MAGAZINE
Logo Magazine

Superbonus 110%: proroga anche per villette ma con un tetto di reddito

Il Superbonus 110% viene prorogato ma con alcuni limiti: dall'ISEE ai vincoli per ville e villette. Ecco le novità

28-10-2021
Chiedi un preventivo per
ristrutturazioni edili e restauri

Il Superbonus 110% è al centro del dibattito del Governo, che in questo momento sta lavorando alle misure dedicate al rilancio del settore edilizio. Questa agevolazione verrà sicuramente prorogata al 2023 ma ora emergono dei dettagli. Infatti, sarà rinnovata solo per alcune tipologie di edificio e non sarà accessibile a tutti, come invece avviene ora. Per avere conferme si dovrà attendere la Legge di Bilancio 2022 ma negli ultimi giorni si stanno delineando le caratteristiche del Bonus a partire dal 2023. Facciamo chiarezza.

Superbonus 110% – proroga fino al 2023

Il Ministro dell’Economia Daniele Franco alcune settimane fa aveva confermato la proroga del Superbonus 110% al 2023. In particolare, si era parlato dell’agevolazione in occasione della presentazione del Nadef, ovvero la nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza. Si tratta di un documento che definisce quanto investire per ogni misura di Governo nell’anno successivo, in modo da avere un bilancio e presentarlo anche all’Unione Europea.

E a proposito, l’Europa spinge sempre più gli Stati Membri per adottare misure che incentivino l’efficientamento energetico. E il Superbonus 110% centra alla perfezione tale obiettivo. Anche per questo motivo verrà prorogato con grande felicità delle ditte di ristrutturazione e dei cittadini. Ma, come abbiamo detto, questa è una situazione in divenire e per il momento non ci sono certezze. Infatti, successivamente è arrivata una sorta di doccia fredda.

Per approfondire: Domande e risposte sulla proroga dei Bonus Casa

Superbonus 110% – proroga con limiti

L’aiuto economico è confermato per il 2023 per condomini e IACP ma non potrà essere richiesto da tutti i proprietari di case unifamiliari. Infatti, per abitazioni singole, ville e villette si sta pensando a un tetto di reddito: il bonus potrà essere richiesto da chi ha un ISEE sotto i 25 mila euro. Questa idea si starebbe facendo sempre più largo nella maggioranza che sta cercando in tutti i modi di trovare un accordo per rinnovare il Superbonus 110% senza danneggiare le casse dello stato. Secondo i dati forniti da Enea, a settembre 2021 solo 6 mila condomini contro 40mila edifici unifamiliari hanno deliberato i lavori.

Cosa vogliono i consumatori

Il direttore generale di Federcontribuenti, Fabrizio Salvitti si è detto favorevole a una proroga per tutti dell’agevolazione: «Il superbonus 110 è una misura che sta dimostrando di essere molto importante per la ripresa economica e, limitare la proroga soltanto a condomini ed edifici Iacp (Istituto Autonomo Case Popolari) escludendo tutte le singole unità immobiliari e gli edifici non a scopo di lucro, non completa un’azione che, in fondo, potrebbe essere positiva per rilanciare e dare ossigeno a tante piccole e medie imprese», quindi invita il Governo a investire su questa misura.

Insomma, i cittadini italiani hanno ancora a disposizione tanto tempo per sfruttare il Superbonus 110%. Grazie a Pagine Gialle Casa è possibile ottenere subito un preventivo alle ditte di ristrutturazioni della propria zona e iniziare le pratiche del bonus per risparmiare sugli interventi.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazioni edili e restauri
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE