MAGAZINE
Logo Magazine

Quanto costa ristrutturare una casa al mq?

Ristrutturare un appartamento può essere una necessità legata all'esigenza di sostituire gli impianti ormai obsoleti o ridisegnare lo spazio domestico.

Chiedi un preventivo per
ristrutturazione case
richiedi un preventivo gratis

Decidere di ristrutturare un’abitazione permette di eseguire diversi interventi, ad esempio sostituire gli impianti elettrici e idraulici, oppure ridisegnare lo spazio domestico, spostando pareti e cambiando il colore delle stanze. Ma quanto costa ristrutturare una casa? Rispondere non è così facile, tuttavia si può provare a ragionare sui vari tipi d’intervento, stimando prezzi al mq e tempi per la messa in opera dei lavori. La prima considerazione da fare riguarda la metratura dell’abitazione e l’entità della ristrutturazione. Ritinteggiare le pareti di un piccolo monolocale è diverso dal rifare i pavimenti o gli infissi di una casa bifamiliare. Inoltre, ristrutturare un’abitazione nel centro di una grande città può comportare spese maggiori e tempi più lunghi, rispetto ai lavori di rifacimento di una casa fuori città o in campagna.

Programmare una ristrutturazione completa: costi e tempi

Chi ha la necessità di demolire e ricostruire quasi completamente la propria casa, può affidarsi a un’impresa edile specializzata in progetti chiavi in mano. Una ristrutturazione completa, comprensiva di materiali e manodopera qualificata, può costare dai 500 ai 700 euro al mq. Naturalmente si tratta di un prezzo indicativo, riferito a una ristrutturazione standard. La scelta di materiali di pregio, come ad esempio marmi e mosaici per i rivestimenti del bagno o la richiesta di particolari modifiche progettuali, possono incidere notevolmente sul prezzo finale. A far lievitare il costo di un appartamento da ristrutturare possono contribuire anche altri due fattori: le spese impreviste e l’urgenza legata al completamento dei lavori.

Quando si acquista una vecchia casa con l’intenzione di ristrutturarla, bisogna sempre mettere in conto il rischio che gli impianti siano usurati e vadano sostituiti. Un aspetto spesso sottovalutato, che può far aumentare il prezzo fino a 800-1000 euro al mq, soprattutto quando i lavori vanno completati in tempi brevi e il cantiere richiede molti operai in azione per più giorni.

Rifacimenti parziali e piccole manutenzioni: i prezzi al mq

Il costo di una ristrutturazione è sensibilmente più basso quando si tratta di rifacimenti parziali o di piccoli interventi di manutenzione.

Abbattere una parete per ricavare una stanza più grande, oppure per creare una zona living, può costare sui 20-30 euro al mq, incluso lo smaltimento delle macerie. La costruzione di una parete divisoria, invece, o di un piccolo muretto per separare parzialmente due ambienti della casa, ha un costo di circa 30-40 euro al mq, che possono diventare 50 euro al mq in caso di lavori in cartongesso.

Abbastanza economici sono gli interventi di intonacatura e posa dei rivestimenti verticali, circa 15-30 euro al mq, la tinteggiatura delle pareti e dei soffitti, 15-25 euro al mq e il rifacimento dei pavimenti e relativi battiscopa, 20-30 euro al mq. Bisogna, invece, preventivare almeno 150-350 euro per la sostituzione di ogni infisso, investendo su prodotti di fascia medio-alta, mentre servono circa 30 euro al mq per rifare ex novo un impianto elettrico o un impianto termoidraulico a norma.

Ristrutturare con un occhio al risparmio: detrazioni fiscali 2019

Ristrutturare casa provando a risparmiare è difficile ma non impossibile. Ad ammortizzare i costi fissi contribuiscono prevalentemente le agevolazioni fiscali, previste dal Bonus Casa 2019.

Si tratta di incentivi che prevedono una detrazione Irpef fino al 50%, per un valore massimo di 96 mila euro, opzione valida per gli interventi realizzati entro il 31 dicembre 2019. Per ottenerla bisogna inviare un’apposita segnalazione all’ENEA, rendicontando le spese sostenute, tuttavia rientrano nella misura sia i lavori di manutenzione ordinaria che straordinaria, i restauri, le ristrutturazioni edilizie di immobili residenziali e di condomini.

Inoltre sono state prorogate anche altre agevolazioni, come il Bonus Mobili, il Bonus Verde e l’Ecobonus 2019, quindi risulta abbastanza semplice trovare un modo per risparmiare sulla ristrutturazione. Tuttavia bisogna affidarsi soltanto a ditte specializzate, in grado di rilasciare tutta la documentazione necessaria per ottenere le detrazioni e realizzare un intervento adeguato.

 

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazione case
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE
Come isolare una parete esterna esposta a nord
Riparazioni casa

Soluzioni per isolare una parete interna esposta a nord

Le pareti esposte a nord sono quelle che ricevono meno luce e sono più sensibili al freddo e all’umidità. Isolarle consente di avere una casa più calda e contrasta la formazione delle muffe. Scopri su PG Casa quali sono le possibili soluzioni su come isolare una parete interna esposta a nord.

Accedi con le tue credenziali