MAGAZINE
Logo Magazine

Tutti i bonus casa in scadenza nel 2021

Molti bonus casa scadono il 31 dicembre 2021 o verranno modificati dall'anno prossimo: ecco quali sono e come comportarsi per usufruirne subito

29-11-2021
Chiedi un preventivo per
ristrutturazioni edili e restauri

Il 2021 è stato l’anno della ripresa, in seguito all’emergenza sanitaria che ha colpito il mondo nel 2020. Durante gli ultimi mesi, si sono stanziate tante risorse per il rilancio dei diversi settori economici e sociali, e in particolare per la rinascita dell’edilizia. Così, sono nati diversi fondi e tante agevolazioni con l’obiettivo di stimolare gli investimenti su ristrutturazione, restauro e miglioramento dell’efficienza energetica delle abitazioni italiane. Infatti, se da una parte è necessario aiutare il settore edile a risollevarsi, dall’altro è ormai cruciale vivere in ambienti sostenibili e ridurre il consumo energetico, al fine di tutelare la Terra.

Secondo quest’ottica, sono nati il Superbonus 110% ma anche l’Ecobonus, il sisma-bonus e tante altre agevolazioni pensate per valorizzare gli immobili. Molte di queste verranno prorogate, altre scadranno nel 2021. Sicuramente c’è ancora poca chiarezza sulle scadenze, ma ormai manca poco alla fine dell’anno e ogni dubbio verrà risolto. Nell’attesa della nuova Legge di Bilancio 2022, che chiarirà quali sono i bonus effettivamente validi anche per il prossimo anno, vediamo subito quali agevolazioni scadono nel 2021.

Bonus Facciate

Così come lo conosciamo oggi, il Bonus Facciate scadrà con tutta probabilità il 31 dicembre 2021. Ci sarà una proroga, ma si parlerà di una nuova agevolazione, con caratteristiche differenti. Probabilmente il nome rimarrà lo stesso ma bisognerà fare molta attenzione. La differenza più grande è che l’agevolazione si riduce dal 90% al 60% delle spese sostenute.

Come sfruttare ancora il Bonus Facciate del 90%? C’è una soluzione per chi desidera usare l’agevolazione per restaurare o semplicemente tinteggiare la superficie esterna della propria abitazione: iniziare subito. Infatti, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, nel corso di una conferenza stampa ha assicurato che i contribuenti che hanno già chiesto e ottenuto il bonus e si sono già impegnati per iniziare gli interventi ammessi, ma non li hanno ancora terminati nel 2022, potranno comunque usufruire dell’aliquota più alta, ovvero della detrazione del 90% e non di quella del 60% che dovrebbe partire ufficialmente dal 1° gennaio 2022. Il bonus, una volta riconosciuto, viene restituito in dieci quote annuali di uguale importo. In alternativa, si può usare anche sotto forma di cessione del credito a terzi oppure sconto in fattura.

Bonus Verde

A partire dal 31 dicembre 2021 non potrà più essere richiesto il Bonus Verde, l’agevolazione che permette di valorizzare giardini, verande e spazi verdi dell’abitazione. In realtà, queste sono le fonti ufficiali, ma il Governo deve ancora decidere le sorti di questa agevolazione, che inizialmente era accantonata ma attualmente è stata messa nuovamente sul tavolo del lavoro.

In ogni caso, nel sito web dell’Agenzia delle Entrate si fa riferimento al 2021 come scadenza ufficiale. Quindi, chi ancora non l’ha richiesto ed è comunque interessato ha circa un mese di tempo per ottenere questo bonus. Ma in cosa consiste? Col bonus verde è possibile avere una detrazione del 36% sulle spese sostenute un tetto massimo di 5000 euro. Quindi, la detrazione massima che si può ottenere è di 1800 euro 836% di 5000).

Bonus Mobili ed Elettrodomestici

Un altro Bonus che dovrebbe subire modifiche a partire dal prossimo anno è il Bonus Mobili ed Elettrodomestici. Così com’è, scadrà il 31 dicembre 2021. Infatti, il Governo dal 2022 dovrebbe ridurre l’agevolazione. Attualmente, i contribuenti possono godere della detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute fino a 16 mila euro. Chi invece richiede il Bonus dal 1° gennaio 2022 avrà una riduzione dell’importo, che passerà a 5 mila euro. Il bonus si può chiedere solo per immobili sottoposti a ristrutturazione dal 1° gennaio 2020 ed è valido per qualsiasi tipologia di arredo ed elettrodomestici efficienti. La detrazione si richiede tramite dichiarazione dei redditi e viene suddivisa 10 quote annuali di pari importo.

Superbonus 110%

Nonostante il Superbonus 110% sia stato prorogato, sono ancora in discussione i cambiamenti che subirà questa agevolazione. Attualmente, il Governo sta discutendo sulle sue modifiche, poichè da più parti si è ammesso che, così com’è ora, questa agevolazione non è sostenibile a lungo termine per le casse dello Stato. In ogni caso, è fuori discussione che si tratta di un aiuto economico necessario al Paese, come ha ammesso anche il Presidente dell’Enea Gilberto Dialuce che ha ammesso che occorre continuare su questa strada facendo, se necessario, i correttivi necessari.

Per approfondire: Superbonus 110% – tutte le novità sulla proroga

Queste erano le principali agevolazioni in scadenza nel 2021, per molte di queste è ancora possibile fare domanda e approfittare delle agevolazioni per l’anno corrente. Per iniziare è possibile affidarsi al servizio di Pagine Gialle Casa e contattare le ditte di ristrutturazioni della propria zona e chiedere subito un preventivo online.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazioni edili e restauri
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE