MAGAZINE

tutti gli articoli

Rivestimenti per esterni: guida ai materiali più resisistenti

I pavimenti per esterni devono essere durevoli, resistenti all'usura e agli agenti atmosferici e facili da pulire. Ecco qualche consiglio sui materiali migliori per questo tipo di rivestimenti

Chiedi un preventivo per PAVIMENTI E RIVESTIMENTI richiedi un preventivo gratis

I rivestimenti per esterni richiedono impegno e gusto per riuscire a scegliere il modello più adatto al tipo di ambiente da decorare e arredare. Le pavimentazioni esterne devono necessariamente avere delle caratteristiche particolari, inoltre, prima dell’acquisto, bisogna considerare alcuni aspetti come la manutenzione, la durevolezza e la praticità. Tra le scelte più gettonate ci sono i rivestimenti in pietra naturale, il gres porcellanato effetto legno e il pavimento in cotto per esterni, ma esistono anche scelte alternative, tra cui i pavimenti sopraelevati e rivestiti e le ceramiche da esterno, senza dimenticare la resina.

Vediamo le caratteristiche principali di ogni materiale e quali sono quelli più resistenti. Per la migliore consulenza, rivolgiti ai nostri professionisti e richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

Pavimenti per esterni: ecco cosa sapere sui vari materiali

Rivestire balconi, terrazzi e patii richiede innanzitutto una scelta fondamentale che riguarda i materiali per i pavimenti esterni. Un’ottima soluzione è rappresentata dai rivestimenti in pietra naturale, ma si può optare anche per un materiale che sia allo stesso tempo tecnologico ed ecosostenibile, come ad esempio alcuni tipi di pavimenti in legno per esterno, caratterizzati da un design unico e accattivante e completamente riciclabili per non danneggiare l’ambiente. Un’altra interessante scelta riguarda il gres porcellanato smaltato che in giardino garantisce un risultato estetico sempre piuttosto soddisfacente. Anche le piastrelle da esterno sono una buona opzione per l’estetica e la qualità di tale materiale, tuttavia riscuote sempre un grande successo commerciale il pavimento in cotto per esterni, ovvero le classiche piastrelle in terracotta.

Come proteggere i rivestimenti del terrazzo: tutti i consigli utili

Le case provviste di terrazzi e balconi sono senza dubbio degli immobili più ricercati e funzionali, poiché offrono ambienti più vivibili e un maggiore spazio a disposizione. Allo stesso tempo i pavimenti di tali superfici possono subire delle modifiche nel lungo periodo, a causa degli effetti corrosivi degli agenti atmosferici. Per questo motivo è fondamentale preservarli con una costante manutenzione ordinaria, procedendo anche con altri interventi più meticolosi qualora fosse necessario. I solai ad esempio devono essere in grado di resistere alle infiltrazioni d’acqua, mentre i balconi, i terrazzi o anche una semplice scala esterna devono essere costruiti senza che arrechino danni alla struttura portante. Esiste però un’alternativa al pavimento da esterno, ovvero il tappeto in plastica riciclata, una soluzione reversibile, ecosostenibile, facile da pulire ed estremamente resistente all’umidità.

Pavimenti esterni e impermeabilizzazione: come procedere

L’impermeabilizzazione del terrazzo è un processo particolarmente importante per preservare i rivestimenti esterni, da eseguire su superfici completamente asciutte. Bisogna evitare dunque di effettuare tale intervento in caso di pioggia o nelle giornate eccessivamente ventose, poiché il solvente da applicare per proteggere i pavimenti potrebbe evaporare rapidamente. È consigliabile eseguire dei test preliminari, versando una piccola quantità del detergente di pulizia acido su una piccola porzione del pavimento, in modo da provarne l’effetto sul materiale e controllare la sua resa. Se il prodotto non dovesse essere idoneo ma penetrasse a fondo nel rivestimento, il materiale potrebbe modificarsi irrimediabilmente diventando più scuro, compromettendo per sempre l’estetica della pavimentazione. È consigliabile quindi rivolgersi sempre a un esperto, sia per l’indicazione dei prodotti più adatti da utilizzare, in base alla superficie da trattare, sia per l’applicazione e la stesura dell’isolante.

Pavimentazione esterna, ecco le precauzioni per i materiali

È estremamente importante applicare lo strato protettivo sulle pavimentazioni esterne, poiché farlo significa prendersi cura del rivestimento attraverso una manutenzione costante. Inoltre, bisogna prestare attenzione al deflusso e allo scolo delle acque piovane, controllando la pendenza del massetto di copertura, la posa della guaina d’impermeabilizzazione e le griglie di protezione dei bocchettoni di scolo dell’acqua, che potrebbero essere intasate da foglie e altri elementi. Ovviamente alcuni materiali sono più resistenti di altri, come il gres porcellanato per esterno, mentre i pavimenti in legno richiedono una maggiore cura nella pulizia e nella manutenzione rispetto ad esempio alle mattonelle per esterno. In ogni caso è essenziale rispettare le caratteristiche di ogni materiale, poiché un rivestimento ben mantenuto durerà molto più a lungo, non perderà la sua bellezza estetica e proteggerà la struttura della propria abitazione, offrendo un ambiente confortevole e piacevole dove trascorre il proprio tempo libero all’aperto.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

CHIEDI ORA