MAGAZINE
Logo Magazine

Manutenzione condizionatori: obblighi e vantaggi

Il corretto funzionamento di un condizionatore passa anche dalla sua manutenzione: ecco quali sono gli obblighi di legge e soprattutto i vantaggi per chi li installa in casa

04-06-2021 (Ultimo aggiornamento 22-06-2021)
Chiedi un preventivo per
CONDIZIONATORI

Non solo aria fresca l’estate, ma anche un efficace riscaldamento durante l’inverno. I condizionatori sono impianti di regolazione climatica sempre più diffusi nelle case, ma non tutti sanno che proprio come per le caldaie sono soggetti a un obbligo di manutenzione previsto dalla normativa vigente.

Quando si decide di installare uno o più condizionatori in casa, sarà necessario rivolgersi a un tecnico specializzato che sia certificato per il montaggio, come previsto dalla legge, che è valida sia per le abitazioni private che per gli uffici. Eseguire periodicamente la manutenzione permette di apportare benefici a chi lo utilizza, che potrà ottenere il massimo delle prestazioni con un minor consumo energetico e conseguente risparmio economico. Inoltre, permette di ridurre l’impatto ambientale attraverso il controllo delle emissioni dei gas fluorurati, cioè i gas refrigeranti che contribuiscono all’inquinamento e all’effetto serra. Ecco quello che c’è da sapere sulla manutenzione dei condizionatori.

Manutenzione condizionatori: cosa prevede la legge

La normativa vigente sulla manutenzione dei condizionatori è sancita nel D.P.R. numero 74 del 16 aprile 2013. Il decreto impone per i nuovi modelli la redazione di un libretto di impianto, che permetta di attestare il rapporto di efficienza energetica per gli impianti termici di climatizzazione, sia estiva che invernale, che superano un determinato livello di potenza energetica.

Da questo decreto deriva anche l’obbligo di manutenzione dei condizionatori, che quindi si intende valido sia per gli impianti di raffreddamento che riscaldamento già esistenti, sia quelli che vengono installati ex novo, sia per le case private che gli uffici e ogni altra tipologia di edificio.

Inoltre, chi non rispetta la manutenzione e la certificazione dell’impianto, rischia di incorrere in pesanti sanzioni, rivolte sia al responsabile dell’impianto che non ne richiede il controllo periodico previsto dalla legge, sia nei confronti del tecnico o della ditta abilitata che esegue il controllo, se questo non si rivela completo e correttamente compilato per quanto riguarda l’efficienza energetica.

Manutenzione condizionatori: tipo di controlli e tempistiche

Quali sono i controlli che il tecnico specializzato e abilitato deve eseguire? Prima di tutto il controllo e la verifica dei componenti dell’impianto di climatizzazione, la pulizia dei componenti con specifici prodotti adatti ai filtri, all’unità interna e quelle esterna. Infine, si dovrà occupare dell’eventuale ricarica del livello del gas refrigerante, così da valutare la presenza o meno di perdite che possano inficiare l’efficienza energetica dell’impianto, diminuendo le prestazioni e aumentandone i consumi.

Per questo motivo, è importante che la manutenzione dei condizionatori sia effettuata periodicamente. Solitamente, si tratta di un periodo che va dai 2 ai 4 anni a seconda del tipo di alimentazione dell’impianto di climatizzazione e della sua potenza termica.

I vantaggi della manutenzione dei condizionatori

Garantire una corretta manutenzione dei propri condizionatori significa ottenere dei vantaggi per chi li utilizza. In primis, si ottengono dei vantaggi dal punto di vista della salute, dato che i condizionatori vengono sanificati e igienizzati per migliorare la salubrità dell’ambiente circostante, evitando la dispersione di polveri e polline.

La certificazione dell’efficienza energetica permette così di ridurre i consumi dell’impianto di climatizzazione, ottenendo il massimo delle prestazioni con un importante risparmio economico in bolletta.  Questo implica anche una riduzione delle emissioni inquinanti, sia per il minor consumo di energia elettrica, che per il controllo delle emissioni di gas refrigeranti, che hanno un impatto negativo sull’ambiente in quanto classificati come gas serra, e possono contribuire all’inquinamento atmosferico.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a CONDIZIONATORI
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE