MAGAZINE
Logo Magazine

Sanificare la cucina: ecco come

Ti stai chiedendo come procedere per fare la sanificazione della cucina? Scopri in questa breve guida di PG Casa tutto quello che serve sapere in merito

Chiedi un preventivo per
sanificazione e disinfestazione
richiedi un preventivo gratis

Ogni sera, dopo aver finito di cenare, arriva il momento di sistemare la cucina. Piatti in lavastoviglie per i più fortunati, nel lavello per il lavaggio a mano per gli altri. Poi i fuochi e il piano di lavoro, infine il lavandino. Ma al termine di questa pulizia possiamo dire di avere una cucina sanificata? Non esattamente. Andiamo dunque a capire quale sia il procedimento necessario affinché si possa parlare di sanificazione e se sia possibile farlo da sé.

Sanificare o pulire?

Partiamo dall’inizio, ovvero dalla parola sanificazione. Essa non è sinonimo di pulizia. E’ per questo che, per quanto la nostra cucina possa apparire in ordine una volta sistemati piatti e pentole, non è detto che l’ambiente sia anche sanificato.

Occorrono due passaggi indispensabili perché si possa parlare di sanificazione, anche per quanto riguarda la cucina di casa. La prima fase è quella della pulizia, ma ad essa deve fare seguito la disinfezione con detergenti appositi, che abbiano nell’etichetta un’indicazione esplicita a proposito del loro potere disinfettante. Visto poi che le superfici della cucina saranno a contatto con gli alimenti risulta indispensabile ricordare di risciacquare bene dopo aver applicato il sapone e, una seconda volta, dopo l’utilizzo del disinfettante. In questo modo si eviterà che i cibi entrino in contatto con i prodotti detergenti, che possono avere effetti nocivi.

Il piano di sanificazione della cucina

Da dove partire per sanificare la nostra cucina? Un vero e proprio piano di lavoro deve prevedere la pulizia e la disinfezione di tutte le superfici, tanto gli oggetti mobili, come posate, piatti e attrezzi, quanto tavoli, cappa, fornello ed elettrodomestici. Oltre, ovviamente, al pavimento.

Ma andiamo con ordine: dapprima la pulizia. Una delle prove del nove per comprendere se l’operazione è stata fatta a regola d’arte è quella del fazzoletto bianco. Se esso, passato sulla superficie, non svela alcuna traccia, allora abbiamo raggiunto il risultato. Occorrerà inoltre verificare che tutto sia stato opportunamente sgrassato. E tutto, significa tutto: anche la cappa o la lavastoviglie. Solo in seguito si potrà risciacquare, disinfettare e sciacquare di nuovo.

Quanto all’ordine di intervento, è facile intuire che per arrivare in ogni angolo della cucina occorrerà sgomberare il piano da ciò che vi sta sopra. Utile dunque partire dalla pulizia di stoviglie e apparecchi di piccole dimensioni e dedicarsi in un secondo tempo a fornelli, tavoli, frigo.

Occhio ai dettagli

È possibile eseguire da sé tutte le operazioni in maniera corretta? La risposta è sì, anche se questo richiede tempo, abilità e, non di meno, i prodotti giusti. Di particolare complessità, ad esempio, è l’intervento sulla cappa, che deve essere sgrassata e disinfettata, così come quello sui grandi elettrodomestici. Non tutti i prodotti, poi, sono uguali, come non lo sono i tipi di sporco. Non basta affidarsi ad unico detergente per portare a compimento l’intero processo di pulizia e disinfezione. Ogni superficie richiede un tipo di agente differente ed è bene leggere con attenzione le etichette per verificare e comprendere bene quali siano dosi e modalità d’uso. A seconda dei materiali che compongono l’arredo e gli oggetti della cucina occorrerà affidarsi a un prodotto e a una tecnica specifici, pena il rischio di danneggiare in maniera permanente le superfici.

Una regola di riferimento è quella di fare una piccola prova di ciascun sapone nuovo su una piccola porzione della superficie da trattare, ma è chiaro che questa prassi non può sempre essere applicata con semplicità. A disposizione ci sono aziende che svolgono la sanificazione in maniera professionale e specializzata. I prezzi variano a seconda dell’ampiezza dei locali e del tempo impiegato ma sono di solito abbastanza contenuti. Prima di affidarsi a un’impresa è comunque buona norma verificare il piano di intervento che l’operatore intende seguire e la tipologia di prodotti che prevede di utilizzare. 

Richiedi un preventivo senza impegno.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a sanificazione e disinfestazione
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali