MAGAZINE
Logo Magazine

Come riconoscere e eliminare le cimici dei letti in modo efficace

Le cimici dei letti sono insetti infestanti che possono popolare la camera da letto, pungendo le persone durante la notte. Riconoscendo i segni lasciati dall’animaletto è possibile individuarne la presenza e prendere provvedimenti per eliminarlo.

Chiedi un preventivo per
DISINFESTAZIONE
richiedi un preventivo gratis

La cimice del letto è un insetto che per sopravvivere ha bisogno del sangue umano. Per questo motivo, quando infesta la camera da letto, è possibile accorgersene dai segni di puntura che generano prurito e pomfi rossi. Anche se esse non sembrano provocare malattie (salvo particolari allergie), sono molto fastidiose e vanno disinfestate. Questi animali sono attratti dal calore umano e non rappresentano quindi segno di una scarsa pulizia, come invece alcuni potrebbero pensare. L’insetto si muove essenzialmente di notte, restando nascosto durante il giorno nella tappezzeria, nel legno, nel materasso e addirittura nelle prese elettriche o negli allarmi antifumo.

Come capire che si ha a che fare con le cimici dei letti

Punture sulla pelle

La puntura della cimice determina di solito la comparsa nel giro di poche ore di un rash cutaneo associato a prurito. Di norma non si presenta una sola puntura, ma una serie, perché l’insetto succhia sangue da più punti. Le parti più esposte quindi mani, braccia, collo, viso, sono quelle interessate dai segni. A differenza delle punture di zanzara, quelle della cimice sono molto vicine tra loro, in fila o a grappolo, perché si sposta per strisciamento.

Seguire le tracce dell’insetto

Le cimici dei letti si possono individuare grazie a tracce che lasciano quando si muovono. Che sono:

  • le feci: queste sono di colore scuro e compaiono sui tessuti (o sulla pelle) come macchioline incrostate. Seguendone il percorso, è possibile trovare l’ospite.
  • le esuvie, cioè la pelle cambiata dell’insetto: durante la crescita l’animale cambia la superficie esterna del suo corpo, di colore giallo, e la lascia in giro.
  • Macchie di sangue: durante la notte, con i movimenti del corpo, è possibile schiacciare gli insetti o disturbarli mentre si stanno alimentando. Quando accade è possibile trovare delle perdite di sangue evidenti sulla biancheria del letto.

Liberarsi dei fastidiosi ospiti: disinfestazione

Quando si individua la presenza del parassita, è bene procedere alla disinfestazione delle cimici e alla sanificazione dell’ambiente. Per fare questo è consigliato rivolgersi ad una ditta specializzata, che di norma utilizzerà insetticidi non tossici per l’uomo e apparecchiature specifiche (che riscaldano oltre ai 50°C) per liberarsi degli insetti e delle loro uova. Se si desidera, altrimenti, è possibile procedere alla disinfestazione fai da te, anche se potrebbe non essere sufficiente.

Per eliminare le cimici è possibile passare l’aspirapolvere su tutta la superficie del materasso e sull’intelaiatura del letto, sperando che essa venga aspirata. Se si hanno a disposizione elettrodomestici per la pulizia capaci di produrre vapore caldo è bene usarli. Per eliminare gli insetti è inoltre necessario lavare tutti i tessuti potenzialmente contaminati ad una temperatura superiore a 50°, per eliminare le uova. Dal momento, tuttavia, che questi animaletti si possono nascondere veramente in posti impensabili, non è raro che la disinfestazione fai da te, non vada a buon fine.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a DISINFESTAZIONE
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali