MAGAZINE
Logo Magazine

Come insonorizzare una porta esistente

Quando in una casa sono presenti delle stanze che richiedono di insonorizzare la porta ci sono diverse alternative. Scopriamo insieme quali sono e quanto costano

Chiedi un preventivo per
serramenti e infissi
richiedi un preventivo gratis

Quando in una casa sono presenti delle stanze che richiedono una insonorizzazione ci sono diverse alternative oltre alla sostituzione con porte più performanti. Insonorizzare una porta esistente per trattenere i suoni di passaggio vuol dire fare in modo di rendere più silenziosa una stanza dove ci sono rumori troppo forti. Per farlo bisogna tenere presente che c’è molta differenza tra la porta d’ingresso e una porta interna.

La porta d’ingresso infatti, soprattutto nei condomini, trasmette suoni di persone di passaggio e urla o, nel caso di una porta che dà sulla strada, rumori di clacson, sirene e dei cantieri stradali. Nel secondo caso invece i rumori in questione sono sia le voci ma anche strumenti musicali o attività di lavoro. In generale, insonorizzare solo una porta potrebbe non risolvere la questione ed è comunque opportuno valutare l’insonorizzazione di tutte le porte (e delle finestre)

Insonorizzare una porta in legno

Per insonorizzare una porta in legno l’intervento più comune è quello di rivestire il pannello interno con dell’isolante che si può acquistare pretagliato o da tagliare a mano. Si applicano infatti dei pannelli per insonorizzare sulla parte della porta che dà nella stanza per fare in modo che le onde sonore all’esterno non colpiscano direttamente la porta.

Questi pannelli isolanti servono a ridurre il riverbero all’interno della stanza e aiutano ad attenuare i rumori. Esteticamente non sono molto belli da vedere, ma aiutano allo scopo (e non sono comunque visibili da chi entra nella stanza in questione).

Insonorizzare una porta a vetri

In un’abitazione può esserci la necessità di insonorizzare una porta a vetri e il vetro è l’elemento che più influisce sulle prestazioni acustiche dell’intera porta. Queste porte solitamente si trovano in corrispondenza di un balcone e attraggono inevitabilmente i rumori provenienti dall’esterno.

Una porta a vetri è più difficile da isolare, perché bisogna capire se sul vetro ci sono delle crepe o dei buchi, su cui bisogna applicare delle guarnizioni, e a volte la soluzione è la sostituzione dell’intera porta. I vetri antirumore che normalmente si trovano sulle porte nuove infatti sono l’unica soluzione definitiva contro il rumore in questi casi.

Insonorizzare una porta tamburata

Una porta è tamburata quando c’è un telaio di legno di base con al centro una struttura leggera che permette al suono di vibrare e passare attraverso. In questo caso, per insonorizzare una porta tamburata, è possibile fare dei fori sul telaio sia in alto che in basso e inserire dell’isolante, tipo palline di polistirolo. Per aumentare l’isolamento acustico di una porta tamburata è necessario che il profilo della porta sia dotato di guarnizioni su tutti e quattro i lati.

Porta insonorizzata: il prezzo

Per una porta insonorizzata il prezzo cambia a seconda dello stato della porta stessa. Gli interventi fai da te solitamente rappresentano un’alternativa utile ma temporanea, perché una buona insonorizzazione deve fare i conti con tutte le porte della casa.

Per questo motivo è consigliabile affidarsi a ditte specializzate per un primo sopralluogo allo scopo di identificare quelle che richiedono una sostituzione e quelle che possono essere riparate e rinforzate.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a serramenti e infissi
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali