Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Cattivo odore nel bagno? Cause e interventi per eliminarlo

Il cattivo odore nel bagno è uno degli aspetti che possono creare maggior disagio per quanto riguarda il comfort abitativo

Cattivo odore in bagno come fare
Chiedi un preventivo per IDRAULICA richiedi un preventivo gratis

Il problema del cattivo odore nel bagno è molto diffuso, sia che tu viva in condominio sia che abbia una casa indipendente. Può uscire dal sifone del wc, dalla piletta della doccia oppure dal lavandino ed è molto frequente quando piove. Ecco quali sono le principali cause e come intervenire in maniera efficace per evitare la ricomparsa.

Le cause del cattivo odore nel bagno

Se senti cattivo odore nel tuo bagno, le cause principali potrebbero essere le seguenti:

Mancanza di acqua nei sifoni del wc. Per sifone si intende quell’elemento idraulico a forma di “U” la cui funzione principale è quella di impedire la risalita del cattivo odore dai tubi di scarico;

Sporcizia nello scarico. Essa potrebbe causare problemi alla fossa biologica, tra cui l’intasamento. La presenza di materiali organici (come capelli o resti di sapone) all’interno dello scarico, ad esempio del lavandino dal bagno, è una tra le cause principali del cattivo odore.

Come poter risolvere la situazione? Ecco alcuni rimedi efficaci.

Consigli per rimuovere il cattivo odore dal bagno

Per evitare lo svuotamento dell’acqua nei sifoni, esistono differenti metodi. Quello più efficace per combattere il cattivo odore nel bagno, è quello di applicare un tubo di sfiato, collocato a monte dello scarico del wc e che si collega con l’esterno fino a sopra il tetto.

Questa cosiddetta “valvola di non ritorno” fa parte di una tecnologia molto innovativa che permette di risolvere definitivamente il problema.

Come funziona? In pratica, il tubo di sfiato si apre durante lo scarico dell’acqua dello sciacquone e si chiude, per effetto gravitazionale, al termine della depressione.

L’applicazione di questo componente richiede una manualità esperta ed è per questo che è necessario rivolgersi a un professionista per svolgere le operazioni di applicazione del tubo di sfiato.

Tuttavia esistono altre metodologie meno invasive per eliminare il cattivo odore nel bagno, sia che esso esca dalla piletta della doccia, dal wc oppure dal lavandino. Questi sistemi agiscono mediante microorganismi che riequilibrano la fossa biologica assorbendo l’odore, evitando che esso salga tramite le tubature.

In commercio si possono trovare delle bustine idrosolubili molto semplici da utilizzare.

Altrimenti è possibile usare altri alleati naturali più tradizionali.Tra questi, il mix tra bicarbonato di sodio e aceto bianco, si rivela un preziosissimo aiuto nell’eliminazione del cattivo odore dal bagno. Per una pulizia completa è necessario aprire il pozzetto e versare le sostanze all’interno di esso. Questa operazione può comunque rivelarsi particolarmente difficile per alcuni.

Non sempre queste metodologie sono efficai, in questo caso è sempre utile richiedere l’aiuto di un tecnico, il quale, con i giusti interventi idraulici, andrebbe ad eliminare definitivamente il problema del cattivo odore nel bagno con soluzioni ad hoc. Richiedi ora un preventivo gratuito!

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a IDRAULICA

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • cattivo odore bagno
  • cattivo odore piletta doccia
  • cattivo odore scarico doccia