MAGAZINE
Logo Magazine

Bonus mobili per chi installa i condizionatori: come averlo

Vuoi installare un condizionatore ma la spesa ti spaventa? Grazie al Bonus mobili puoi portare in detrazione il 50% della spesa: scopri come fare

15-06-2023 (Ultimo aggiornamento 16-06-2023)
Chiedi un preventivo per
condizionatori

Con l’arrivo delle calde giornate estive, l’installazione di un sistema di condizionamento dell’aria diventa una priorità per molti. Tuttavia, l’acquisto e l’installazione di un condizionatore possono comportare una spesa per molti proibitiva. Come risparmiare sull’acquisto di un condizionatore?

Fortunatamente, esiste un incentivo governativo che può facilitare questa spesa: il Bonus mobili. Questo beneficio fiscale consente di ottenere un rimborso parziale delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di condizionatori a pompa di calore. Ma come si può accedere a questo bonus? In questo articolo, esploreremo i requisiti e le modalità per ottenere il Bonus mobili per l’installazione dei condizionatori, offrendo utili indicazioni su come usufruire di questa agevolazione.

Bonus mobili: come ottenere il 50% di detrazione con l’installazione di un condizionatore

Se stai pensando di installare un impianto di climatizzazione invernale ed estiva a pompa di calore, ecco una buona notizia: hai diritto a beneficiare del Bonus mobili, senza la necessità di dover ristrutturare l’intera casa o una sua parte. È quanto affermato direttamente dall’Agenzia delle Entrate, che conferma la possibilità di accedere a una “doppia” detrazione fiscale.

Installando un condizionatore a pompa di calore, puoi godere della detrazione fiscale del 50%, fino a un massimo di 8mila euro di spesa per gli acquisti effettuati entro il 31 dicembre 2023 in caso di acquisto di mobili da collocare nell’immobile in cui vengono installati i condizionatori. Questa agevolazione è possibile grazie al fatto che l’installazione del condizionatore rientra nella categoria dei lavori di manutenzione straordinaria, che soddisfa i requisiti di innovazione e produce un risparmio energetico.

In alternativa, è possibile usufruire dell’agevolazione fiscale dell’Ecobonus del 65%, in base alla quale è necessario installare un impianto di climatizzazione a pompa di calore come sostituzione e non come nuova installazione. Pertanto, solo nel caso in cui si sostituisca un impianto esistente con uno nuovo, sarà possibile beneficiare di tale agevolazione (senza diritto al Bonus mobili).

Bonus mobili con acquisto condizionatore: come richiederlo

Per richiedere il Bonus mobili è indispensabile che i pagamenti vengano eseguiti attraverso un bonifico bancario o postale, anche in modalità “online”. Dalla transazione devono essere chiaramente evidenziate la motivazione del pagamento, il codice fiscale del beneficiario che gode dell’agevolazione e il codice fiscale o il numero di partita IVA del soggetto che riceve il pagamento.

Quindi, se stai pensando di rendere la tua casa più confortevole e desideri ottenere un duplice vantaggio fiscale, assicurati di considerare l’installazione di un condizionatore a pompa di calore. In questo modo, non solo potrai migliorare il tuo comfort abitativo, ma potrai anche beneficiare di una significativa detrazione fiscale per l’acquisto di mobili che renderanno il tuo ambiente ancora più accogliente e funzionale.

Vuoi conoscere le spese relative all’installazione di una pompa di calore?

Richiedi un preventivo agli installatori della tua zona per valutare l’offerta più conveniente: puoi trovarli direttamente su PagineGialle Casa, compilando il form qui presente.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE