Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

5 idee moderne per verniciare una porta tagliafuoco

Segui le indicazioni presenti in questo articolo su come verniciare una porta tagliafuoco e lasciati ispirare da 5 idee originali per cambiare il solito colore

come verniciare porta tagliafuoco
Chiedi un preventivo per SERRAMENTI richiedi un preventivo gratis

Sono in molti a chiedersi come verniciare la porta tagliafuoco senza che le proprietà ignifughe vengano rovinate, in che modo e quali colori utilizzare.

La porta tagliafuoco, infatti, essendo un tipo particolare di porta che deve rispettare determinati requisiti per far sì che svolga al massimo della sua efficacia la funzione di elevata resistenza al fuoco, necessita di alcune accortezze prima che venga verniciata.

In questo articolo ti mostriamo la procedura per svolgere questa operazione ed alcune idee da cui trarre ispirazione relative al colore e ai rivestimenti. Prosegui nella lettura per scoprire di più.

Come verniciare una porta tagliafuoco in pochi step

Una porta REI, il cui acronimo sta per Resistenza, Ermeticità ed Isolamento termico (ovvero i tre principali requisiti che un’apertura tagliafuoco ad anta battente deve possedere), si può verniciare seguendo in ordine queste operazioni, che si possono tranquillamente trovare anche sul libretto di istruzioni:

  • Carteggiatura. Questa prima fase prevede la lisciatura manuale della porta con carta abrasiva o con paglietta d’acciaio. Si possono utilizzare anche mezzi meccanici, come la levigatrice orbitale o quella a nastro. In questo modo la porta di metallo viene portata a nudo e vengono eliminate le tracce di vecchia vernice. Una volta terminata questa operazione, abbi cura di spolverare bene le superfici, in modo tale che, prima dello step successivo, venga rimossa polvere e sporcizia che potrebbero interferire con l’operazione;
  • Applicare una mano di fondo epossidico opaco, acrilico e semilucido. Si tratta di un primer formulato con resine e pigmenti anticorrosivi dall’elevato potere ancorante e facilmente applicabile. Il fondo epossidico può essere applicato a spruzzo misto aria, a rullo o a pennello. Per una corretta essicazione, il prodotto deve essere applicato a temperatura ambiente non inferiore ai 15°C e ad umidità relativa non superiore al 60-70%;
  • Verniciatura a propria scelta con smalti o pittura RAL ordinari o con vernici intumescenti. In particolare, queste ultime riescono a fornire una protezione dal fuoco particolarmente alta perché, se vengono esposte a temperature oltre i 200°C, producono uno strato di schiuma carboniosa che protegge ulteriormente dal calore la porta. L’importante è fare attenzione a non intaccare i raccordi delle porte, le guarnizioni termoespandenti e le cerniere.

Idee per dare nuovo lustro ad una porta tagliafuoco

Per conferire un nuovo aspetto ad una classica porta tagliafuoco puoi scegliere una tra le seguenti 5 idee:

  1. Far applicare da un professionista stampe digitali che rappresentino, ad esempio, un’opera d’arte, soggetti astratti, parole e simboli. L’importante è che, per far sì che le decorazioni durino nel tempo, le vernici siano realizzate con polveri epossipoliestere termoindurite: queste garantiscono la durata nel tempo;
  2. Rivestire in legno la porta tagliafuoco. Il materiale, chiaramente, non deve snaturare la certificazione antincendio della porta. Esso, oltre che per valori estetici, deve essere scelto tramite una valutazione che tenga conto della durata e della funzionalità;
  3. Tinteggiatura con vernici ad effetti speciali, come quello cromato, metallizzato, che riprenda le tonalità dell’oro, con finiture fluorescenti o che ricrei i fenomeni cangianti e luminosi della madreperla;
  4. Verniciatura in color wengé. Questo colore è molto utilizzato nelle moderne abitazioni, perché riprende la tinta del legno scuro africano ed è facilmente abbinale. Comunque sia, il miglior abbinamento è quello con il bianco ed il beige classico;
  5. Personalizzare attraverso uno dei tanti colori RAL. Se la porta è ad esempio del tipico colore grigio chiaro, puoi provare a colorarla di bianco per abbinarla eventualmente alla parete.

Richiedi un preventivo senza impegno a un professionista esperto in serramenti.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a SERRAMENTI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA