magazine

tutti gli articoli

Lampadari o applique: l'importanza dei punti luce per creare atmosfera

L'illuminazione degli interni è fondamentale per creare la giusta atmosfera nella tua abitazione: scopri le varie lampade o appliques per raggiungere l'effetto desiderato.

L'illuminazione degli interni è fondamentale per la propria abitazione perchè ogni ambiente è diverso e bisogna garantire la giusta luce affinchè questo risulti accogliente in ogni momento della serata. Nel soggiorno e in generale negli ambienti di grandi dimensioni, è opportuno installare lampadari che illuminino bene e proporzionati alla stanza. A seconda dello stile che si preferisce, come quello classico, moderno oppure vintage, si può scegliere un lampadario che scenda per un certo tratto dal soffitto e in quel caso, vista la vicinanza rispetto al tavolo è bene scegliere lampadine dalla luminosità non troppo intensa ma fioca; oppure una o più plafoniere che restino attaccate al soffitto e in quel caso, oltre a dover inserire delle lampadine ad alta potenza, bisogna valutare se non sia il caso di aggiungere qualche lampada negli angoli che rimangono bui: ciò naturalmente dipende dal proprio gusto personale, a seconda del fatto che si preferisca un ambiente perfettamente illuminato oppure con qualche zona d'ombra.
Nelle zone da notte, l'illuminazione può anche essere inferiore rispetto al soggiorno: si può prendere in considerazione l'utilizzo di lampade con piantana a terra da mettere in un angolo della stanza oppure un lampadario non troppo grande. Per i comodini, in modo da consentire la lettura prima di andare a dormire, si possono mettere delle abat-jour: classiche col paralume in stoffa leggera che consenta di avere una luce più fioca e non troppo diretta oppure delle appliques laterali al letto così da non avere l'ingombro sul comodino; la differenza tra le due scelte, consiste nel fatto che mentre le abat-jour possono essere collegate alla spina della corrente ed essere spostate di volta in volta, le appliques sono collegate direttamente all'impianto elettrico passante nel muro, perciò se viene cambiata la disposizione dei mobili all'interno della camera, vanno necessariamente rimosse anche le appliques e installate da un'altra parte. Generalmente queste tendono ad essere scelte in combinazione con il lampadario o con la lampada che fornisce l'illuminazione principale della camera, ma nulla impedisce di sbizzarrirsi con la fantasia e coniugare solamente i colori.

Nelle camere dei bambini la luce dev'essere adatta a tutte le situazioni dato che in quel luogo fanno i compiti, giocano e leggono prima di andare a dormire: esistono molti lampadari adatti a rallegrare le loro stanze con i disegni dei loro supereroi o delle loro principesse preferiti. In genere questi lampadari hanno una lunghezza che li distanzia dal soffitto di un metro e la lampadina riflette i colori della stoffa con cui sono decorati, dando un'illuminazione che sfrutta il colore di questa e che colora a sua volta la stanza. Per la scrivania esistono delle lampade dotate di pinza che possono essere attaccate al ripiano in modo da indirizzare direttamente la luce su libri e quaderni mentre per la lettura notturna si può installare un'appliques direttamente sopra il letto, di quelle snodabili che consenta di spostare la luce e indirizzare la lampadina in modo che colpisca direttamente il testo e la vista non venga sforzata. Per la notte, invece, molti bambini amano avere una luce sempre accesa che li tranquillizzi contro il buio o che li aiuti ad orientarsi durante la notte quando si alzano per andare in bagno: la si attacca in una presa di corrente che stia in basso e la si lascia sino alla mattina.
L'illuminazione degli interni dev'essere studiata anche per le altre stanze che vengono utilizzate durante la sera, come per esempio lo studio: la luce dev'essere sufficientemente forte perchè non si sforzi la vista ma anche abbastanza confortevole da consentire allo stesso tempo un riposo per gli occhi. In molti usano per questi ambienti delle lampade da terra senza un lampadario centrale, che può essere posizionato di fianco alla scrivania o alla potrona come meglio si preferisce. Queste lampade sono spesso dotate di un sistema di regolazione della luce in modo che questa sia più o meno forte e possa quindi essere regolata a seconda della circostanza: più soffusa se magari si sta guardando la tv, più forte se invece si stanno svolgendo altre attività o si è in compagnia di altre persone; un ottimo sistema per avere una luce sempre perfetta a seconda di tutte le circostanze. Inoltre se questa non dovesse essere sufficiente a causa dell'ampiezza della stanza, si possono installare anche delle appliques in vari punti della parete che aiutino a dare la giusta illuminazione: attraverso l'interruttore elettrico si può decidere se accenderle entrambe oppure solo una o addirittura, tramite un particolare regolatore circolare applicabile allo stesso interruttore, è possibile scegliere l'intensità luminosa delle lampadine e creare la giusta atmosfera.


Potrebbe interessarti anche