magazine

tutti gli articoli

Porte a scrigno, eleganti e pratiche

Pratiche e decorative, le porte a scrigno sono ideali per separare le stanze, ottimizzando lo spazio. In ferro, legno o vetro, si adattano a ogni stile.

Discrete e funzionali, le porte a scrigno ottimizzano lo spazio eliminando la battuta delle ante. Due grandi categorie di porte compongono la famiglia delle porte a scrigno: quelle che si sovrappongono e quelle a scomparsa. Le porte che si sovrappongono si declinano, a loro volta, in differenti modelli: telescopiche, curve, semi battenti... ognuna con un vantaggio diverso rispetto alle altre. Quindi, che tipo di porta è più adatto ai vostri bisogni? Facciamo il punto sui sistemi esistenti e potrete scegliere il meglio.
Le porte a scrigno donano un vero plus valore nella ristrutturazione o nella costruzione di una casa. Esse fanno guadagnare metri quadrati eliminando la battuta delle porte e la circolazione negli ambienti diviene più fluida. Il principio è semplice: l'anta si attacca a due carrelli a rotelle che scorrono in una guida. Sia che i pannelli si sovrappongano, sia che siano a scomparsa, possono essere corredati da automazioni. Alcuni modelli personalizzati possono modulare lo spazio, servendo da parete mobile , molto pratica per nascondere una cucina aperta o un angolo ufficio. Ma prima di cercare la porta più adatta nei grandi magazzini di bricolage, sul web o da uno specialista dell'arredamento d'interni, le 6 domande da porsi prima di scegliere la propria porta sono: A cosa servirà? Che tipo di pannello scegliere? Avrò bisogno di luce? Dovrà isolare dal rumore? Quali sono i vincoli d'installazione, quali lo spessore del pannello, lo spessore della parete, lo spazio disponibile sulla parete quando la porta scorre? Come ottenere un utilizzo confortevole?

In ogni caso, è importante conoscere bene i diversi sistemi di porta a scrigno. Con quelle che si sovrappongono, l'anta scivola lungo il muro e rimane visibile in posizione aperta. Il sistema si fissa al muro o al soffitto. Il binario della porta resta evidente o si nasconde dietro un rivestimento in legno o in metallo. I vantaggi di questa soluzione sono il costo abbordabile e la posa molto rapida. I binari sono normalmente venduti in kit, con il supporto, la guida base, il para colpi e la viteria. Si tagliano nella dimensione desiderata e si mettono testa a testa, nel caso di una porta doppia. L'estetica dei binari in evidenza ha beneficiato di molti miglioramenti nel design. I rivestimenti in legno, normalmente da dipingere, o in metallo, si armonizzano facilmente con l'arredamento della casa. Gli inconvenienti di queste porte sono legati al fatto di occupare molto posto sul muro, una volta aperte. Bisognerà quindi evitare la presenza di una presa elettrica o di un interruttore. Occorre fare attenzione anche alla qualità del binario e delle rotelle. Queste porte possono anche svolgere il ruolo di pareti mobili. Si possono prevedere sino a otto strati su diversi binari. Le guide si posano sotto l'architrave, a soffitto o a parete.
Con le porte scorrevoli a scomparsa, il pannello si nasconde completamente nel muro, grazie a una guida in alluminio posta in alto. Il binario inferiore della porta, deve garantire un buon supporto per un infisso che sia un po' pesante. Esistono anche versioni telescopiche, molto pratiche, a doppio binario, ed altre semi oscillanti o, ancora, curve. Garantiscono il massimo risparmio di spazio, poiché nulla impedisce di accostare un mobile al muro. Apprezzato dagli interior designers, questo sistema offre una sensazione ambientale ineguagliata. Gli elementi negativi sono dati dal costo più alto della porta scorrevole, con un tempo di posa più lungo. Si richiedono, inoltre, lavori di finitura, con cartongesso, pittura, tappezzeria. Si dovrà determinare con cura lo spazio di passaggio e quello disponibile nella parete. Non si trascurerà, ancora una volta, la qualità delle ruote e dei binari, ma anche del telaio della porta. Nelle ristrutturazioni, o si crea un nuovo muro, o si inserisce il pannello in un muro già esistente, nel caso di sostituzione di una vecchia porta a battente. Ci sono anche sistemi che si attaccano direttamente alla struttura metallica di una parete in cartongesso. In caso di nuova costruzione, l'installazione di una porta a scomparsa avviene facilmente durante la realizzazione della parete, evitando muri portanti. Considerate una larghezza d'ingombro due volte più grande di una porta battente.
Le porte a scrigno telescopiche dimezzano lo spazio necessario nella parete. Vi sono versioni su misura per due o quattro pannelli, due a destra e due a sinistra. In questo caso è importante lo spessore del muro a causa della presenza dei due binari. Occorrerà curare bene le finiture. Le porte semi oscillanti sono utili per una parete molto sottile. Solo una parte scompare nel muro. L'altra rimane battente, ma richiede molto meno spazio. Si tratta di una scelta molto personalizzata.


Potrebbe interessarti anche