MAGAZINE
Logo Magazine

Come progettare un giardino su una terrazza in centro città

Creare un giardino verde in terrazza è possibile: ecco due soluzioni perfette, una low cost e l'altra più complessa per creare anche il prato verde

16-07-2021
Chiedi un preventivo per
servizi e manutenzione giardini

Durante l’estate, la voglia di sfruttare al meglio gli spazi aperti della propria abitazione è enorme. Chi non ha un giardino, ma solo una terrazza o un balcone può comunque trasformare questo spazio con piante spettacolari, giochi di luce, arredi e addirittura un prato verde. Progettare un ambiente di questo tipo richiede impegno e professionalità, perchè bisogna considerare diversi aspetti: dimensione del balcone o della terrazza, livello di altezza, eventuali angoli e rientranze da sfruttare. Senza dimenticare stile e gusti personali. Chi vuole progettare un giardino all’interno di una terrazza in linea generale ha due strade da intraprendere: una è più economica e consiste nel posizionare piante in vaso o al massimo l’erba sintetica nel pavimento, un’altra è più impegnativa e costosa e prevede l’installazione di un manto erboso a tutti gli effetti.

Giardino in terrazza: un progetto low cost

La prima soluzione per trasformare la terrazza in uno scenografico giardino è quella di posizionare in modo strategico fiori e piante all’interno di enormi vasi. L’obiettivo è creare un effetto oasi verde, sfruttando al meglio spazi e altezze. Innanzitutto, sfruttiamo eventuali colonne e posizioniamo delle piante arrampicanti che avranno un enorme impatto estetico. Il pavimento può essere trasformato ricorrendo a materiali naturali, come il legno o la pietra: costruire passerelle o isole di verde permette di trasformare completamente la terrazza. Se si vuole incrementare il livello di privacy e creare un giardino riservato e intimo, si può anche ricorrere a pareti verticali costituite da piante rampicanti, chiudendo addirittura lo spazio. Questo permette di nascondersi da sguardi indiscreti.

Il secondo passo è quello di scegliere l’arredamento giusto: accanto al classico tavolo con sedie, se c’è la possibilità si può aggiungere un dondolo oppure un’amaca, senza dimenticare una zona relax. La ciliegina sulla torta? Giocare con le illuminazioni, creando punti luce strategici che permettano di valorizzare particolari angoli del terrazzo. Per rendere l’ambiente ancora più affascinante la notte è possibile posizionare nella parte alta una catena luminosa. Il tutto viene realizzato a un prezzo accessibile, ma il risultato è davvero straordinario: sembrerà davvero di avere un giardino e non un balcone o una terrazza.

Trasformare la terrazza in giardino con un vero prato

La seconda idea per progettare il giardino è più complessa e costosa, quindi adatta a chi ha un budget maggiore. L’obiettivo è creare un manto erboso vero e proprio che dia la sensazione di avere un prato verde su cui camminare e da curare. E in questo caso è davvero necessario affidarsi a dei tecnici che creino il progetto e lo realizzino. Infatti, con questa soluzione occorre fare un isolamento del solaio e in seguito il drenaggio in modo che cresca l’erba, ma allo stesso tempo non ci sia pericolo di infiltrazioni, soprattutto se si abita in condominio e sotto vivono altre persone.

Per impermeabilizzare il pavimento occorre posizionare delle guaine di polietilene, mentre per il drenaggio bisogna installare una guaina antiradice e uno strato di argilla. Un tecnico può eseguire al meglio questo lavoro, anche perchè si assicura che non ci siano ristagni o altre problematiche. Infine, viene posizionato il terriccio spesso circa 30 cm e poi si inizia a curare per far crescere il prato.

Giardino in terrazza: autorizzazioni

Prima di intraprendere il progetto di realizzare un giardino in terrazza occorre avere tutte le autorizzazioni necessarie. Queste sono necessarie solo nel caso in cui si chiuda completamente il terrazzo, quindi si crei un altra zona abitabile. In tal caso è necessario il Permesso di costruire e, a seconda dei singoli Comuni, anche la SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività), un documento che ha semplificato le procedure perchè riunisce la Denuncia di Inizio attività (DIA), la comunicazione di inizio lavori e il certificato di agibilità. Se lo spazio non si chiude, ma ci si limita a creare lo spazio verde, non si ha bisogno di autorizzazioni.

Una cosa è certa: per questo tipo di lavori è richiesto l’aiuto di un professionista specializzato in tutti i servizi che riguardano il giardino: dalla progettazione, al posizionamento delle piante, fino alla manutenzione dell’area verde. Con Pagine Gialle Casa è possibile richiedere diversi preventivi ai professionisti della propria zona e creare la propria casa dei sogni.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a servizi e manutenzione giardini
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE