MAGAZINE
Logo Magazine

Come automatizzare il cancello di casa

Tutti gli step da seguire per l'automazione del cancello della tua proprietà. Leggi la nostra guida di PG Casa e trova la migliore soluzione per le tue esigenze

Chiedi un preventivo per
rifacimento impianto elettrico
richiedi un preventivo gratis

L’automazione cancelli è uno step importante, per dare un maggiore valore e modernità alla tua casa. La scelta del meccanismo da utilizzare sul tuo cancello dipenderà da vari aspetti, primo tra tutti la sua tipologia, ma anche da quelle che sono le tue necessità in materia. Prima di fare scelte avventate è bene informarsi in modo approfondito sul modello migliore di apparecchiatura, meglio ancora se consigliato da un esperto del settore.

Ogni cancello è diverso

Nella tua abitazione potrebbe esserci: 

L’automatizzazione di questi accessi richiede però dei requisiti precisi, legati alla loro diversità e alla necessità di avere spazio a disposizione. In pratica nei cancelli scorrevoli l’anta si muove lateralmente, mentre nella versione a battente è necessario ci sia spazio a disposizione, per una questione di sicurezza sul lato interno, per accogliere l’anta in movimento. Vediamo adesso come avviene la loro automatizzazione.

Come automatizzare un cancello scorrrevole

L’automatizzazione cancelli scorrevoli deve tenere presenti due fattori: il peso del cancello e la sua frequenza di utilizzo. È infatti in relazione a questi due dati che dovrà essere scelta la potenza del motore. Accanto a questo deve poi essere posizionato un ricevitore radio, per azionare l’apertura e la chiusura. Il motore potrebbe essere ingombrante, o semplicemente brutto da vedere, per questo ne esistono dei modelli da interrare.

Come automatizzare un cancello a battente

Anche nel caso dei cancelli automatici a battente, per automatizzarli è necessario installare un motore, che deve essere abbastanza potente da movimentarlo senza fatica. Anche in questo caso si può scegliere tra varianti da interrare o altre da posizionare su un muretto, se presente. Per automatizzare il cancello vengono poi usati dei pistoni, che lo aiutano a spostarsi, ma ne frenano l’apertura a spinta.

Regole di sicurezza per i cancelli automatizzati

Ogni cancello automatizzato deve essere fornito di un blocco fondocorsa, che limiti la sua apertura; questo aspetto deve essere certificato, o dal costruttore o dal montatore. Nella variante a battente devono essere presenti delle fotocellule, che blocchino il movimento in caso di passaggio. Per quanto riguarda i cancelli scorrevoli, la normativa, afferma come, sulle due colonne, debba essere presente una sagoma a L, con il compito di evitare le oscillazioni. Per finire, dei blocchi, che mantengono il cancello dentro le guide, sono obbligatori.

Come automatizzare un cancello

Come avrai già capito l’automazione cancelli non è un’operazione che puoi fare da solo, ma ti occorre l’aiuto di personale esperto. Sarà lo stesso personale che, dopo l’istallazione, procederà poi al collaudo e alla manutenzione periodica del tuo cancello. Scegli con attenzione il tecnico e verifica se, nel pacchetto iniziale dei suoi servizi, sia compresa anche la riparazione dei danni e la periodica revisione di sicurezza, per evitare di dover poi affrontare delle spese aggiuntive, ma alle quali non potrai rinunciare. Richiedi subito un preventivo senza impegno.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a rifacimento impianto elettrico
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali