MAGAZINE
Logo Magazine

Dipingere la tappezzeria di casa

Stai pensando di cambiare la tappezzeria di casa? Invece di toglierla potresti rinnovarla e ridarle vita dipingendola! Scopri come in questo articolo di PG Casa

Chiedi un preventivo per
tappezzerie su misura
richiedi un preventivo gratis

La carta da parati richiama un concetto di vecchio, di poco moderno, eppure negli ultimi anni la tappezzeria di casa è tornata di moda. Ma come fare se si vuole rinnovare vecchie pareti ma senza staccare la carta da parati che le ricopre, e la cui rimozione può essere particolarmente difficoltosa, fino a provocare addirittura danni ai muri? Un’ottima soluzione è quella di dipingere la carta da parati, soprattutto se è in buone condizioni e non vi sono punti in cui già si sta staccando. In questo modo le si potrà dare una nuova vita.

Dipingere sulla carta da parati: la scelta del colore

La primissima operazione da fare sarà ovviamente la scelta del colore che si vorrà dare alla propria tappezzeria di casa. Si tratta infatti di un cambiamento importante, che modificherà l’aspetto dell’intera stanza. Dunque se si tratta di un locale già arredato, sarà opportuno scegliere una tinta che ben si sposi con lo stile e con il colore del mobilio: cambieranno molto le cose, infatti, a seconda che quest’ultimo sia retrò, moderno, country, vintage, ecc. Se invece la stanza non è ancora arredata la scelta dei colori per dipingere la carta da parati sarà più libera, ma si dovrà avere già a priori un’idea su come si andrà a riempire il locale e sull’arredamento dell’intera abitazione.

Come dipingere la carta da parati: preparazione

Per ridipingere la tappezzeria di casa sarà prima di tutto necessaria un’azione di pulizia, da effettuare con il fosfato trisodico o con un altro prodotto dello stesso tipo, che rimuoverà ogni tipo di sporcizia e di residuo. Si dovrà quindi risciacquare e lasciare asciugare. 

A questo punto si dovrà procedere con una verifica della parete in tutta la sua estensione, per controllare che la tappezzeria sia ancora ben fissata alle pareti e che non vi siano delle fessure tra le cuciture. Se riscontrasse questo tipo di problemi si dovrà prima procedere applicando la pasta per carta da parati, e lo stucco, in modo da colmare le zone danneggiate. Il tutto andrà poi livellato con la carta vetrata fine, che renderà le pareti lisce e la superficie uniforme. Bisognerà infine usare un panno morbido per rimuovere ogni residuo polveroso dalle pareti.

Dipingere sulla carta da parati: come fare

Una volta terminate le operazioni preparatorie, si potrà procedere a dipingere sulla carta da parati. Innanzitutto si dovranno quindi coprire le zone attorno, che non dovranno essere toccate dalla vernice, utilizzando del nastro adesivo di carta. Quindi via libera alle operazioni: si dovrà passare una prima mano con un primer di gommalacca o un prodotto a base oleosa, che consenta di far aderire poi meglio la vernice. La prima mano di colore andrà fatta asciugare per un intero giorno.

Si dovrà quindi ricontrollare la presenza di eventuali imperfezioni che si possono presentare sulla tappezzeria di casa: che siano stappi, buchi o semplici graffi, andranno incollati al meglio in modo che non siano visibili. A questo punto si potrà passare con la seconda mano di colore. Richiedi un preventivo senza impegno.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a tappezzerie su misura
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali