MAGAZINE
Logo Magazine

Veranda chiusa, normativa e permessi

Se siete dotati di una veranda ma desiderate chiuderla per l'inverno, dovrete tener conto della normativa di legge a riguardo. Ecco tutte le informazioni

Chiedi un preventivo per
verande
richiedi un preventivo gratis

I vantaggi che derivano dalle verande chiuse sono molteplici, ma non sempre è facile destreggiarsi tra materiali, normative e permessi assolutamente necessari per realizzare la chiusura di una veranda preesistente.
Scopri tutti i dettagli in merito su PG Casa!

Normative

La veranda, dal punto di vista legislativo, è considerata un locale o uno spazio coperto/ (loggiato, balcone, terrazza o portico) chiuso ai lati da superfici trasparenti e impermeabili, parzialmente o completamente apribili. Da ciò, ne consegue che la realizzazione di una chiusura di questo spazio originariamente aperto comporti non solo un cambiamento dal punto di vista della forma, ma anche un aumento della volumetria complessiva dell’edificio.
Per questo motivo, insorge la necessità di richiedere particolari permessi per poter eseguire l’opera di chiusura; fatta eccezione per verande esterne non ancorate al pavimento, considerate un mero arredamento da giardino facilmente rimovibile.

Come ottenere il permesso

Per ottenere il permesso alla chiusura della veranda, sarà dunque necessario rivolgersi ad un tecnico abilitato, il quale – una volta accertata l’esistenza di una volumetria residua destinabile alla veranda, i rapporti eareo-illuminanti stabiliti da regolamento e le norme di edilizia contenute nel Regolamento edilizio comunale – potrà produrre la documentazione necessaria da presentare al comune di appartenenza dell’edificio in questione.
La normativa che grava sulla chiusura di verande per balconi – poste quindi all’interno di un appartamento condominiale – prevede come necessaria l’autorizzazione ai lavori di tutti i condomini da allegare ai documenti da fornire al comune. Se invece lo spazio da chiudere fa parte di un edificio sottoposto a vincoli paesaggistici, sarà assolutamente necessario richiedere l’autorizzazione alla Soprintendenza.
Una volta prodotta tutta la documentazione necessaria alla domanda di permesso, il tecnico abilitato consegnerà le carte all’ufficio comunale competente che si riserverà di analizzarle e produrre o meno il documento preposto al consenso di avvio dei lavori per la chiusura della veranda.

Materiali

Una volta ottenuto il permesso seconda la nuova legge per la chiusura delle verande, si potrà finalmente iniziare a mettere insieme alcune idee per la realizzazione della veranda chiusa. Il primo passo da fare è sicuramente la scelta dei materiali per la chiusura. La struttura potrà essere realizzata in legno (tenendo conto del suo naturale decadimento nel corso del tempo) oppure in alluminio (materiale sicuramente più leggero e resistente agli agenti atmosferici). Per quanto riguarda la chiusura vera e propria, potrà essere realizzata in vetro (considerando il rischio di rotture, data la fragilità del materiale) oppure si può prendere in considerazione il plexiglass, un materiale plastico dalle altissime prestazioni in termini di trasparenza e resistenza agli urti.

Ora che siete a conoscenza di tutti i passaggi necessari per chiudere la vostra veranda, destreggiarvi tra normative e permessi sarà sicuramente meno arduo! Per sicurezza, richiedete un preventivo sul nostro sito.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a verande
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali