MAGAZINE
Logo Magazine

Bonus pompe di calore: incentivi e detrazioni a disposizione

La pompa di calore è un investimento intelligente per risparmiare sui consumi, ma come tagliare i costi da subito? Scopriamo tutti i bonus pompa di calore

14-12-2023
description icon open or close
image Alessia Mancini

Alessia Mancini

Content manager e blogger

Content manager e blogger, narratrice digitale appassionata di condividere idee e storie che ispirano e informano. Specializzata in interior design e tendenze del settore arredo, è affascinata da tutto ciò che riguarda il mondo della casa.
Chiedi un preventivo per
RISPARMIO ENERGETICO E FOTOVOLTAICO

Se stai pensando di migliorare il riscaldamento e il raffreddamento della tua casa o del tuo ufficio, potresti essere interessato a scoprire i vantaggi legati all’installazione di una pompa di calore. Queste moderne soluzioni non solo rendono l’ambiente più confortevole ma contribuiscono anche a ridurre l’impatto sull’ambiente, grazie a un utilizzo più efficiente dell’energia. Vediamo quali detrazioni e incentivi puoi sfruttare per risparmiare cifre consistenti sull’acquisto e l’installazione di una pompa di calore.

Bonus ristrutturazione: detrazione al 50% per la pompa di calore

Il Bonus ristrutturazione rappresenta un importante incentivo fiscale offerto per promuovere la realizzazione di lavori di ristrutturazione edilizia con un forte focus sull’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili. Questa agevolazione fiscale copre il 50% delle spese sostenute per tali interventi, che possono coinvolgere sia singole unità immobiliari che parti condominiali.

Un elemento particolarmente interessante è l’installazione di pompe di calore per il riscaldamento e il raffreddamento degli ambienti, insieme all’eventuale adeguamento dell’impianto esistente. La detrazione del 50% è applicabile all’acquisto della pompa di calore solo se inserito in un contesto di ristrutturazione straordinaria, per la quale sia necessaria l’apertura di una SCIA o una CILA. È importante notare che questa agevolazione può essere fruita in 10 quote annuali e raggiunge un importo massimo di 96mila euro per ciascuna unità familiare.

Gli interventi relativi alle pompe di calore e agli impianti tecnologici devono essere accompagnati dalla documentazione necessaria, che deve essere inviata all’ENEA entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori.

Ecobonus: detrazione al 65% per la pompa di calore anche senza ristrutturazione

L’Ecobonus offre un rimborso del 65% su una serie di interventi mirati a migliorare l’efficienza energetica degli immobili. Le tipologie di lavori agevolabili comprendono la riqualificazione energetica dell’edificio, la sostituzione degli impianti obsoleti per il riscaldamento invernale e i sistemi di scaldacqua, nonché l’installazione di sistemi solari termici. Inoltre, anche gli interventi relativi alla building automation e quelli che coinvolgono le superfici orizzontali e verticali possono rientrare nell’ambito dell’Ecobonus al 65%.

La particolarità di questa detrazione sta nel fatto che può essere ottenuta anche senza la necessità di eseguire lavori di ristrutturazione aggiuntivi, al contrario del Bonus ristrutturazione. Tuttavia, vi è un requisito fondamentale da rispettare: l’immobile interessato dall’intervento deve già essere dotato di un impianto di riscaldamento. La detrazione del 65% per l’installazione di una pompa di calore offre la possibilità di recuperare una parte significativa della spesa sostenuta, con un massimo di detrazione stabilito a 30mila euro.

Superbonus: detrazione al 90% per la pompa di calore

Nonostante la cancellazione della proroga per l’aliquota al 110%, il Superbonus continua ad essere uno degli incentivi più vantaggiosi del settore. L’ottenimento del bonus al 90% è possibile nel caso di acquisto di una pompa di calore, a condizione che questa sia combinata con un intervento principale, o trainante, volto a migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. Un requisito fondamentale per beneficiare di questa detrazione è la certificazione del miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. Questo certificato viene rilasciato da un tecnico abilitato sotto forma di Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Nel dettaglio, questa agevolazione si applica a:

  • Edifici unifamiliari o assimilati. In questo caso, il bonus del 90% è concesso per interventi che riguardano la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con nuovi impianti dotati di pompa di calore o sistemi ibridi. Inoltre, è valido anche per l’installazione di collettori solari finalizzati alla produzione di acqua calda per la climatizzazione sia invernale che estiva (nel caso di pompe di calore reversibili), oltre alla produzione di acqua calda sanitaria. Scaldabagni a pompa di calore possono essere installati in sostituzione dei tradizionali scaldacqua.
  • Parti comuni di edifici plurifamiliari. Per quanto riguarda le parti comuni di edifici plurifamiliari, il bonus del 90% si applica a interventi di isolamento termico o alla sostituzione degli impianti esistenti con impianti centralizzati dotati di pompa di calore, sistemi ibridi, o collettori solari per la produzione di acqua calda utilizzata per la climatizzazione sia invernale che estiva (nel caso delle pompe di calore reversibili), oltre alla produzione di acqua calda sanitaria.

Nonostante la riduzione dell’aliquota rispetto al passato, il Superbonus rappresenta ancora una significativa opportunità per promuovere l’efficienza energetica e l’utilizzo di tecnologie sostenibili nei nostri edifici, contribuendo in modo tangibile alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla transizione verso un futuro più ecocompatibile. Tuttavia, se non hai i requisiti per richiederlo, puoi sempre fare affidamento sugli altri incentivi e agevolazioni disponibili, che potrebbero comunque supportarti nella realizzazione di interventi di miglioramento energetico e nell’adozione di soluzioni più sostenibili.

Perché non approfittarne per migliorare l’efficienza domestica?

Rivolgiti ai professionisti presenti su PagineGialle Casa per ricevere fino a 5 preventivi gratuiti, richiedere sopralluoghi e conoscere i costi del tuo progetto di efficientamento energetico.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a RISPARMIO ENERGETICO E FOTOVOLTAICO
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE