MAGAZINE
Logo Magazine

Impresa sanificazione della casa: ecco come sceglierla

Vuoi fare una sanificazione della casa, di un locale o condominio? Esistono particolari requisiti tecnici a cui fare attenzione. Ecco quali sono

09-06-2021
Chiedi un preventivo per
sanificazioni

Quando si contatta un’impresa di pulizie per la sanificazione di un locale, un’abitazione o un condominio bisogna accertarsi che sia abilitata per questo tipo di attività. Infatti, occorre che il professionista o la ditta abbia precisi requisiti tecnici. Esiste quindi una normativa da tenere in considerazione e conoscerla permette di individuare fin da subito il migliore collaboratore per le proprie esigenze.

Come scegliere la ditta di pulizie e sanificazione: la normativa

La “Disciplina delle Attività di Pulizia, di Disinfezione, di Disinfestazione, di Derattizzazione e di Sanificazione” contenuta nella Legge 25.01.1994 n. 82, ma ulteriori riferimenti a questo tipo di operazioni sono inseriti anche nel D. Lgs. n. 112/98 art. 22 e nel D.P.R. n. 558/99 artt. 7 e 8. La normativa innanzitutto ci dice che le aziende che svolgono attività di pulizia e sanificazione devono presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) alla Camera di Commercio competente avere l’apposita abilitazione che consente di eseguire lavori di pulizia, disinfestazione, derattizzazione, disinfezione, sanificazione. Si tratta di attività ben distinte come precisato nell’art. 1, comma 1, del D.M. Industria n. 274/97.

Differenza tra pulizia e sanificazione

La pulizia è sicuramente quella più semplice da effettuare: il lavoro consiste nel pulire delle superfici da polvere, residui e materiale non desiderato. La disinfezione , invece, mira a eliminare microrganismi patogeni e si differenzia dalla disinfestazione che rende inattivi e innocui eventuali parassiti, agenti infettivi di diversa origine. Ci sono poi altre imprese specializzate in derattizzazione che mirano a eliminare ratti e topi o almeno ridurne il numero al di sotto di una precisa soglia. Infine, c’è la sanificazione, un’attività molto diffusa con il Covid-19. Si tratta di un’attività legata a disinfestazione, disinfezione e pulizia. L’obiettivo è migliorare le condizioni igieniche di un ambiente e il suo microclima, ma anche la ventilazione, l’illuminazione e il rumore.

Tra i vari prodotti ci sono i detergenti e i disinfettanti, i primi rimuovono lo sporco, i secondi riducono in modo drastico batteri, funghi e virus. Nel caso in cui gli organismi siano più grandi e complessi (roditori, insetti etc.) si parla di disinfestazione. Quindi i normali detergenti, usati in operazioni di pulizia, non sono paragonabili ai disinfettanti. Una discriminante iniziale per scegliere l’azienda è capire che prodotti utilizza.

Non rientrano tra le attività di pulizia:

  • pulizia dei caminetti
  • spurgo pozzi neri
  • sterilizzazione ambienti
  • pulizia strade e arenili
  • manutenzione e pulizia di giardini, sentieri e corsi d’acqua
  • fumigazione

Se si vuole eseguire un’attività di questo tipo non si deve quindi contattare una semplice ditta di pulizia, ma un’altra impresa specializzata. Quando si parla di pulizia cadere in errore è molto facile, quindi meglio capire bene cosa si desidera e chiedere il servizio alla ditta più specializzata possibile.

Imprese di pulizia e disinfezione: caratteristiche

Il D.M. Industria n. 274/97 rivela che ogni impresa deve ottenere l’abilitazione e dimostrare di avere requisiti in base all’attività effettuata. La Legge n.40 del 2 aprile 2007 precisa anche che le ditte di pulizia e disinfezione devono presentare solo la dichiarazione di inizio attività e avere requisiti di capacità economico-finanziaria e onorabilità.

Se, invece, una ditta si vuole occupare anche di attività più complesse, come la disinfestazione o la sanificazione deve avere dei requisiti legati alla capacità tecnico-professionale, economico-finanziaria e onorabilità. Il requisito tecnico-professionale comporta che il professionista abbia maturato almeno 2 anni di attività per quanto riguarda la pulizia e disinfezione e di 3 anni per la disinfestazione e sanificazione.

Chi lavora deve possedere una qualifica conseguita, per esempio, in seguito ad apposito corso professionale. Quindi prima di stringere accordi con una ditta di sanificazione può essere utile notare quali attestati possiede, normalmente sono inseriti nel sito web ufficiale dell’azienda oppure si può porre la domanda specifica in fase di negoziazione. Ricordiamo che un’impresa senza abilitazione non può svolgere la sanificazione e quindi non può neanche fatturare questo servizio.

La scelta di un’impresa di pulizia e sanificazione con tutte le carte in regola è fondamentale, non solo per avere un ambiente adeguatamente sanificato, ma anche per evitare brutte sorprese al momento del pagamento. Su PgCasa è possibile chiedere preventivi alle ditte di pulizia della propria zona.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a sanificazioni
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE