magazine

tutti gli articoli

Idee per valorizzare i termosifoni come oggetti di arredo

I termosifoni possono essere un elemento di decoro della propria casa: ecco come abbellire gli ambienti con il termoarredo

I termosifoni possono far parte delle varie fasi di decoro di un'abitazione. Ebbene sì, anche questi elementi non vanno affatto sottovalutati, poiché se decorati con gusto possono donare un aspetto migliore ed originale alla propria dimora. Basterà valorizzarli a seconda delle preferenze, tenendo conto dell'arredamento della casa per cambiarne totalmente l'aspetto. In questo modo, oltre a svolgere la loro funzione di riscaldamento, si trasformano in un vero e proprio strumento di abbellimento e decoro. I radiatori sono elementi essenziali all'interno di una casa, riscaldano gli ambienti e rendono l'abitazione un luogo caldo ed accogliente dove poter stare al riparo e sorseggiare una buona tisana durante le giornate invernali. In particolare, il termoarredo in ghisa è un elemento caratteristico delle vecchie abitazioni e ancora oggi mantiene un notevole fascino. Si tratta infatti dei primi modelli di termosifoni ad essere stati prodotti: la loro classica struttura è molto robusta e resistente, tanto da rimanere inalterata nonostante il trascorrere del tempo, senza subire alcun segno di corrosione. Tuttavia sono comunque molto pesanti di ampie dimensioni.
Per questo motivo sono collocati sempre sulla superficie, ma il loro vantaggio è quello di mantenere il calore a lungo, riscaldando efficientemente gli ambienti. Questa qualità può comunque comportare alcuni svantaggi nel loro utilizzo per quanto riguarda il risparmio energetico. Quando si acquista una casa caratterizzata dalla presenza di questi affascinanti pezzi antichi è possibile adottare delle straordinarie tecniche per valorizzarli al meglio. I termosifoni sono elementi indispensabili in qualsiasi abitazione, poiché la loro funzionalità è quella di riscaldare gli ambienti mediante la struttura in ghisa che favorisce una conduzione ottimale, scaldando velocemente l'acqua ed emanando calore. Infatti, all'interno di una stanza di ampie dimensioni si avrà un termoarredo grande, mentre in un ambiente più piccolo, il termosifone sarà di dimensioni ridotte. Per questo motivo la prima cosa da fare nel momento in cui si sceglie di decorare i radiatori è quella di scartare l'idea di ricoprirli, impedendo così la loro funzione basilare, ovvero emanare calore.

Una delle prime tecniche per mettere in risalto i dettagli dei termosifoni è quella del colore a contrasto. Si tratta precisamente di migliorarne la struttura con l'utilizzo di tonalità che creano contrasto con le pareti di sfondo. Ad esempio, sono molto diffuse la tonalità che si avvicinano al ferro e al bronzo, e sono altrettanto apprezzate le sfumature del beige o del tortora se si desidera donare un tocco di eleganza all'ambiente. In questo caso i radiatori diventeranno dei veri e propri pezzi di antiquariato. Quando si opta per questa tecnica di decorazione è molto importante utilizzare delle vernici specifiche per i termosifoni, che non contengono sostanze tossiche e che non fanno male alla salute nel momento in cui il termoarredo entra in funzione emanando calore. Un ulteriore metodo a cui poter ricorrere è quello del tono su tono. Al contrario della soluzione precedente, questa tecnica dona armonia e conformità in tutta la casa, poiché si basa sull'applicazione delle medesime sfumature di colori che comprendono sia tutto l'arredamento che i termosifoni. Ciò non significa dover dipingere tutti gli elementi della casa dello stesso identico colore, ma per ottenere il risultato desiderato è opportuno che le tonalità siano simili e si alternino tra loro attraverso le pareti, l'arredamento ed i termosifoni.
I termosifoni possono aumentare il loro valore mediante un suggerimento molto pratico: ad esempio verniciare di bianco un termoarredo posto su un muro color tortora, in abbinamento con una pavimentazione beige, mentre il tavolo ed il divano richiameranno nuovamente il tortora. Questo gioco di colori renderà gli ambienti particolarmente armoniosi ed è anche possibile azzardare con qualche colore in più sugli accessori, facendo però attenzione a non eccedere per non rovinare il gradevole effetto. Generalmente i termosifoni sono posti in prossimità delle finestre, in modo tale da contrastare gli spifferi di aria fredda che penetrano attraverso i vetri. Una soluzione ideale è quella di collocare una piccola mensola sulla parte superiore del termoarredo. Se il radiatore è abbastanza basso può trasformarsi in una confortevole panca su cui potersi accomodare, se invece si tratta un'altezza elevata potrà essere sfruttato come un perfetto piano di appoggio. Infine, un metodo valido qualora il termosifone occupi un'area inutilizzabile è quella di applicare una consolle intorno ad esso per sfruttarlo come vero e proprio mobile di arredo. Dato che i termosifoni in ghisa non prevedono misure standard, sarà possibile progettare la consolle in base alle misure del radiatore, scegliendo materiali come il ferro o il legno. A tal proposito è fondamentale che la struttura disponga di estremità aperte ai lati, in modo tale da non ostacolare il calore.

Potrebbe interessarti anche