MAGAZINE
Logo Magazine

Aceto in lavatrice: pulizia perfetta e ammorbidente naturale

Non tutti lo sanno, ma l’aceto è un alleato potente per pulire la lavatrice dai residui di calcare e anche come ammorbidente ecologico per i propri vestiti. Scopriamo come utilizzarlo!

Chiedi un preventivo per
IGIENE E PULIZIE DI CASA
richiedi un preventivo gratis

Ampiamente utilizzato in cucina per condire tante tipologie di piatti e risorsa preziosa per le pulizie domestiche, l’aceto non smette di stupire con le sue incredibili proprietà, e si rivela un prodotto perfetto anche per la pulizia della lavatrice. Pulire la lavatrice con l’aceto, infatti, è un metodo infallibile per contrastare i residui di calcare che possono compromettere la funzionalità del macchinario, oltre ad essere un ammorbidente naturale per i vestiti.

Aceto, un potente anticalcare per la lavatrice

Biodegradabile, ecologico ed economico: l’aceto in lavatrice è utile non solo per lavare in maniera naturale i propri capi, ma soprattutto per mantenere la macchina funzionale grazie all’azione anticalcare che effettua all’interno della lavatrice. L’aceto è in grado, infatti, di dissolvere il calcare presente nell’acqua, pulendo a fondo i residui incrostati senza alcun effetto collaterale. Il procedimento per utilizzare l’aceto in lavatrice per decalcificarla è semplicissimo: basta un litro di aceto bianco versato direttamente nel cestello della lavatrice, impostando un programma di un paio d’ore a 60°.

Utilizzare l’aceto come ammorbidente: come farlo senza sbagliare?

Abbiamo visto come utilizzare l’aceto come anticalcare per la lavatrice, ma le sue potenzialità non si limitano a questo. Un rimedio casalingo infallibile, infatti, consiste nell’usare l’aceto come ammorbidente per i lavaggi quotidiani, per avere un bucato morbido e soffice. Al contrario di quanto si possa pensare, il forte odore dell’aceto non ristagna assolutamente sui vestiti, e aumenta l’effetto pulizia del detersivo dissolvendo anche le macchie. L’aceto va versato nella vaschetta apposita dell’ammorbidente, in una dose di circa 100ml.

Non solo morbidezza, ma anche un concreto smacchiatore per sporco ostinato

L’aceto è davvero un elemento versatile, in grado di correre in nostro aiuto non solo nella sua funzione ammorbidente, ma anche per eliminare antiestetiche macchie di sudore e aloni su capi bianchi e colorati. L’effetto smacchiante dell’aceto si ottiene diluendo un cucchiaio di aceto bianco in un bicchiere contenente dell’acqua calda, ed è perfetto per essere applicato su macchie di sudore in corrispondenza delle ascelle. Per un effetto ancora più incisivo, è possibile aggiungere un cucchiaio di bicarbonato e lasciare agire il tutto per circa un quarto d’ora. Gli aloni gialli scompariranno, e i capi riacquisteranno un bianco candido e splendente.

Come creare un mix perfetto e profumato con l’aceto

Ora che conosciamo come utilizzare l’aceto come ammorbidente naturale, è possibile persino conferirgli un profumo gradevole che, unito all’azione ammorbidente, è in grado di enfatizzare il buon profumo del bucato. Poche gocce di olio essenziale alla lavanda, unite direttamente con l’aceto nella vaschetta dell’ammorbidente, sono in grado di profumare e ravvivare il colore dei capi. A seconda dei gusti, è possibile utilizzare anche olii essenziali di diverso genere, come il tea tree oil, l’eucalipto e non solo. E’ consigliabile preparare il composto in anticipo, versando l’aceto in una bottiglietta di vetro o di plastica aggiungendo due o tre gocce di olio essenziale o, in alternativa, erbe aromatiche e fiori di campo.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a IGIENE E PULIZIE DI CASA
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali