MAGAZINE
Logo Magazine

Che cos'è il pest control e come funziona?

In che cosa consiste il servizio di pest control? Si eliminano insetti e animali tramite un'azione meccanica e chimica. Scopri come funziona su PG Casa

Chiedi un preventivo per
disinfestazione
richiedi un preventivo gratis

Insetti e piccoli animali infestano il tuo negozio, il tuo bar o la tua attività? Si tratta di un problema comune che puoi risolvere rivolgendoti a professionisti del cosiddetto pest control

Ma cos’è il pest control? A tutti gli effetti si tratta di un servizio di disinfestazione professionale, in cui si affida ad un operatore esperto e competente la valutazione della problematica per poi decidere quali attività mettere in atto per proteggere la propria proprietà, in particolare la propria azienda.

Le caratteristiche del pest control

La principale differenza tra i pest control e un tradizionale servizio di disinfestazione sta nel metodo applicato, che si rifà ad un concetto più articolato chiamato IPM, cioè Integrated Pest Management. Oltre a mettere in atto tutte le misure correttive per eliminare, ridurre o prevenire la presenza gli “ospiti indesiderati”, il pest control considera una serie di procedure standardizzate che devono essere rigorosamente seguite da chi esegue il servizio. Il pest control, per questa ragione, si applica in modo specifico alle aziende del settore agroalimentare, che per la natura dei loro prodotti e servizi offerti, necessitano di un monitoraggio altamente efficiente e che garantisca la sicurezza dei prodotti in ciascun settore della filiera alimentare, al fine di garantire più in generale la salute dei consumatori.

Per questo non solo aziende agricole e stabilimenti di lavorazione ma anche luoghi di somministrazione come bar e ristoranti si dovrebbero avvalere di servizi certificati per poter garantire anche ai propri clienti di aver seguito le procedure necessarie per tutelare la qualità e sicurezza sanitaria dei propri prodotti, la salubrità dei propri locali e in questo modo la loro, oltre che la propria, salute.

Che cosa comporta la normativa a riguardo

Forse non sapevi che esiste una vera e propria norma di riferimento del pest control, che è la UNI 11381:2010 ed è stata elaborata proprio in Italia, anche a sottolineare l’importanza che viene data nel nostro paese alla qualità della filiera agroalimentare. In pratica le aziende che offrono pratiche di derattizzazione, dissuasione volatili, e più in generale disinfestazione, possono dichiarare di conformarsi a questa norma e assicurarsi una maggiore credibilità presso clienti e potenziali tali, oltre ovviamente ad impegnarsi a rispettarla in pratica a garanzia della qualità servizio offerto.

La normativa di riferimento del pest control prevede alcuni procedimenti specifici e particolari accorgimenti, e l’azienda cliente potrà seguirli passo passo sempre affiancati da professionisti specializzati e formati appositamente in pest management. Vediamo quali sono i principali. 

  • Innanzitutto la norma si occupa di stilare una serie di procedure di prevenzione dalle infestazioni delle derrate alimentari: come organizzare il monitoraggio, come raccogliere i dati e come utilizzarli. In relazione al tipo di specie infestante il monitoraggio potrà seguire percorsi diversi, per esempio nel caso di molti insetti si procede con l’installazione di trappole Uv, trappole a feromoni o trappole collanti in posizioni critiche, in modo da poterne verificare la presenza e raccogliere dati sulla popolazione. Per topi e ratti invece il metodo prevede l’utilizzo di esche rodenticide.
  • Successivamente si procede a periodiche ispezioni e rilevazioni, seguendo liste di controllo, anche a seconda della località e della stagione, e infine si riportano le osservazioni raccolte per produrre una documentazione che sarà la base di ogni valutazione di intervento. 

Il pest control considera anche la manutenzione di questi strumenti di monitoraggio, per poter avere sempre la massima affidabilità nelle rilevazioni e nei sopralluoghi. L’intervento di pest management può essere richiesto in qualsiasi fase della filiera alimentare, a partire dalla produzione delle materie prime, allo stoccaggio, fino alle fasi di trasporto e importazione, conservazione nel punto vendita o di somministrazione, insomma in tutto il suo viaggio dal produttore al consumatore finale. La documentazione sarà il punto di partenza per pianificare gli interventi strategici per eliminare il problema.

  • Nel mettere a punto il piano d’azione per risolvere l’infestazione, inoltre, un punto che sarà oggetto di valutazione sarà anche l’eventuale carenza di strutture protettive o norme igieniche, da implementare per garantire l’efficacia del servizio di disinfestazione. 

L’azienda cliente a sua volta ha il diritto di ricevere questa documentazione, per conoscere il dettaglio della situazione ed essere aggiornato sullo stato dei lavori di disinfestazione.

La norma UNI 11381, insomma, guida i professionisti del pest control nelle varie fasi della disinfestazione tramite una lista requisiti minimi che le aziende devono rispettare monitorare e dunque saper affrontare correttamente il problema degli insetti infestanti per le aziende agroalimentari. Ad ulteriore garanzia dei consumatori, nonché a tutela delle aziende agroalimentari che si avvalgono del fondamentale servizio di pest management, investendo nella tutela dell’igiene e della sicurezza, è in vigore inoltre un’altra norma, la UNI EN 16636, che definisce quali sono i requisiti e le competenze delle aziende che possono offrire il servizio di pest control e presentarsi sul mercato come professionisti del settore. 

Per saperne di più, puoi richiedere un preventivo senza impegno su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a disinfestazione
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali