MAGAZINE
Logo Magazine

Che rivestimento sceglier per il camino di casa

Stai scegliendo il rivestimento del camino di casa? Assicurati che il suo stile sia in linea con il resto dell'abitazione, dai mobili ai pavimenti

22-08-2022 (Ultimo aggiornamento 27-08-2022)
Chiedi un preventivo per
camini

Il fuoco del camino rende la casa romantica e accogliente, e nelle fredde serate autunnali o invernali non c’è nulla di meglio che accoccolarsi sulla propria poltrona preferita di fronte al calore delle fiamme. Perché allora non esaltare questo elemento con un nuovo rivestimento per camino, dando risalto anche alla parte estetica del focolare, ovvero il lato esterno visibile a tutti, armonizzandola al resto dell’arredamento?

La scelta di un rivestimento per caminetti è molto soggettiva, e soprattutto tende a variare in base al tema e allo stile del resto della casa. In questo articolo abbiamo raccolto alcune indicazioni e suggerimenti per capire qual è il rivestimento più adatto agli spazi della vostra abitazione.

Grazie alle diverse alternative presenti sul mercato, oggi è possibile rinnovare questo particolare arredo in diversi modi: si può conservare il classico fascino di un camino in pietra o marmo, adatto a contesti rustici e alle taverne, oppure scegliere di un rivestimento per camino diverso, più moderno, facendosi travolgere da stili e idee innovative. Scopriamo insieme come scegliere il miglior rivestimento che esalti l’estetica senza andare a discapito della funzionalità.

rivestimento camino

Materiali di rivestimento del camino: quali scegliere?

Prima di passare alla scelta del materiale, è importante fare una distinzione sulle tipologie di caminetto esistenti, in maniera da valutare le opzioni con più consapevolezza. Oltre al caminetto frontale, che solitamente sporge dalla parete e presenta un focolare aperto o chiuso in base alle esigenze, esiste anche quello incassato, che può trovarsi a qualsiasi altezza e tende a non fuoriuscire dalla parete in cui è stato installato. Esistono anche impianti di nuova generazione, definiti bifacciali o trifacciali in base al numero di lati visibili e che offrono opzioni davvero scenografiche al classico focolare.

Fatta questa distinzione, occorre considerare che il rivestimento del camino non deve essere solo bello da vedere, ma deve anche rispettare una serie di normative che gli conferiscano sicurezza e durabilità. Il camino deve infatti sopportare grossi sbalzi termici senza danneggiarsi. Ecco perché alcuni dei materiali più popolari per la realizzazione di cornici per camini sono legno, pietra e marmo:

  • i rivestimenti per camini in pietra sono ottimi per le abitazioni classiche. Un camino in pietra è particolarmente adatto agli ambienti semplici e tende ad armonizzarsi ;all’arredamento altrettanto semplice. In questa categoria si trovano anche i rivestimenti per camini rustici, che combinano pietra e legno per un effetto antico che riscalda subito l’atmosfera. Pietre come l’ardesia, la beola, o l’effetto mattone combinano esperienza tattile e colori molto differenti che possono davvero adattarsi ad ogni ambiente creando un effetto molto informale e casereccio;
  • dalla classicità della pietra si passa alla raffinatezza de i rivestimenti per camini in marmo, un materiale adatto agli interni più sofisticati. Non solo è bello da vedere, ma corrisponde anche a tutte le esigenze di resistenza e durevolezza del caso, trasformandosi in un’alternativa costosa ma efficiente per i nostri camini;
  • i rivestimenti per camini in cartongesso sono la soluzione più economica e di più facile installazione: ignifugo, veloce da montare e ideale per le scelte minimali low budget, questo materiale offre anche la possibilità di osare con le tinte, essendo facile da verniciare;
  • l’acciaio è invece ideale per i rivestimenti per camini moderni: facile da pulire e dall’ottima resa termica, il rivestimento in acciaio è la soluzione perfetta per tutti coloro che hanno bisogno di combinare un elemento dal sapore antico come il camino con un ambiente e un arredamento dallo stile moderno;
  • i rivestimenti per camini in maiolica si adattano molto bene agli arredamenti classici ed eleganti, e può avere un prezzo di un certo livello. La versatilità della maiolica esprime il suo massimo potenziale nella realizzazione di stufe e caminetti, diffondendo il calore in maniera omogenea.

Il caminetto può trasformarsi anche in un elemento salva-spazio. Quando associato ai giusti accessori e contenitori, infatti, è in grado di ospitare porta legna, porta oggetti e mensole in grado di custodire i nostri averi in maniera non solo pratica, ma anche elegante.  Data l’ampia possibilità di scelta, il rivestimento del camino può diventare davvero il punto estetico focale di una stanza, un vero e proprio oggetto di design che dà allo spazio un tocco particolare, sia in un ambiente classico che con uno stile contemporaneo.

Naturalmente la scelta migliore è strettamente collegata allo stile generale della casa, ma non bisogna trascurare anche altri aspetti come la funzionalità del rivestimento, che deve essere duraturo, sicuro e facile da gestire. Affidati a un professionista di fiducia per scegliere il rivestimento più adatto al camino di casa.

rivestimento camino

Domande frequenti:

  • Come rivestire un vecchio camino?

    Una soluzione molto diffusa per ricoprire un vecchio camino è l’utilizzo di lastre di cartongesso ignifughe.

  • Quanto costa far rivestire un camino con il cartongesso?

    Un rivestimento per camino in cartongesso può costare dai 40 ai 70 euro/mq.

  • Come si riveste un camino prefabbricato?

    Un camino prefabbricato può essere rivestito utilizzando delle piastrelle di gres porcellanato.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a camini
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE