MAGAZINE

tutti gli articoli

Manutenzione piscina fuori terra in estate e in inverno

Come curare adeguatamente la piscina sia in inverno che in estate per mantenere l'igiene e la qualità dell'acqua.

Chiedi un preventivo per ESTERNI richiedi un preventivo gratis

Tutti coloro che dispongono di una piscina devono conoscere i metodi e le procedure di manutenzione, sia quelle da utilizzare in estate che durante i mesi invernali. Il modo più facile per preservare questo spazio nel tempo è, infatti, prendersene cura nella maniera giusta durante tutte le stagioni, anche quando non viene adoperata.

La manutenzione della piscina fuori terra in estate è profondamente diversa da quella necessaria in inverno, perciò è importante eseguire tutte le operazioni indispensabili per conservare correttamente la piscina, per mantenerne intatte le caratteristiche e le funzionalità. Facendo sì che queste linee guida diventino un’abitudine, si eviterà di incappare in imprevisti e spese inutili, avendo una piscina sempre pronta, per essere utilizzata in ogni momento. Inoltre i procedimenti da seguire, qualora applicati in maniera costante, non risultano eccessivamente fastidiosi, anzi possono diventare facilmente una sana abitudine.

Manutenzione della piscina fuori terra in inverno

Preparare la piscina per l’inverno è una pratica fondamentale, per mantenere l’acqua limpida e pulita durante tutta questa stagione, in maniera tale che sia pronta per essere riutilizzata in estate. Innanzitutto non è necessario svuotare la piscina, ma è consigliato lasciarla completamente piena oppure soltanto per metà. Successivamente è necessario coprirla con dei teli, sia per evitare che cadano foglie e sporcizia all’interno, che per proteggerla da un’eccessiva quantità di raggi UV che potrebbero compromettere l’integrità della superficie.

Qualora la membrana della piscina fosse in pvc o in poliestere bisogna coprirla con un telo, per conservarla a lungo nel tempo ed evitare qualsiasi danneggiamento. Il sistema anti-ghiacciamento è un’operazione fondamentale per scongiurare l’insorgenza di deterioramenti. Questo procedimento consiste nell’installazione di un particolare sistema in grado di attivare la circolazione automatica dell’acqua, che entra in funzione ogni qual volta la temperatura scende sotto i 2-3°C. Per scegliere il metodo ideale da seguire per è necessario conoscere il materiale con cui la vostra piscina è stata realizzata. Infatti le varie procedure possono cambiare a seconda della struttura e dei materiali presenti. Un consiglio che può essere seguito indipendentemente è installare galleggianti invernali specifici, in grado di proteggerla dai possibili danni che il ghiaccio potrebbe causare durante l’inverno. Il concetto fondamentale da cui partire per la manutenzione della piscina fuori terra in inverno è che l’acqua deve mantenersi a una temperatura costante di circa 14-12°C.

Manutenzione della piscina fuori terra in estate

In estate invece la piscina viene usata quotidianamente, perciò bisogna eseguire una manutenzione corretta e costante, per evitare danni alla struttura e spiacevoli imprevisti ai bagnanti. Essenziale è il mantenimento di una buona qualità dell’acqua, quindi è necessario effettuare una pulizia della piscina fuori terra periodica e accurata. Innanzitutto bisogna rimuovere i resti della vegetazione che possono cadere nell’acqua durante la giornata, usando i classici retini disponibili in commercio di dimensioni e forme diverse a seconda delle necessità. Inoltre utilizzando dei kit di misurazione del PH è importante controllare l’acidità dell’acqua settimanalmente, al fine di evitare di raggiungere un livello estremamente alto poiché favorisce la crescita di alghe. Nel caso in cui il PH sia presente in concentrazioni non ideali è necessario aumentarne o diminuirne il livello. Il cloro è un altro elemento base all’interno di una piscina, che deve essere sempre presente nelle dosi adeguate. Si può scegliere di spargere questa sostanza in diversi modi, tramite pastiglie, polvere granulare oppure liquido. In caso di manutenzione straordinaria della piscina si può intervenire con prodotti appositi, come degli alghicidi, degli aspiratori oppure dei kit completi di tutto il necessario.

I vantaggi di una manutenzione periodica della piscina

Come abbiamo visto la manutenzione della piscina è un processo che deve essere effettuato attentamente a seconda della stagione dell’anno. Anche se in inverno questo spazio non viene utilizzato, è bene che venga curato al fine di evitare spiacevoli inconvenienti al momento della riapertura. In caso di mancata manutenzione non solo potranno verificarsi degli inconvenienti, ma la piscina potrebbe riportare anche dei danni che richiedono costosi lavori di riparazione.

Per quanto riguarda l’estate, la manutenzione e la cura della piscina deve mantenersi costante. A causa dell’uso intensivo che ne viene fatto durante questa stagione, è fondamentale mantenere delle condizioni igieniche adeguate. Inoltre in questo periodo la piscina rimane costantemente esposta agli agenti atmosferici e alla natura circostante, perciò deve essere pulita da tutte quelle sostanze che potrebbero facilmente cadere dentro l’acqua.

Il costo della manutenzione delle piscine fuori terra dipende da alcuni fattori, tra cui la grandezza, la qualità dell’acqua, l’utilizzo della piscina e così via. Tuttavia si tratta di un investimento intelligente, perché permette sia di preservarla nel tempo, mantenendone intatto il valore economico e l’aspetto estetico, sia di evitare danneggiamenti, guasti e rotture dovute all’incuria.

Fatti aiutare da un professionista! Richiedi ora un preventivo gratuito e senza impegno!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a ESTERNI

CHIEDI ORA