MAGAZINE
Logo Magazine

Superbonus 110%: gli obblighi entro il 2023

Nei prossimi mesi cambieranno le regole i requisiti per accedere al Superbonus 110%: vediamo tutti gli obblighi previsti nel 2023

07-11-2022 (Ultimo aggiornamento 18-11-2022)
Chiedi un preventivo per
ristrutturazioni edili e restauri

Se finora la platea dei beneficiari del Superbonus 110% è stata piuttosto ampia, a partire dal 1° gennaio 2023 la situazione potrebbe cambiare. Le novità sono dedicate soprattutto ai proprietari di edifici unifamiliari.

Cerchiamo di capire come si evolverà il Superbonus 110%, e quali saranno requisiti ed obblighi nel 2023.

Superbonus 110%: chi può richiederlo nel 2023?

Il 31 dicembre 2022 scadrà il termine massimo per tutti gli edifici unifamiliari che al 30 settembre 2022 sono riusciti a completare il 30% dell’intervento complessivo.

Il Superbonus 110% per i proprietari di edifici unifamiliari non è stato rinnovato nel 2023, così come per le associazioni e società sportive dilettantistiche, il cui termine massimo è scaduto il 30 giugno 2022.

Tuttavia, per avere certezze da questo punto di vista bisogna attendere La Legge di Bilancio 2023, tramite cui il Governo potrà decidere di prorogare il Bonus 110 anche per le unifamiliari. D’altronde, queste sembrano le intenzioni di Giorgia Meloni, la Presidente del Consiglio, che vorrebbe ridurre il Superbonus al 90% e applicare altre novità per l’anno venturo.

Per il momento, bisogna attenersi alla Finanziaria in vigore, secondo cui nel 2023 potranno ancora richiedere il Superbonus 110%:

  • condomini ed edifici plurifamiliari, con un’aliquota pari al 110% per tutto il 2023, che scende al 70% nel 2024 per arrivare al 65% nel 2025;
  • case popolari e cooperative, che potranno richiedere l’agevolazione nella misura del 110% a patto che il 60% dei lavori sia completato entro il 30 giugno 2023;
  • case colpite da eventi sismici, per le quali l’aliquota del 110% è valida fino al 31 dicembre 2025.

Nel caso di edifici plurifamiliari, che si tratti di condomini o villette, dal 2023 sarà necessaria la verifica di residenzialità, ovvero la superficie residenziale delle singole unità immobiliari che lo compongono.

Ti potrebbe interessare: Tutte le Scadenze dei Bonus Casa 2022

Superbonus 110%: quali documenti bisogna produrre nel 2023

Per poter accedere all’incentivo fiscale, sarà necessario conservare tutte le asseverazioni e attestazioni tecniche redatte dai tecnici incaricati, tra cui:

La stessa documentazione è necessaria anche per chi sta effettuando i lavori con il Sisma Bonus 110%. Uno dei primi passi da fare è capire a quanto ammonta la spesa e se sussistono i requisiti per richiedere il Superbonus: su PagineGialle Casa è possibile contattare in modo facile e veloce le ditte di ristrutturazione del proprio territorio per avere un preventivo online personalizzato.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazioni edili e restauri
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE