MAGAZINE
Logo Magazine

Bonifico parlante per ristrutturazione: quando usarlo e come compilarlo

Che cos'è Il bonifico parlante? È un bonifico dettagliato che dimostra di avere diritto a detrazioni e agevolazioni. Ecco cosa sapere e come compilarlo

27-01-2021 (Ultimo aggiornamento 18-03-2021)
Chiedi un preventivo per
ristrutturazione case

Bonifico parlante per ristrutturazione: come si compila? Il bonifico parlante -in taluni casi obbligatorio-  rappresenta un metodo di pagamento tracciato che mostra sia i dati del destinatario che del contribuente; in questo momento se ne sente spesso parlare per richiedere le detrazioni fiscali per l’acquisto o le ristrutturazioni.

Bonifico ristrutturazione: come compilarlo

Il bonifico parlante per la ristrutturazione è obbligatorio e si presenta come l’unica modalità di pagamento.  I dati da inserire sono:

  • la causale del versamento con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Nel caso in cui la spesa coinvolgesse più persone che desiderano beneficiare della detrazione, il bonifico mostrerà il codice fiscale di tutte le persone.

Il bonifico parlante per la detrazione di mobili ed elettrodomestici, invece, non è obbligatorio: il pagamento può essere saldato con carta di credito -o debito- o con bonifico ordinario.

Se tuttavia si decidesse di utilizzare il bonifico parlante, bisogna inserire la seguente causale: Spese per arredi o elettrodomestici ai sensi dell art. 16, comma 2, DL 63/2013, convertito nella legge 90/2013.

La detrazione per i mobili include anche i beni comprati a rate, purché la società erogante paghi con le stesse modalità previste per il contribuente e abbia una copia della ricevuta di pagamento.

Bonifico parlante per l’Ecobonus

Per poter beneficiare dell’ecobonus attraverso la compilazione del bonifico, bisognerà indicare:

  • la causale del versamento: Lavori volti al risparmio energetico ai sensi art. 1, co. 344-347, L. 27/12/2006, n. 296;
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico (ditta o professionista che ha effettuato i lavori).

Superbonus senza bonifico: quali sono i casi

Si parla di superbonus senza bonifico quando il beneficiario non dovrà effettuare alcun pagamento tramite bonifico parlante in presenza dello sconto in fattura o della cessione integrale del credito al fornitore che ha eseguito i lavori. Questo vuol dire che sulla prestazione eseguita l’attività non subirà la ritenuta d’acconto dell’8% attualmente prevista sui bonifici bancari o postali relativi alle detrazioni fiscali dell’edilizia. Diversamente, nell’ipotesi in cui lo sconto in fattura sia parziale o la detrazione spettante non sia quella del superbonus, sarà previsto anche il pagamento tramite bonifico parlante di parte della prestazione, sul quale la banca o le poste effettueranno la ritenuta d’acconto.

Errore bonifico parlante: come rimediare

Se hai sbagliato a compilare il bonifico parlante (per qualsiasi spesa) l’Agenzia delle Entrate ti dà una seconda chance per non perdere il diritto, benché la procedura è abbastanza complicata come ammette lo stesso ente: “Se per errore è stato effettuato un bonifico diverso da quello dedicato o non sono stati indicati sul bonifico tutti i dati richiesti, e non è stato possibile ripetere il bonifico, la detrazione spetta solo qualora il contribuente sia in possesso di una dichiarazione sostitutiva di atto notorietà rilasciata dall’impresa, con la quale quest’ultima attesta che i corrispettivi accreditati a suo favore sono stati correttamente contabilizzati ai fini della loro imputazione nella determinazione del reddito (circolare n. 43/2016).”

In pratica, è necessario richiedere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per permettere di rimediare all’errore e giovare così della detrazione. 

Richiedi un preventivo gratuito su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazione case
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali