave dell’arredamento minimal della cucina. Questo significa che sono banditi i soprammobili e le suppellettili, infatti le superfici devono essere libere e tutto va riposto dentro a mobili dalle linee geometriche ed essenziali.

Lo stile minimal lo si riconosce dalle linee sobrie, prive di decori, rigorosamente squadrate e da monocromie neutre, lucide e luminose. Tutto deve contribuire ad aumentare la percezione di leggerezza e ariosità che sta alla base di un arredamento minimal per la cucina.

  • Nella cucina minimal bisogna nascondere oggetti, elettrodomestici e utensili, ad esempio utilizzando sistemi a scomparsa e modelli da incasso che consentono di mantenere l’estetica più pulita ed essenziale.
  • Bisogna valorizzare il design dei materiali, scegliendo soluzioni strutture integrate e senza accessori a vista come maniglie o abbellimenti, preferendo invece uno stile semplice e la qualità delle finiture.
  • Una soluzione ottimale per una cucina minimal è l’isola centrale, infatti laddove la spaziosità lo permette questo elemento si sposa bene con l’arredamento minimalista della cucina.
  • L’illuminazione artificiale è affidata ovviamente a lampadari minimal, lampade stilizzate e faretti incassati, soluzioni di lighting design perfette per una cucina dallo stile minimalista.

Che abbia un ambiente a sé o che sia aperta sul soggiorno, la cucina minimal deve infatti prolungare idealmente il concetto di stile adottato nel living. Qui l’acciaio degli elettrodomestici si sposa con le suggestioni nordiche dei legni chiari, oppure con le cromie dei mobili laccati: quel che conta è il rispetto delle geometrie essenziali, senza maniglie e pomelli a interrompere la linearità del design.

Come arredare una camera da letto minimal

Non bisogna farsi tentare dalla voglia di riempire il letto di cuscini, di vestirlo con trapunte e coperte leziose, oppure di sistemare morbidi scendiletto colorati. Monocromia, sobrietà e ordine sono gli aggettivi leit motiv anche della camera da letto minimal.

In questo ambiente i comodini sono l’espressione di geometrie basiche rigorose, su cui poggiano abat-jour a cui è concessa una nota di colore a contrasto. Attenzione alle armadiature: devono essere talmente essenziali da confondersi con la parete. Dall’imbottito con testiera liscia al letto futon per uno stile minimal che evoca atmosfere zen, il letto perfetto deve sposare il concetto: “la semplicità è armonia”.

Casa stile minimal: le soluzioni per un bagno essenziale

Ancora più facile arredare è il bagno minimal, un ambiente dove i colori chiari dei sanitari la fanno da padrone a prescindere dallo stile. Alle pareti rivestite con piastrelle maxi o marmi chiari, si sviluppano semplici geometrie di mobili sospesi e sanitari dalle forme essenziali, mentre il box doccia viene sostituito da una più elegante ed essenziale box doccia in cristallo.

Il bagno dallo stile minimalista deve essere tinteggiato con colori neutri, da utilizzare anche per i mobili e tutto l’arredo del bagno. Lo spazio deve risultare ordinato e pulito, rimuovendo qualsiasi elemento superfluo o eccessivo. Bisogna anche giocare con dei piccoli contrasti, ad esempio inserendo una zona con delle piastrelle colorate o decorate oppure uno specchio con cornice nera.

Domande frequenti:

  • Come arredare il soggiorno in stile minimal?

    Per arredare il soggiorno in stile minimal devi usare colori neutri, materiali resistenti e lisci al tatto e arredi dalle geometrie pulite.

  • Come arredare la sala da pranzo minimal chic?

    Per arredare la sala da pranzo in stile minimal chic devi prediligere l’eleganza e la sobrietà, scegliendo arredi dai colori neutri e dalle linee semplici.

  • Cosa significa arredamento minimal?

    Arredamento minimal significa uno stile d’arredo basato sull’essenzialità, realizzando ambienti equilibrati e funzionali senza elementi inutili e superflui.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a arredamento di design
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE