MAGAZINE
Logo Magazine

Come pulire l'ottone: consigli pratici e naturali

Scopri in questa breve guida come pulire l'ottone in modo rapido ed efficace e con dei metodi naturali, pratici ed economici

04-01-2022 (Ultimo aggiornamento 06-01-2022)
Chiedi un preventivo per
servizi lucidatura e restauro legno

La pulizia dell’ottone è un’operazione essenziale per proteggere questo materiale e mantenerlo sempre in buono stato. L’ottone infatti non è un materiale puro, ma è creato attraverso una lega che prevede la combinazione di zinco e rame. Questo materiale veniva utilizzato in tempi antichi per creare oggetti di uso comune come le brocche o i bracieri.

In realtà ancora oggi trova il suo impiego specialmente per la realizzazione di maniglie, serramenti, paralumi, complementi d’arredo e bigiotteria. Spesso s’impiega l’ottone poiché presenta un colore e una composizione unici e particolari, inoltre questo materiale è conosciuto per la sua resistenza alla corrosione e l’incredibile durata nel tempo.

L’ottone però ha un difetto, come altri materiali, nel tempo è preda dell’ossidazione. Quando le superfici in ottone si ossidano è però possibile riportarlo al suo naturale splendore impiegando i giusti prodotti. Vediamo insieme i rimedi migliori per pulire l’ottone lucidarlo.

Come pulire l’ottone ossidato: i rimedi migliori

Per pulire l’ottone ossidato si possono utilizzare diversi composti e miscele naturali, in grado di preservarne la bellezza estetica e la lucentezza.

I migliori prodotti per pulire l’ottone sono:

Sapone di Marsiglia: questo sapone delicato e profumato è perfetto per eliminare i segni dell’ossidazione. Per impiegare il sapone di Marsiglia sull’ottone bisogna riempire una bacinella di acqua calda, inserendo al suo interno il sapone a scaglie. Dopo aver preparato la miscela è possibile pulire l’ottone con due semplici metodi:

  • immergere l’oggetto in ottone nella bacinella, risciacquarlo e asciugatelo con un panno antistatico;
  • prendere una spugnetta morbida, bagnarla nella bacinella e procedere alla pulizia completa dell’oggetto in ottone.

Succo di limone e aceto: la miscela di questi due ingredienti naturali permette di eliminare la polvere e le tracce di ossidazione dall’ottone. Si consiglia di miscelare aceto e limone in una bacinella, poi con una spugnetta o un panno morbido procedere alla pulizia. Questo composto è ottimo per pulire le maniglie in ottone di porte, finestre e mobili.

Acqua calda e bicarbonato: per pulire l’ottone è possibile creare anche una crema miscelando l’acqua e il bicarbonato, cercando di ottenere una consistenza abbastanza cremosa d’applicare direttamente sull’ottone. Dopo aver applicato questo impasto naturale sull’oggetto interessato, basta attendere dieci minuti e infine passare al risciacquo con acqua calda e limone, per poi asciugare l’ottone con un panno antistatico.

Come pulire le maniglie di ottone cromato in cucina

All’interno di molte cucine sono presenti oggetti in ottone cromato, come le maniglie di mobili e arredi, oppure miscelatori e rubinetti. Questi elementi vanno puliti regolarmente, lasciandoli immersi nel lavello con acqua e detersivo, strofinandoli con delicatezza con una spugna morbida in microfibra.

Successivamente bisogna risciacquarli con acqua tiepida, cospargere tutto con sale e succo di limone lasciando che il composto agisca per circa un’ora. Infine, bisogna sfregare di nuovo gli oggetti con la spugna non abrasiva, risciacquare bene con abbondante acqua e asciugare gli oggetti in ottone cromato con un panno morbido.

Come lucidare l’ottone in modo naturale

Dopo aver scoperto insieme come pulire l’ottone, vogliamo anche rivelarvi come lucidare l’ottone a specchio e ottenere dei complementi d’arredo super brillanti. Per la lucidatura di questo materiale esistono diversi prodotti adatti in commercio, tuttavia è possibile sopperire al loro impiego optando per prodotti naturali e più economici.

L’olio di semi di lino, ad esempio, è un ottimo prodotto naturale per eliminare l’ossidazione e rendere l’ottone lucido e brillante. L’olio di lino permette anche di eliminare le macchie nere, le quali tendono a crearsi sull’ottone nel corso degli anni. Infine, grazie all’impiego di quest’olio potrete anche creare una patina protettiva, per rendere questo materiale più lucido e pulito nel lungo periodo.

Infine, per lucidare l’ottone è possibile creare anche un impasto di succo di limone, sale, aceto e bicarbonato. Con questa miscela bisogna ricoprire l’oggetto e lasciare agire il composto per almeno dieci minuti. Infine, basta risciacquare con acqua tiepida e sapone neutro, per rendere l’ottone più lucido e pulito. In alternativa è possibile lucidare l’ottone con un composto a base di sale e aceto, senza utilizzare il bicarbonato o il succo di limone.

Per la lucidatura finale dopo la pulizia dell’ottone è possibile adoperare anche una cera naturale, distribuendola in modo uniforme con un panno morbido in microfibra per non rovinare la superficie dell’oggetto. Adesso che sapete come pulire l’ottone e lucidarlo, non indugiate oltre, per dare nuova vita agli oggetti realizzati con questo splendido materiale

Domande frequenti:

  • Come eliminare il verde rame dall'ottone?

    Puoi eliminare il verde rame dall’ottone usando un composto a base di sale e aceto, oppure utilizzando una miscela di limone e sale, strofinando gli oggetti in ottone con una spugna morbida.

  • Come pulire gli oggetti antichi in ottone?

    Puoi pulire gli oggetti antichi in ottone con il bicarbonato e l’acqua calda, realizzando un composto cremoso da usare per strofinare la superficie da risciacquare con acqua calda e limone.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a servizi lucidatura e restauro legno
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE