MAGAZINE
Logo Magazine

Quali sono le varietà di piante perfette per il bagno?

Le piante possono arredare e decorare anche il bagno, ma quali varietà scegliere? Ecco le più adatte per questo ambiente, umido e a volte poco illuminato

12-03-2021
Chiedi un preventivo per
interior design

La stanza da bagno permette di cimentarsi in nuove forme di arredamento. Le dimensioni spesso ridotte costringono gli architetti di interni a soluzioni originali, poi recepite e adattate nella quotidianità. Quadri, pareti colorate, accessori luminosi: nei nostri bagni non manca nulla! Nemmeno l’idea di natura, un tocco di verde che allarga lo spazio e rilassa la mente. Stiamo parlando delle piante in bagno. Se ti piace l’idea, scopri come puoi procedere.

La top five delle piante da bagno

Quali sono le piante più adatte da mettere in bagno? Te ne consigliamo 5 che danno la possibilità di godersi uno spazio green anche a chi non ha molto tempo da dedicare al giardinaggio da indoor e a chi non è dotato di ‘pollice verde’:

  • Felce: se pensiamo alle felci ci viene in mente un bel sottobosco umido e odoroso. Sì perché queste piante prediligono un alto tasso di umidità, che è quanto possiamo garantire loro tenendole in bagno.
  • Ficus: robusto e lussureggiante si adatta in ogni tipo di spazio interno, dagli uffici al soggiorno e, ovviamente, anche in bagno.
  • Filodendro: pianta ideale per fioriere pensili e per arredare anche bagni di piccole dimensioni.
  • Bambù della Fortuna: nome improprio della Dracaena sanderiana, giglio delle zone tropicali, si trova a suo agio anche in condizioni di scarsa luminosità e, assumendo con lo stelo varie forme, diventa un ottimo complemento di arredo.
  • Cactus e succulente: una proposta letteralmente evergreen. Le piante grasse richiedono poca cura, poca acqua, ma molta luce. Le tante varietà disponibili permettono di trovare quella giusta per ogni ambiente e per ogni gusto.

Se le piante in bagno sopra elencate non soddisfano i tuoi gusti, puoi sempre optare per mazzi di fiori di piante officinali che possono profumare l’ambiente. Un’idea originale potrebbe essere quella di appenderle al soffitto con i fiori verso il basso per favorirne l’essiccazione. 

Come rendere felici le piante da mettere in bagno?

Dopo che avrai scelto le piante da tenere in bagno migliori per il tuo arredamento e per i tuoi spazi, dovrai fare in modo di mantenerle in buona salute. Qui di seguito trovi alcune dritte che sono valide in linea generale e che ti aiutaranno nello scopo: 

  • Posiziona sotto i vasi da pavimento una lastra di materiale trasparente e idrorepellente per evitare aloni e tracce di umidità;
  • Ruota i vasi periodicamente per assecondare la naturale inclinazione delle piante a seguire con lo sviluppo delle foglie la fonte di luce;
  • Presta attenzione a non schizzare con il sapone, o con i detergenti, le foglie delle piante in bagno che possono essere danneggiate da agenti corrosivi.

Quali piante per un bagno poco luminoso?

Abbiamo già accennato al Filodendro fra le specie di piante per bagno piccolo e al Bambù della Fortuna come pianta per un bagno poco illuminato. Soffermiamoci adesso su alcuni stratagemmi che puoi usare per favorire l’ambientamento di queste e di altre varietà di piante in bagno, quando gli spazi sono piccoli e la luce è scarsa: 

  • sfrutta e ottimizza l’illuminazione artificiale;
  • utilizza gli specchi per dare profondità allo spazio e per riflettere la luce; 
  • dipingi le pareti di colori chiari. 

Richiedi un preventivo senza impegno su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a interior design
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali