MAGAZINE
Logo Magazine

Noleggiare un decespugliatore professionale, le tipologie

Se disponi di un giardino e vuoi tenerlo in ordine, lo strumento ideale per questo genere di lavori è il decespugliatore professionale. Scopri come noleggiarlo

Chiedi un preventivo per
noleggio macchine giardinaggio
richiedi un preventivo gratis

Ti serve un decespugliatore, ma non vuoi comprarlo? Noleggialo! Ecco quali sono i vari tipi e quando optare per l’uno o per l’altro. Scopri di più!

Decespugliatore a noleggio: quale scegliere?

Che sia un giardino condominiale, il cortile della cascina, un parchetto interno di una villetta o sia anche una modesta aiuola troppo fitta o troppo scomoda da raggiungere con le classiche cesoie, tenerlo in ordine è importante per garantirgli un aspetto presentabile o, nel caso di orti, lo spazio necessario alle colture di crescere e prosperare. Lo strumento ideale per questo genere di lavoro dipende dall’estensione del giardino in sé – se lo spazio verde è di dimensioni ridotte solitamente bastano le sopramenzionate cesoie, ma se le dimensioni aumentano si rende necessario qualcosa di più potente e rapido, come un decespugliatore professionale.

Non preoccupatevi, non dovrete comprarne uno se non lo avete – basta noleggiare un decespugliatore professionale a una cifra ridotta e sarete a posto per qualche mese se non di più. Sì, ma quale?

Ci sono molte varianti di decespugliatore professionale sul mercato, e non tutti sono al corrente delle differenze tra l’uno e l’altro.

  • Il taglia-bordi è, come suggerisce il nome, il decespugliatore usato per spuntare le aiuole che rischiano di invadere strade e vie. Poco potente e adatto perlopiù a questo genere di piccole rifiniture, è perfetto per falciare erbette e trifogli in eccesso senza rischiare di danneggiare piante più grandi ed è molto pratico grazie alla sua leggerezza.
  • Il decespugliatore elettrico può essere a filo o a lama, a seconda del grado di potenza desiderato, ed è essenzialmente una versione più grande e intensa del taglia-bordi. Se armato di lama, questi può tranciare con facilità anche rami non troppo spessi che il suo predecessore non avrebbe sfrondato.
    La superficie di taglio aumenta ai 25-40cm e con essa anche il peso, che tuttavia rimane facilmente gestibile anche da persone non particolarmente forti o pratiche del mestiere.
  • Il decespugliatore a scoppio non presenta grandi differenze rispetto al decespugliatore elettrico a livello di costruzione, ma scambia una maggior potenza ed autonomia per una necessità di manutenzione più costante, costi più elevati e rumori più intensi, oltre che all’alimentazione.
    Date queste caratteristiche, sono consigliati perlopiù per usi frequenti e/o intensivi – quindi probabilmente non si presteranno troppo al noleggio.
  • Il decespugliatore a zaino o a spalla differisce in poco dal decespugliatore elettrico; anzi, l’unica differenza sostanziale è appunto l’alloggiamento del motore, conservato in uno zaino indossato da colui che lo manovra mentre si dedica a campi, argini di fiumi e sottoboschi.
    Questo permette al decespugliatore di adoperare motori più potenti e superfici di taglio più ampie, solitamente attorno ai 30-40cm, ma si raccomanda di prestare attenzione al suo notevole peso.

Ecco quindi i tipi principali di decespugliatore disponibili al grande pubblico. Non vi rimane che prendere nota, considerare attentamente le dimensioni del giardino e lo spessore della vegetazione, cercare il numero di una compagnia di noleggio e mettervi all’opera. Potete richiedere un preventivo direttamente sul nostro sito.
Buon lavoro!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a noleggio macchine giardinaggio
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali