MAGAZINE
Logo Magazine

Pulizie di primavera stanza per stanza

Le pulizie di primavera sono un rituale che va svolto nel migliore dei modi. Scopri come pulire la casa stanza per stanza!

13-04-2022 (Ultimo aggiornamento 18-04-2022)
Chiedi un preventivo per
pulizie di primavera

Con l’arrivo della bella stagione è giunto il momento di spalancare le finestre e lasciare entrare quell’arietta frizzantina. Viene quasi spontaneo recuperare tutte le faccende di casa che abbiamo lasciato indietro nella stagione fredda: le pulizie di primavera sono un rituale che fa bene, se viene svolto in maniera accurata.

Da che parte si comincia per pulire casa in maniera sostenibile, abbattendo i costi e, soprattutto, nel modo più efficiente possibile? In questa guida completa cercheremo di rispondere a tutte le perplessità sull’argomento.

Per prima cosa, ti consigliamo di tenere per ultima la stanza ad uso frequente dove andrai a riporre gli oggetti che tirerai fuori dalle varie stanze. Potrebbe essere il soggiorno, ma anche una vecchia camera in disuso.

Un altro consiglio: togli tutte le tende di casa e lavale prima di iniziare. Le reinstallerai a lavori finiti.

Pulizie di primavera: la cucina

La pulizia della cucina richiede olio di gomito, precisione e duro lavoro. È buona regola cominciare dall’alto per andare verso il basso, e quest’idea tienila presente in ogni stanza in cui ti muovi per effettuare le pulizie.

Si comincia per esempio dalla parte superiore dei mobili, passando al lampadario – se non presenta caratteristiche particolari per cui è bene tenerlo per ultimo – per poi passare al loro interno. Si svuotano cassetti e ripiani, e si rimuovono tutti gli oggetti sul piano di lavoro per disporre di sufficiente spazio di manovra.

Prima del piano di lavoro, si procede con la pulizia di tutti gli interni, inclusi cappa, frigorifero, freezer (il quale andrà sbrinato) e forno. Non dimenticare il vetro del forno: sul libretto troverai le istruzioni necessarie a estrarlo e pulirlo senza fare danni.

Ultimati gli elettrodomestici (non dimenticare il microonde e la friggitrice ad aria), si può procedere alla pulizia dei piani, del lavabo e infine dei pavimenti e dei serramenti.

Pulizie di primavera: il bagno

Svuotare il bagno può sembrare un’operazione rapida, ma tutti quegli scaffali contengono parecchi flaconi e bottiglie. È buona regola rimuovere tutto prima di cominciare, in maniera da avere campo libero. Comincia dalle piastrelle in alto, per poi passare al calorifero e andare verso il box doccia o la vasca. Procedi infine verso WC, bidet e lavabo. Usa un vecchio spazzolino dalle setole medie per i dettagli e per rimuovere calcare e sporco dagli angoli.

Approfitta di questo momento per gettare tutto quello che non si usa più, come vecchi cosmetici o spazzole rotte. Concludi le operazioni con finestre, serramenti e pavimenti.

Pulizie di primavera: le camere da letto

Prima di procedere con le pulizie di primavera in generale, è buona regola mettere in agenda, almeno una settimana prima, un decluttering approfondito del guardaroba con annessa pulizia degli interni. È bene approfittare dell’occasione per gettare tutto quello che non si usa più o risulta di troppo, in maniera da arrivare al giorno delle pulizie di primavera potendosi concentrare solo sulle pulizie.

Attendi una bella giornata di sole caldo e fai prendere aria ai materassi per diverse ore, approfittandone per girarli prima di riporli. Pulisci le doghe e la testata, e anche gli specchi e gli armadi. A questo punto non ti rimangono che finestra, calorifero e serramenti.

Pulizie di primavera: il soggiorno

Svuotare la stanza da ogni oggetto è il primo passo verso una pulizia approfondita del soggiorno. Qui potresti trovare molti libri e suppellettili: è bene prendersi il proprio tempo per fare una cernita, e riciclare o dare in beneficenza gli oggetti che non si desiderano più.

Le parti più difficili delle pulizie di primavera in soggiorno riguardano libreria e divano. La libreria va svuotata e pulita accuratamente, dall’alto verso il basso. A questo punto può essere riempita di nuovo, passando lo straccio su ogni oggetto, lavandolo se il caso.

Per quanto riguarda il divano sfoderabile, è possibile mettere in lavatrice le parti lavabili. In caso fosse di pelle, esistono prodotti specifici per la pulizia di questa superficie delicata. Passa l’aspirapolvere sotto i cuscini e nelle pieghe delle cuciture per garantire un risultato perfetto.

A questo punto si procede alla pulizia di quadri, tavoli, sedie, punti luce e termosifoni.

Pulizie di primavera degli esterni di casa: da dove si comincia?

Ora che la casa è in ordine, si può programmare un giorno per la pulizia degli spazi esterni. Si comincia rimuovendo sporcizia e detriti, fogliame o piumini. A questo punto si fa una lista di tutti gli interventi di manutenzione necessari a ripristinare il corretto funzionamento del giardino.

Potrebbe esserci una crepa nel selciato, o magari potrebbe essere necessario concimare o rimuovere la pacciamatura in alcuni punti. Potrebbe essere l’anno in cui sarà necessario riverniciare il cancello: in questo caso, si parte dalle aree più esterne, fino ad arrivare ai muri di casa.

Dopo aver pulito il tetto e le grondaie da eventuali foglie o nidi – potresti dover contattare la disinfestazione – contatta un esperto per la pulizia della canna fumaria.

In ultimo, procedi alla pulizia delle superfici esterne, usando un’idropulitrice se necessario, e infine alla lucidatura dei vetri esterni. In questo modo la casa tornerà a brillare per tutta la bella stagione.

 

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a pulizie di primavera
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE