MAGAZINE
Logo Magazine

Il 730 del 2022 è disponibile: ecco i campi per avere le detrazioni per la casa

Il modello 730 è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate: ecco come compilarlo e quali sono le detrazioni per la casa

28-02-2022
Chiedi un preventivo per
ristrutturazioni edili e restauri

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sulla sua piattaforma web i nuovi modelli da compilare per la dichiarazione 730 e 770, la Certificazione Unica e l’IVA per il 2022. Questi moduli sono fondamentale per eseguire la propria dichiarazione dei redditi. Tra le novità più interessanti per il mondo della casa spicca anche la presenza del 730 per il Superbonus e altre agevolazioni fiscali. Ecco quali sono i campi da riempire per avere gli incentivi.

Tipologie di modello 730/2022

Il Modello 730 è un documento molto importante, che dipendenti e pensionati possono presentare per dichiarare i propri redditi. I vantaggi sono tanti, in particolare è molto semplice da compilare e permette di avere eventuali rimborsi all’interno della busta paga o nella pensione. Se questi campi sono compilati in modo corretto il rimborso avviene a partire da luglio per i dipendenti e da agosto per i pensionati. Se, invece, in seguito alla dichiarazione dei redditi emerge che il contribuente deve versare degli importi, questi verranno comunque trattenuti dalla busta paga o dalla pensione.

L’Agenzia delle Entrate ha introdotto ormai da diverso tempo il Modello 730 precompilato, che è ancora più semplice da compilare e inviare perchè contiene già numerose informazioni legate al singolo contribuente. Si può accedere al proprio modello usando lo SPID, la Carta di Identità Elettronica o la CNS (Carta Nazionale Servizi). Dopo aver visionato il documento precompilato, è possibile inviarlo anche senza modifiche. Ma spesso alcuni dati risultano mancanti o errati, quindi si possono aggiungere senza problemi. Per esempio, si possono aggiungere le spese mediche oppure le spese per lo sport dei figli. Dopo aver trasmesso online il 730 si ottiene una ricevuta di avvenuta presentazione. Il Modello 730 può essere presentato anche al proprio sostituto di imposta (per esempio, il dato di lavoro per i dipendenti), al Caf o al commercialista che però dovrà avere la delega del contribuente per poter accedere ai suoi dati.

Il modello precompilato si può inviare all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre. Per poter gestire la propria dichiarazione con l’aiuto di un consulente è importante presentare una serie di documenti che attestano guadagni e spese, per esempio, la Certificazione Unica, scontrini, fatture, ricevute che attestano spese detraibili. Tra queste non possono mancare le fatture e le ricevute relative alle spese per i bonus casa: Superbonus, Bonus Ristrutturazione, Bonus Verde e così via.

Detrazioni per la casa: novità nel 730/2022

Nel 2022 ci sono alcuni campi che possono essere compilati dai beneficiari dei principali bonus per la casa. Ecco i più importanti:

  • i contribuenti sotto 36 anni d’età con ISEE sotto 40 mila euro possono chiedere il credito di imposta per l’acquisto della prima casa. In particolare gli under 36 non devono pagare imposte di registro, ipoteca e catasto per l’acquisto dell’immobile. Si applica a tutti gli atti stipulati dal 26 maggio 2021 al 30 giugno 2022
  • si può richiedere il Superbonus 110% per quanto riguarda gli interventi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche (lavori trainati) che vengono effettuati insieme a lavori trainanti, ovvero interventi di isolamento termico o sostituzione di impianti di climatizzazione invernale. Sono valide le spese sostenute dal 1° gennaio 2021. In alternativa alla detrazione, si può richiedere lo sconto in fattura o la cessione del credito.
  • detrazione del 50% per chi sostituisce il gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori a gas moderni
  • si può richiedere il Bonus Mobili, che deve essere eseguito nell’ambito di una ristrutturazione. Le spese per l’acquisto di arredi si riferiscono al 2021 e devono costituire un massimo di 16 mila euro (nel 2020 il limite era di 10 mila euro).

I campi da completare per avere le detrazioni per la casa si trovano quadro E:

  • Sezione III A (righi da E41 a E43) – interventi di recupero del patrimonio edilizio e misure antisismiche
  • Sezione III B (righi da E51 a E53) – dati catastali degli immobili e altre informazioni per poter usare la detrazione
  • Sezione III C (righi da E56 a E59) – bonus mobili 50% e detrazione IVA per chi acquista prima casa con classe A o B
  • Sezione IV (righi da E61 a E62) – detrazione d’imposta per gli interventi di risparmio energetico
  • Sezione V (righi da E71 a E72) – canoni di locazione.

All’interno del sito web dell’Agenzia delle Entrate è possibile trovare la guida completa per compilare il proprio modulo, con il dettaglio di Quadri e Campi.

Chi desidera avviare il proprio progetto per ristrutturare casa può dunque muoversi fin da ora per le spese del 2022, contattando una ditta professionale che fornisca anche la documentazione necessaria per poter detrarre le spese.

Su Pagine Gialle Casa è possibile conoscere i professionisti della propria zona e chiedere subito un preventivo personalizzato.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazioni edili e restauri
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE