MAGAZINE
Logo Magazine

Super Ecobonus 110% su seconde case e villette: in cosa consiste

Il Super Ecobonus 110% è valido anche per le seconde case e le villette a schiera. Scopri tutti i dettagli a riguardo in questa breve guida di PG Casa

Chiedi un preventivo per
ristrutturazioni edilizie
richiedi un preventivo gratis

Si chiama Super Ecobonus il pacchetto di agevolazioni fiscali entrato in vigore dal 1 luglio che prevede sgravi per chi effettua degli interventi di efficientamento energetico e consolidamento di edifici rendendoli anti sismici. Secondo le ultime notizie il Super Bonus 110% riguarderà anche le seconde case e le villette a schiera, estendendo i tipi di proprietà che avranno dei benefici fiscali dal miglioramento energetico.

Super Ecobonus 110% per le villette a schiera

Lo sgravio, secondo un emendamento al Dl Rilancio, si potrà applicare anche agli immobili plurifamiliari funzionalmente dipendenti e forniti di uno o più accessi autonomi dall’esterno. Si parla dunque delle villette a schiera che, dopo alcune modifiche, sono state inserite nella lista degli edifici che possono beneficiare dell’ecobonus. Se il Governo ha escluso gli alloggi di lusso con classificazione A1 (di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) o A9 (ville, casali, castelli), ha invece esteso i benefici anche a interventi di demolizione e ricostruzione. Confermata inoltre l’estensione al 30 giugno 2022 per gli immobili di edilizia residenziale pubblica.

Super Ecobonus 110% per le seconde case

Il Super Ecobous 110% è attuabile per interventi realizzati nei condomini e nelle abitazioni unifamiliari. Nel primo caso la detrazione viene garantita anche per le seconde case, mentre per le unità indipendenti si verifica solo se è l’abitazione principale del contribuente con il requisito dunque della residenza. Si parla inoltre – ipotesi non ancora confermata – di un’estensione del premio fiscale anche alle seconde case come era già accaduto in passato.

Super Ecobonus: quando spetta

L’ecobonus consiste in un rimborso garantito dallo Stato sotto forma di una detrazione fiscale del 110% della spesa che è stata sostenuta per tre tipologie di interventi previsti dall’articolo 119 del decreto rilancio. Si tratta di:

1. Interventi di isolamento termico di superfici opache verticali e orizzontali che riguardano la zona esterna dell’edificio con un’incidenza che sia superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda.
2. Interventi nelle zone comuni degli edifici per sostituire gli impianti di climatizzazione invernale con impianti centralizzati per raffrescamento, il riscaldamento oppure la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, l’efficienza deve essere pari almeno alla classe A.
3. Interventi su tutti gli edifici unifamiliari per sostituire gli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il raffrescamento, il riscaldamento oppure la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore. Sono inclusi anche gli impianti ibridi oppure quelli geotermici.

Richiedi un preventivo senza impegno sul nostro sito.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazioni edilizie
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali