pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Arredare casa riciclando: molte idee spendendo poco

Sfruttare l'interior design per arredare la tua casa con una piccola spesa è sorprendentemente facile: scopri le potenzialità del materiale riciclato.

L'interior design non è mai stato così creativo e divertente come quando potete dare sfogo a tutto il vostro estro e costruire con materiale da recupero tutti gli oggetti che si vogliono, dai più grandi come i tavoli o la libreria ai più piccoli, come i vasi, i porta penne o anche i paralumi. Ogni angolo della casa può essere arredato con questi materiali: potete dare nuova vita a tutti gli oggetti o quasi di cui non avete più bisogno, in modo da divertirsi creando, risparmiare, imprimere la propria personalità agli oggetti e salvare la natura. Prima di buttare via qualsiasi cosa, chiedetevi se questo non possa, con un po' di lavoro, avere una seconda vita; guardatevi intorno e capite cosa manca alla stanza in cui vi trovate, poi prendete ispirazione e cominciate a progettare. Conservate tutte le cassette della frutta che si riescono a trovare: queste sono ottime in molte occasioni, sia per la loro forma che per il materiale perchè essendo poco resistenti possono essere modellate con facilità.
In soggiorno ci sono un sacco di opportunità per mettere in pratica l'arte dell'interior design fai da te con materiale da riciclo: innanzitutto si può pensare ad un nuovo tavolo partendo proprio da quello vecchio e sgangherato che probabilmente si è dimenticato in cantina. Innanzitutto per renderlo sicuro, controllate che il legno sia ancora in buono stato e assicuratevi che le cerniere siano salde. Dopodichè verniciatelo col colore che si preferisce, magari uno vivace, ricordando di passare il lucido fissante una volta terminata l'operazione. Prendete tutti i tappi di bottiglia conservati negli anni e disponeteli sulla superficie, posizionandoli a caso, a seconda della marca oppure in modo da avere una sfumatura di colore, partendo dal nero per arrivare al dorato: nelle prime tre strisce verticali posizionare quelli più scuri, per poi usare quelli di altri colori partendo sempre dal più scuro al più chiaro per ogni tonalità. Terminata l'operazione ed avendo fissato i tappi con la colla, prendete un pezzo di plexiglass: questo lo si può ricavare dal box doccia oppure, ancora meglio, da uno dei ripiani del frigorifero. Fissatelo con attenzione, magari con la colla a caldo ed ecco pronto il vostro coloratissimo e nuovissimo tavolo da salotto!

Sempre per il salotto si può costruire una splendida libreria con le cassette per la frutta in compensato o anche in plastica: queste costituiranno gli scaffali sui quali si andranno a riporre libri ed oggetti vari. Per prima cosa bisogna eliminare tutte le schegge, nel caso in cui sia di legno; con la bomboletta spry colorate una cassetta: ognuna di queste può essere colorata in modo diverso dalle altre o tutte dello stesso identico colore se ne avete uno preferito. Dopo aver colorato le cassette, incollatele con la colla a caldo: l'una di fianco all'altra oppure a metà del lato prescelto in modo da formare una scala o ancora a forma di triangolo verso l'alto, posizionandole l'una sull'altra in fila. In poco tempo, con una spesa irrisoria e tanto divertimento, avrete a disposizione la più originale libreria del momento!
Avete poi pensato a tutte le cose che possono essere costruite con le bottiglie di plastica delle bevande che quotidianamente si consumano? Moltissime. Innanzitutto si possono creare dei magnifici fiori: bisogna tagliare la bottiglia in due parti; dopo averlo fatto, con le forbici si andrà a tagliare la parte superiore in strisce della stessa larghezza. Colorate con dei colori a tempera tutta la bottiglia e quando sarà asciutta, dopo aver applicato il lucido fissante, inserite una vecchia lampadina che faccia da pistillo: anche questa può essere colorata, meglio se di giallo. La lampadina può essere di qualsiasi forma ma è meglio se avete una di quelle dalla forma allungata; questa andrà poi applicata all'interno del vostro fiore e fissata all'apertura in cui originariamente c'era il tappo, con della colla in modo che resti fissa. Il fiore può essere lasciato così oppure può essere munito di gambo, usando la plastica rimanente della bottiglia opportunamente lavorata ed allungata, per poi essere colorata.
L'interior design non ha limiti, infatti si possono riciclare anche le pentole che non usate più: meglio se ne avete di colorate ma anche quelle neutre possono all'occorrenza essere decorate, specie se magari hanno qualche macchia di ruggine: con queste si possono realizzare dei perfetti lampadari! Innanzitutto decorate la parte esterna o con dei colori per specifici in metallo oppure con della carta da parati: questa va messa anche all'interno in modo che la luce emessa dalla lampadina non rifletta. Bucate, facendo molta attenzione, la parte inferiore e allargate fintanto che la base della lampadina non riuscirà a passare agevolmente. Fissate il paralume ottenuto alla base d'attacco della lampadina e il gioco è fatto, lampadario nuovo!








  • Interior design
  • arredare casa riciclando

Potrebbe interessarti anche

Progettazione e design
Architettura e Design: 10 mosse per arredare casa con stile

L'architettura e il design consentono di rinnovare la casa e personalizzarla in base alle proprie esigenze. Per questo è fondamentale restare sempre aggiornati sulle varie idee ed i consigli per creare uno stile unico e di impatto. Ciò non significa dover avere un importante budget a disposizione, in quanto è possibile personalizzare gli ambienti e gli spazi con pochi e semplici tocchi di design,...

Progettazione e design
Planimetria catastale, cos'è e quando serve

Le planimetrie catastali sono uno strumento utilizzato dal catasto per poter identificare in maniera univoca ogni proprietà immobiliare situata all’interno dello stato italiano, in modo tale da fornire una documentazione completa in caso ve ne fosse bisogno. Questo documento inoltre ha diversi utilizzi, che possono essere essenziali per il calcolo delle tasse da pagare su una qualsiasi proprietà o...

Progettazione e design
Architetto paesaggista: chi è e quando contattarlo

Che cosa è un architetto del paesaggio? Con le tante figure che popolano il mondo dell’edilizia, tra ingegneri e architetti di vario tipo, è naturale che molti si pongano questa domanda quando si sente parlare di questa figura professionale in particolare durante la navigazione su internet o in alternativa in televisione. Per fugare ogni dubbio e soddisfare ogni curiosità, verrà illustrato...