Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Ristrutturare casa in autunno: guida ai lavori da fare

L'autunno è la stagione perfetta per ristrutturare casa e fare quei piccoli o grandi lavori di manutenzione. Ecco una guida completa da seguire passo passo per una casa a prova d'inverno

Ristrutturare casa
Chiedi un preventivo per RIPARAZIONI CASA richiedi un preventivo gratis

Il rientro dalle vacanze estive coincide con il ritorno ai ritmi della normale vita quotidiana, tuttavia è anche il momento in cui bisogna cominciare a svolgere tutta una serie d’interventi.

Prendersi cura della propria abitazione è un compito importante, poiché una manutenzione accurata e programmata permette di proteggere il proprio immobile, mantenere un elevato valore commerciale e migliorarne l’efficienza energetica.

Inoltre, molti ristrutturare casa con lavori di ristrutturazione, sia ordinari che straordinari, effettuati entro il 31 dicembre del 2018 possono usufruire delle agevolazioni fiscali previste dal Bonus Ristrutturazione 2018, fino a un massimo del 50% calcolato sul valore dell’Irpef, su un importo limite di 96 mila euro.

Vediamo nel dettaglio quali sono i lavori da fare in autunno e quanto costa ristrutturare e mantenere al meglio  la propria casa per proteggerla dagli effetti del clima invernale e valorizzare il proprio patrimonio immobiliare.

Tetto

La prima operazione da effettuare con l’arrivo dell’autunno è un controllo completo del tetto, affidandosi a una ditta specializzata nella manutenzione e nel rifacimento dei tetti.

Si tratta di un rivestimento fondamentale, che protegge la casa dalle intemperie e assicura un corretto isolamento termico, perciò è essenziale far verificare eventuali danni alle tegole, la presenza d’umidità e di muffe nel soffitto e l’integrità della struttura. Il costo del rifacimento del tetto può andare da 25 ai 100 euro al mq, tuttavia è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali fino al 50%.

Per testarne invece l’efficienza energetica è possibile rivolgersi ad aziende che si occupano di termografia edile. Queste, con l’ausilio di strumenti di ultima generazione a infrarossi e di software specifici, sono in grado di rilevare eventuali dispersioni di temperatura, di verificare l’impermeabilizzazione della struttura, il livello di isolamento termico, perdite degli impianti e possibili infiltrazioni d’acqua, fornendo un’analisi termografica completa e dettagliata.

Per tutti questi interventi affidati sempre a una ditta specializzata. Richiedi ora un preventivo gratuito e senza impegno. 

Altrettanto importante prima dell’inverno è la pulizia delle grondaie, un intervento spesso sottovalutato ma estremamente rilevante per il deflusso delle acque piovane. Si tratta di un’operazione che andrebbe svolta almeno due volte l’anno, specialmente nella stagione autunnale, quando le piante perdono il loro fogliame che rischia di intasare le grondaie. Per farlo è necessario chiamare una ditta specializzata, attrezzata con strumenti idonei e personale addestrato per questo tipo di interventi.

Infine bisogna prendersi cura del proprio tetto ricordandosi di far pulire la canna fumaria, un’operazione indispensabile da effettuare almeno una volta l’anno. I tecnici in questo caso devono controllare tutte le vare componenti della canna fumaria, garantendo un corretto deflusso dei fumi di scarto della caldaia, per mantenerla efficiente ed evitare riduzioni delle prestazioni.

Anche questi caso, il consiglio è di affidarsi sempre a un’impresa specializzata. Richiedi ora il tuo preventivo 

Rimozione e smaltimento amianto

Nel caso fosse presente dell’amianto nel tetto, l’autunno è sicuramente il momento dell’anno più indicato per decidersi a eliminare una volta per tutte questo materiale altamente nocivo per la salute. Per la rimozione e smaltimento dell’amianto bisogna rivolgersi solo ed esclusivamente a ditte certificate e specializzate, munite di regolare autorizzazione, iscritte all’Albo nazionale dei Gestori ambientali.

Facciate

Dopo l’estate è finalmente il momento di programmare il rifacimento della facciata, sia negli edifici condominiali che privati. La ristrutturazione delle pareti esterne è raccomandata almeno ogni 10-15 anni, per evitare il deterioramento dell’intonaco, preservando allo stesso tempo l’integrità della struttura. Il costo del rifacimento delle facciate di un condominio può andare dai 100 ai 250 euro al mq, ma dipende dai materiali utilizzati, dalla durata dell’intervento e dallo stato del rivestimento esterno.

Per gli edifici condominiali o privati è possibile prendere in considerazione la possibilità di un cappotto termico, una soluzione innovativa che permette di aumentare l’isolamento termico della struttura e ottenere un notevole risparmio energetico. L’operazione può essere effettuata con materiali naturali o sintetici, mentre il costo di un cappotto termico esterno va dai 60 ai 76 euro al mq, a seconda della soluzione scelta.

Da non trascurare in vista dell’inverno è la tinteggiatura delle pareti esterne, un intervento fondamentale per salvaguardare le facciate dell’edificio. Anche in questo caso è importante rivolgersi a ditte con anni d’esperienza nel settore, richiedendo diversi preventivi per valutare la proposta migliore e ottenere i certificati necessari per accedere alle agevolazioni fiscali sull’Irpef.

Balconi

Per evitare infiltrazioni e proteggere l’edificio dalle precipitazioni improvvise, tipiche del periodo autunnale, alcune ditte specializzate offrono una soluzione innovativa. Infatti oggi è possibile impermeabilizzare i balconi senza rimuovere il pavimento, attraverso un procedimento che prevede l’utilizzo di guaine e rivestimenti isolanti di ultima generazione, oppure di resine liquide applicate con macchinari specifici per questo tipo d’intervento.

Pareti interne

In autunno non bisogna curare soltanto la manutenzione delle parti esterne, infatti è fondamentale concentrarsi anche sugli spazi interni dell’abitazione. Un’operazione importante consiste nell’eliminazione delle muffe, che possono far proliferare pericolosi funghi pluricellulari nocivi per la salute, soprattutto per quella dei bambini.

Per questo motivo bisogna far controllare le pareti interne da un esperto, che provvederà alla rimozione delle muffe, che se non trattate possono creare problemi d’umidità e perdite d’acqua.

Qualora ci si dovesse accorgere che l’umidità è particolarmente estesa, oppure che sta risalendo dall’esterno, una soluzione pratica ed efficiente è l’applicazione dell’intonaco antiumido. Si tratta di un prodotto moderno, in grado di deumidificare le pareti interne con un costo contenuto, dagli 8 ai 14 euro per confezioni da 25 Kg, più ovviamente la spesa per la manodopera.
In alternativa è possibile utilizzare una pittura antimuffa, che protegge i muri interni dalla condensa e dall’umidità. Naturalmente prima di stenderla bisogna far riparare eventuali crepe nei muri e infiltrazioni d’acqua. Per aumentare invece l’efficienza energetica degli ambienti è possibile far installare un cappotto termico interno, che assicura un notevole isolamento e un risparmio sui costi del riscaldamento.

Imbiancare per rinnovare casa

L’autunno rappresenta anche un momento di svolta, un periodo dell’anno in cui bisogna dare una sferzata per ripartire dopo l’estate. Una soluzione efficace consiste nell’imbiancare la casa e rinnovare gli ambienti interni.

Lasciati ispirare dai colori Pantone 2018, una palette dedicata alla stagione autunno/inverno tra cui spicca la tonalità dell’anno –  l’Ultra Violet -nuance adatta a chi ama la meditazione e il relax, oppure optando per pitture decorative che consentono di scegliere tra un’ampia serie di effetti, originali e sorprendenti.

Bagno

Il bagno è sicuramente l’ambiente più importante della casa, dove stile, design e funzionalità si devono combinare alla perfezione. Spesso la scelta migliore è rifare il bagno completamente, un intervento che permette di ammodernare i sanitari e dare un tocco più moderno.

Il costo del rifacimento di un bagno può andare dagli 800 ai 1200 euro al mq, per una durata dei lavori che solitamente non supera mai i 7 giorni.
Altrimenti è possibile concentrarsi su piccoli interventi mirati, ad esempio trasformando la vasca da bagno in doccia. Questo procedimento offre diversi vantaggi, infatti consente di ottimizzare lo spazio, di risparmiare acqua e di ricevere gli sgravi fiscali previsti per le ristrutturazioni straordinarie. Oppure si possono sostituire i sanitari, optando per modelli più moderni e innovativi tra cui i sanitari in ceramica, che offrono un’ampia scelta di design e forme dal classico al retrò fino ai modelli sospesi, con prodotti adatti a ogni budget.

Chi invece vuole approfittare dell’autunno per mettersi al pari con le nuove tendenze può optare per un lavabo e dei sanitari colorati. Questi complementi d’arredo permettono di rivoluzionare il bagno, scegliendo un colore che si abbini perfettamente allo stile dell’arredamento.

Infissi e serramenti

Dopo l’estate è importante prendersi cura dei serramenti, attraverso una corretta pulizia e manutenzione degli infissi, sostituendo le parti ormai danneggiate o non più perfettamente funzionanti.

E qualora fosse arrivato il momento di cambiare i serramenti,l’autunno è la stagione perfetta. Rivolgiti a una ditta specializzata per una consulenza che ti aiuti a scegliere gli infissi perfetti per la casa: dai materiali come il PVC, il legno e l’alluminio, ai vantaggi offerti da ogni modello, fino alla possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali per capire quale sia realmente il costo della sostituzione degli infissi.

Pulizia persiane e tapparelle

Una delle cose da fare per la manutenzione degli infissi è la pulizia delle tapparelle e delle persiane fai da te, seguendo alcuni consigli estremamente efficaci, che consentono di pulirle rapidamente e con poco sforzo. Ad esempio è importante utilizzare spazzole morbide, panni di cotone o i classici spolverini, usando prodotti specifici e non eccessivamente aggressivi.

Sostituzione serratura della porta blindata

Alcuni serramenti sono particolarmente importanti poiché da loro dipende la propria sicurezza, perciò è fondamentale controllare attentamente queste componenti. In alcuni casi diventa indispensabile sostituire la serratura della porta blindata, cambiandola con un modello più efficiente e sicuro, come quelli con cilindro europeo o con sistema digitale biometrico. Inoltre, se si vuole aumentare il livello di protezione della propria casa, si può pensare di installare antifurti, allarmi, telecamere, serramenti e altre componenti contando su uno sgravio fiscale fino al 50%, geazie al Bonus Sicurezza 2018 .

Pavimenti e rivestimenti

L’autunno è il momento perfetto per rinnovare pavimenti e rivestimenti. Per chi non desidera affrontare una ristrutturazione lunga e complessa esiste comunque una soluzione, ovvero i pavimenti e i rivestimenti sovrapponibili in gres porcellanato. Si tratta di un materiale versatile e resistente, ideale per i pavimenti moderni, con cui si possono ottenere un’infinità di effetti estetici e colorazioni.

Altrimenti è possibile utilizzare il microcemento per il rifacimento della pavimentazione interna, specialmente negli ambienti dove avviene un passaggio frequente. Ovviamente l’installazione richiede personale specializzato, per applicare lo strato di base e garantire un lavoro eseguito a regola d’arte. Il costo del microcemento va dagli 80 ai 150 euro al mq, tuttavia si tratta di un materiale resistente, durevole e che richiede una manutenzione minima.

Per avere un’idea più precisa dei costi e dei possibili effetti decorativi che è possibile ottenere sul tuo pavimenti, richiedi ora un preventivo gratuito e senza impegno.

Riscaldamento

Prima dell’inverno è fondamentale verificare l’efficienza degli impianti di riscaldamento, quindi bisogna far controllare il camino, la caldaia o la stufa da un tecnico certificato. Inoltre l’autunno è sicuramente il momento giusto per sostituire la caldaia, infatti fino al 31 dicembre del 2018 è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali fino al 50%.

Caldaia

Durante la stagione autunnale bisogna assolutamente provvedere alla revisione e alla verifica dei fumi della caldaia, sia per garantire la sicurezza dell’impianto ed evitare di esporsi a situazioni potenzialmente pericolose, sia per rispettare l’ambiente e monitorare le emissioni inquinanti.

La normativa di legge prevede una frequenza dei controlli precisa, che può andare da 4 anni per la caldaie al di sotto dei 10 kW a gas metano o GPL, fino a 12 mesi per quelle superiori ai 100 kW.

Per evitare malfunzionamenti quando il riscaldamento è essenziale, quindi in inverno, in autunno va eseguita una manutenzione completa della caldaia, che includa anche un pulizia accurata dell’impianto, oltre ovviamente alla revisione periodica, il cui costo si aggira sui 90 euro e include anche il bollino blu per il controllo dei fumi, una certificazione di legge da eseguire su qualsiasi tipo di impianto.

Ovviamente nel caso l’impianto fosse datato, quindi costoso e inquinante, si può prendere in considerazione la sostituzione della caldaia, un intervento che rientra nelle detrazioni fiscali dell’Irpef, fino a un massimo del 50%. Ad esempio un’ottima soluzione è l’installazione di una caldaia a condensazione, un modello di ultima generazione che offre consumi ridotti fino al 30% rispetto a una caldaia tradizionale.

Stufe a pellet e camini

Le stufe a pellet sono sempre più utilizzate nel nostro Paese, tuttavia richiedono anch’esse controlli periodici e interventi di pulizia specifici. La manutenzione di una stufa a pellet parte proprio dalla pulizia, da eseguire senza l’utilizzo di detergenti ma con un panno asciutto, pulendo accuratamente la camera di combustione, il rivestimento esterno, la canna fumaria e la ciminiera. In particolare è importante pulire la canna fumaria per consentire ai fumi di defluire agevolmente, assicurando prestazioni elevate per tutto l’inverno e consumi energetici contenuti. La soluzione migliore è chiamare uno spazzacamino specializzato nella pulizia di camini e caminetti, comunque ci si può armare di olio di gomito e prodotti specifici e fare da soli, ovviamente mettendo in conto fatica e sporcizia.

Esterni

Con l’arrivo dell’autunno è necessario mettere in ordine anche gli ambienti esterni, preparandoli adeguatamente per l’inverno. È importante realizzare tutti gli interventi di manutenzione e pulizia del giardino, della piscina e dei pavimenti, sostituendo le parti danneggiate oppure cambiando look con un rivestimento moderno e accattivante.

Pavimenti esterni

Terrazze e zone esterne vengono spesso trascurate, tuttavia è fondamentale avere superfici rivestite con materiali adatti e un’estetica piacevole. In questi casi basta provvedere alla sostituzione dei rivestimenti esterni, optando ad esempio per la pietra naturale, il gres porcellanato oppure il cotto. Naturalmente è importante che qualsiasi soluzione scelta offra alcune caratteristiche, tra cui impermeabilizzazione, la sostenibilità ecologica e una manutenzione semplice ed economica.

Chi invece vuole lasciare il vecchio rivestimento dovrà procedere con la manutenzione, specialmente se si tratta di pavimenti in legno o in pietra, ed  effettuare una pulizia dei pavimenti esterni, eliminando lo sporco con detergenti mirati a seconda del materiale, ad esempio acido diluito in acqua per il gres porcellanato, alcol e bicarbonato per la pietra, oppure una spazzole non abrasiva e un po’ d’olio lucidante per il legno.

Per proteggere i pavimenti esterni in pietra è consigliabile utilizzare detergenti neutri, prodotti mirati per la rimozione di macchie e incrostazioni oppure saponi antimuffa, per riaccendere l’aspetto estetico della superficie. Per proteggere i pavimenti esterni dall’inverno si possono coprire con teli e altri rivestimenti temporanei, oppure trattare le superfici per preservarle dalle rigide condizioni ambientali della stagione fredda.

In questi casi, la soluzione migliore è rivolgersi a tecnici esperti che sappiano operare con i prodotti e le attrezzature giuste per ottenere un risultato soddisfacente, senza rovinare il rivestimento, specialmente se molto delicato.Per conoscere nel dettaglo i costi dell’intervento, richiedi ora un preventivo. 

Piscina interrata

In autunno bisogna anche preparare la piscina per l’inverno, eseguendo tutti quegli interventi fondamentali di manutenzione, pulizia e copertura. Innanzitutto va lasciata sempre l’acqua, almeno parzialmente, per proteggere i rivestimenti delle pareti interne, inoltre bisogna inserire i galleggianti per evitare problemi in caso di ghiaccio e  installare la copertura.

Giardino e orto

Prima dell’inverno è importante organizzarsi per proteggere le piante e l’orto dal freddo, essendo particolarmente delicate in caso di calo drastico delle temperature o di gelate intense. Per farlo è possibile installare una serra da giardino in alluminio e policarbonato, un materiale estremamente resistente e in grado di sopportare la ruggine, riparando le piante dal freddo e dal ghiaccio. I costi di queste strutture possono andare da poche centinaia di euro fino a oltre 3 mila euro, per le coperture più complesse e professionali.

Oltre alle piante è necessario proteggere i mobili da giardino o da esterno, sia sedie e tavoli che soprattutto i rivestimenti e i tessuti. Possibilmente tali componenti devono essere tolte e messe via, altrimenti bisogna coprirle e collocarle in punti riparati. In alternativa si possono accatastare tutti i mobili da giardino in un angolo, per coprirli con teli di plastica fissati saldamente con una corda.

I vantaggi di effettuare i lavori di ristrutturazione in autunno

Materie prime e manodopera a completa disposizione

Le opere più ingenti, come il rifacimento del tetto o la ristrutturazione completa del bagno, si possono effettuare con la dovuta calma senza il timore di non disporre dei materiali e della manodopera necessaria che possono venire meno per il blocco estivo. Infatti, ordinare le materie prime a ridosso della pausa estiva comporta il rischio che queste non vengano consegnate nei tempi richiesti e si debbano bloccare i lavori per la mancanza dei materiali necessari.

Si può risparmiare

Avendo la manodopera più tempo a disposizione e non dovendo eseguire interventi in regime di urgenza, le tariffe possono essere più convenienti. Inoltre, si ha la garanzia di un lavoro fatto con maggiore attenzione e qualità.

Temperature più miti

Alcuni lavori di ristrutturazione, specialmente quelli negli spazi esterni, come verande, pergolati, giardini o terrazze, risultano molto più agevoli nei mesi autunnali grazie alle temperature più miti.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a RIPARAZIONI CASA

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • lavori di ristrutturazione
  • bonus ristrutturazione 2018
  • ristrutturare casa