MAGAZINE
Logo Magazine

Prepararsi a traslocare tra costi e preventivi

Devi traslocare e vuoi sapere quanto può costare affidarsi a un'azienda specializzata? Facciamo insieme un paio di conti!

29-01-2022
Chiedi un preventivo per
traslochi

Quando ci si prepara a cambiare casa o ufficio la prima domanda che viene spontaneo porsi è: quanto costa traslocare? Naturalmente, la prima cosa da fare in questa circostanze è richiedere dei preventivi, per valutare le proposte di alcune ditte specializzate e capire meglio quale sarà la spesa da sostenere.

A incidere sul prezzo di un trasloco sono ovviamente numerosi aspetti. Innanzitutto, bisogna considerare la distanza da percorrere per trasportare gli scatoloni dal punto di partenza alla destinazione finale. Inoltre, è necessario tenere conto del numero di pacchi, oggetti e mobili da traslocare, delle loro dimensioni e della tipologia di beni.

Il costo finale può variare anche in base alla città nella quale ci si sta trasferendo, al tempo a disposizione per portare a termine il trasloco e persino a seconda del piano in cui si trova il nuovo appartamento o la nuova sede aziendale. Ecco alcune informazioni utili sul costo di un trasloco.

Quanto costa un trasloco: fai da te o ditta di traslochi?

Naturalmente, il trasloco fai da te è la migliore soluzione per chi vuole ridurre al minimo le spese e ha la possibilità di organizzarsi con largo anticipo, preparando autonomamente gli scatoloni, imballando mobili e soprammobili e noleggiando un semplice furgone per il trasporto.

Il discorso cambia se si ha l’urgenza di traslocare e poco tempo a disposizione per farlo. In questo caso, è assolutamente necessario rivolgersi a una ditta specializzata, specificando le proprie esigenze e richiedendo un preventivo dettagliato con i possibili costi accessori relativi alle varie fasi del trasloco:

  • imballaggio e trasporto degli arredi, degli elettrodomestici e degli oggetti di grosse dimensioni;
  • eventuale deposito temporaneo in un magazzino custodito;
  • noleggio di una piattaforma elevatrice nel caso si debbano raggiungere i piani più alti;
  • riconsegna e rimontaggio dei mobili.

Nel complesso, per spendere meno è possibile optare per un trasloco per conto proprio, mettendo in conto il tempo necessario, la fatica e lo stress di tale operazione. Se invece non è possibile procedere da soli, oppure si preferisce un trasloco veloce e sicuro con la competenza di un’azienda qualificata, sebbene sia una soluzione più costosa è preferibile affidarsi a una ditta di traslochi.

Qual è il costo di un trasloco completo?

Chiedere un preventivo ad almeno 4-5 ditte diverse per confrontare i prezzi, è un’opzione utile per evitare truffe e provare a risparmiare un po’ di soldi. Per poter stimare il costo medio di un trasloco nelle grandi città come Roma, Milano, Torino e Napoli, bisogna sostanzialmente distinguere tra piccoli e grandi traslochi.

Il prezzo di un piccolo trasloco, ad esempio di un monolocale o bilocale, un’operazione che richiede l’intervento di un paio di addetti e di qualche ora di lavoro per il carico, il trasporto e lo scarico di pochi scatoloni e qualche arredo di piccole dimensioni, si aggira attorno a 420-720 euro se avviene nella stessa città. In caso contrario, il costo del trasloco è di circa 800-1.000 euro.

Un trasloco completo più impegnativo, il quale richiede l’utilizzo di un mezzo pesante e la presenza di almeno un addetto al montacarichi, oltre ai vari operai impegnati per più giorni nel facchinaggio e nel rimontaggio dei mobili, può arrivare a costare tra 700 e 1.200 euro per una casa di circa 100 mq. Se invece il trasloco prevede lo spostamento presso un’altra città, in questo il costo è di circa 1.500-2.000 euro.

A questi prezzi bisogna naturalmente aggiungere il costo della tassa comunale per l’occupazione temporanea del suolo pubblico, oltre all’eventuale spesa per una polizza assicurativa stipulata in accordo col traslocatore (circa 1-2% rispetto al costo totale del trasloco).

Cosa valutare nel preventivo per il trasloco della casa

A far lievitare il prezzo di un trasloco sono in genere i servizi aggiuntivi, offerti dalle ditte del settore come opzione addizionale rispetto al servizio principale di trasloco. Ad esempio, scatole, casse e imballaggi professionali danno ampie garanzie in termini di resistenza agli urti e ai danneggiamenti accidentali, ma la loro fornitura non è quasi mai gratuita e può incidere notevolmente sulla fattura finale.

Lo stesso vale per lo smontaggio e montaggio dei mobili, la custodia dei beni presso depositi dell’azienda o di terzi, oppure l’imballaggio degli oggetti da parte degli addetti. È bene dunque prestare molta attenzione all’elenco dei servizi inclusi nel prezzo, richiedendo interventi e manodopera extra solo se strettamente necessario.

Avere un traslocatore di fiducia, oppure farsene suggerire qualcuno da amici e parenti, è sicuramente il modo migliore per evitare brutte sorprese e conti salati. Ad ogni modo, basta richiedere dei preventivi per valutare i differenti prezzi applicati dalle varie ditte, allo scopo di scegliere il servizio in grado di assicurare il miglior rapporto qualità-prezzo.

 

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a traslochi
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE