MAGAZINE
Logo Magazine

Come risparmiare sull'asciugatrice grazie al bonus

Grazie al Bonus Elettrodomestici è possibile risparmiare sull'acquisto di un'asciugatrice: ma attenzione a vincoli e requisiti. Facciamo chiarezza

30-09-2021
Chiedi un preventivo per
riparazione asciugatrici

Con l’arrivo dell’inverno, molti italiani scelgono di investire in un’asciugatrice. Questo elettrodomestico si sta diffondendo sempre di più proprio perchè consente di avere il bucato asciutto in pochi minuti, senza doverlo stendere all’aria per giorni. Oggi il mercato offre asciugatrici di ogni tipologia e per ogni tasca, quindi è possibile trovare quella più adatta alle proprie esigenze. Per risparmiare ulteriormente è importante informarsi sulle agevolazioni attive. E proprio in questo articolo parliamo del Bonus Elettrodomestici, che consente di avere una detrazione fiscale sull’acquisto dell’asciugatrice, ma solo se si effettuano lavori di ristrutturazione.

Bonus Asciugatrice: quanto si risparmia

La spesa per l’asciugatrice rientra tra quelle ammesse al Bonus Mobili ed Elettrodomestici, che permette di avere una detrazione fiscale del 50% su un importo massimo di 16 mila euro. La detrazione deve essere indicata nella dichiarazione dei redditi e viene restituita in 10 rate annuali di pari importo. Per esempio, se il prodotto costa 1000 euro, si avrà diritto a un taglio-prezzo di 500 euro.

Questa agevolazione si può richiedere solo se si è beneficiari del Bonus Ristrutturazionedisponibile per tutti gli interventi di manutenzione straordinaria su un immobile di qualsiasi tipo, che sia una casa indipendente o un appartamento in condominio. In particolare, rientrano le opere di ristrutturazione, restauro e risanamento conservativo, tinteggiatura delle pareti, sostituzione pavimenti e infissi esterni, ma anche il ripristino di alcune parti dell’immobile danneggiate da calamità avvenute durante uno stato di emergenza. Se si richiedono entrambi i bonus, ristrutturazione e mobili, è fondamentale che la data di inizio lavori di ristrutturazione sia antecedente all’acquisto dell’asciugatrice.

Caratteristiche dell’asciugatrice

Il Bonus Mobili ed Elettrodomestici è pensato per tutti i contribuenti che, dopo specifici interventi edilizi eseguiti nella propria abitazione, desiderano migliorare il livello di comfort ed effienza con nuovi complementi d’arredo ed elettrodomestici. L’asciugatrice deve essere, quindi, acquistata con metodi di pagamento “parlanti” ovvero bonifico bancario o postale, carta di credito, bancomat. Si può avere la detrazione anche se l’elettrodomestico si paga a rate, a patto che chi rilascia il finanziamento effettui il pagamento in modo tracciabile, indicando specifica causale, Codice Fiscale dell’acquirente e del destinatario del bonifico.

Infine, chiariamo che l’asciugatrice deve avere specifiche caratteristiche per rientrare nel bonus: deve essere nuova e avere una classe energetica A + o superiore. Si possono detrarre anche le spese di trasporto e montaggio. Si può richiedere fino al 31 dicembre 2021, ma già si parla di proroga al 2022 per il Bonus Mobili.

L’asciugatrice è oggi uno dei dispositivi più in voga, e si diffonderà sempre di più. Dopo l’acquisto, in caso di guasto o malfunzionamento è possibile contattare, tramite Pagine Gialle Casa, esperti in riparazione e assistenza. Basta compilare comodamente il form online comodamente da casa per ricevere tutti i preventivi e scegliere il professionista più adatto alle proprie esigenze.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a riparazione asciugatrici
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE