MAGAZINE
Logo Magazine

7 trucchi per liberare la tua casa dal disordine

Casa in disordine? Non sai da dove cominciare? Segui questi semplici consigli per dire addio al disordine cronico e vivere in una casa pulita e sempre ordinata.

Chiedi un preventivo per
IGIENE E PULIZIE DI CASA
richiedi un preventivo gratis

Mantenere una casa libera dal disordine è importante per diversi motivi. Innanzitutto per dare una buona impressione agli ospiti, ma soprattutto a chi ci vive. In una casa ordinata gli oggetti si trovano più facilmente, non c’è caos e le pulizie sono facili e veloci.

La prima cosa da fare è evitare di accumulare oggetti inutili, vestiti smessi e cianfrusaglie da buttare via, magari con l’idea che verranno utili in seguito o che si possono ancora riparare. Ecco 7 consigli per tenere in ordine la casa con poco sforzo.

1) Riordina poco, ma tutti i giorni

Il primo consiglio è di porsi obiettivi facilmente raggiungibili. Un punto di partenza può essere decidere di riordinare un cassetto ogni giorno, partendo da un locale e continuando finché non sarà tutto a posto. Porsi obiettivi semplici significa raggiungerli facilmente, in modo da sentirsi gratificati e motivati a continuare.

2) Metodo dei 3 contenitori

L’ideale è tenere a portata 3 contenitori. Uno accoglierà le cose inutili da buttare, un secondo gli oggetti da donare, ad esempio i vestiti che non vengono più indossati ma che sono ancora in ottimo stato. Nella terza scatola finiranno invece gli oggetti che sono semplicemente fuori posto e quindi che andranno riposti altrove.

3) Organizzare mestieri e pulizie di casa

Il terzo consiglio, dopo che i lavori saranno cominciati con obiettivi raggiungibili e organizzandoli con i 3 contenitori, è di organizzare i lavori da svolgere in casa. Pianifica in anticipo la settimana, stabilendo un planning per le pulizie di casa: in questo modo sarà più semplice dire addio al disordine cronico in casa!

4) Organizzare gli spazi

Riordinare significa trovare un posto per le bollette da pagare, gli oggetti del cucito e di tutti gli altri lavori domestici. Tutti questi attrezzi dovrebbero essere riposti nel luogo dove vengono solitamente utilizzati, in pratici contenitori.

5) Mettere in ordine l’armadio, donando ciò che non serve

Quinto consiglio: sistemare l’armadio degli abiti. Dopo avere riordinato l’armadio e donato o gettato tutti gli abiti che non si utilizzano più o non servono, verrà raggiunto un equilibrio dove ogni oggetto rimasto ha un suo scopo. Per mantenere l’equilibrio sarà sufficiente regalare o buttare un capo di abbigliamento per ogni abito nuovo che viene acquistato. Se si compra una camicia nuova, se ne butta una vecchia. In questo modo l’armadio non strariperà più di vestiti che non vengono indossati da anni e che nessuno metterà più.

Fare regolari donazioni agli enti di raccolta e organizzare una bancarella ai mercatini delle pulci sono due consigli preziosi per liberarsi delle cianfrusaglie man mano che entrano in casa, senza dar loro la possibilità di accumularsi fino a diventare un problema ingestibile.

6) Riparare ciò che è rotto, buttare ciò che non servirà più

Spesso si accumulano oggetti con l’idea che verranno utili in futuro o attrezzi rotti da riparare, ben sapendo che probabilmente nessuno ci metterà mai mano. Una volta organizzato uno spazio per le cose da aggiustare sarebbe bene periodicamente vedere cosa contiene e fare un’analisi critica della situazione. Il cellulare rotto e i pantaloni con l’orlo da ricucire verranno mai riparati? Se sappiamo che non ci metteremo mai a fare la manutenzione necessaria a questi oggetti tanto vale buttarli via subito, invece che accumularli in cantine, mansarde e ambienti vari.

7) Pianificare i nuovi acquisti

L’ultimo consiglio per mantenere l’ordine in casa e vivere per sempre liberi dal disordine è valutare i nuovi acquisti. Comprare un nuovo oggetto non ha solo un costo in denaro, ma anche in spazio occupato in casa, in tempo per spolverarlo quando facciamo le pulizie, per mantenerlo in efficienza e aggiornato se è un oggetto tecnologico. Prima di acquistare qualcosa è sempre bene valutare dove verrà riposto, se c’è spazio in casa per tenerlo, se non si possiedono già abbastanza oggetti analoghi. Se il cassetto della biancheria è già in ua situazione critica è inutile comprarne di nuova. Prima sarebbe necessario vedere se c’è qualcosa da buttare e di cosa abbiamo veramente bisogno.

Una casa ordinata è più facile da pulire

Una volta completato il riordino sarà facile mantenere la casa in uno stato ottimale. L’importante è non dare il tempo agli oggetti di accumularsi di nuovo, facendo ricadere la casa nel disordine cronico. Vivere più leggeri, senza la zavorra di oggetti inutili e inutilizzabili significa avere più tempo per se stessi, liberi dall’assillo di dover continuamente tenere a bada il disordine che rischia sempre di straripare. Le pulizie di casa diventano anche più facili e veloci, perché non è  necessario ogni volta spostare soprammobili, ninnoli e cianfrusaglie per spolverare e ci sarà meno bisogno di fare pulizie frequenti. Non essendoci più un grande accumulo di oggetti ci sarà anche meno polvere e meno sporco in casa.

Avere una casa pulita e in ordine non è un obiettivo irraggiungibile, ma necessita un impegno costante nel tempo e una forma mentale allenata, per evitare che l’accumulo ricominci e i risultati ottenuti vengano annullati. Se proprio però pensi di non farcela da solo, ricorda che puoi sempre chiedere aiuto a un’impresa di pulizia: dei professionisti del pulito saranno senz’altro in grado di far tornare ordine e pulizia nella tua casa in men che non si dica!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a IGIENE E PULIZIE DI CASA
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali