Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Traslochi: mini guida per renderli facili

É la prima volta che traslochi o sei un esperto? In ogni caso qui troverai consigli preziosi per il trasloco e una lista di cosa fare prima e dopo il trasloco.

Cosa da fare prima e dopo un trasloco
Chiedi un preventivo per TRASLOCHI E SGOMBERI richiedi un preventivo gratis

I traslochi sono la terza causa di stress dopo lutto e separazione. E in effetti sono un po' come una separazione. Traslocando si lascia la casa, il quartiere, le proprie abitudini quando si esce la mattina o si rientra la sera. Si perdono quei riti a cui si tiene, come un caffè nel solito bar il sabato mattina. A volte capita di lasciare la propria città e trasferirsi altrove. A questo va aggiunto lo stress del trasloco vero e proprio con l'organizzazione materiale e tutte le attività correlate. Vediamo passo per passo cosa fare durante il trasloco.

Traslochi: la scaletta delle cose da fare

Sei mesi prima

Se vivi in una casa in affitto, avrai l'obbligo di dare la disdetta al tuo padrone di casa. Normalmente i contratti prevedono un preavviso di 6 mesi. Controlla il contratto che hai stipulato e muoviti nei tempi richiesti per non avere brutte sorprese e dover pagare qualche mese in più. Allo stesso tempo avvisa anche l'amministratore. Non dovrai preoccupartene a ridosso della data fatidica quando sarai più impegnato.

Due mesi prima

Contatta i vari gestori di elettricità, acqua, gas, televisione a pagamento per dare la disdetta. Se qualcun altro si traferirà nella casa che stai per lasciare non dovrai chiudere l'utenza. Il nuovo inquilino farà la voltura. Allo stesso tempo prevedi i nuovi allacci nella casa che abiterai se le utenze precedenti sono state chiuse.

Fai una ricerca delle migliori aziende di traslochi nella tua zona e chiedi qualche preventivo.

Scegli ditte specializzate che ti forniscano un preventivo chiaro e, se possibile, facciano un sopralluogo. Con i preventivi alla mano scegli chi sembra essere più adatto alle tue esigenze e fornisce un servizio migliore.

Potrebbe essere necessaria una richiesta di occupazione del suolo pubblico per i mezzi impiegati. Informati presso il tuo comune di residenza e, se ti trasferirai in un'altra città, presso gli uffici comunali di dove abiterai.

Un mese prima

Prima passa in rassegna tutto quello che hai e elimina il superfluo. I traslochi sono la migliore occasione per disfarsi di tutti quegli indumenti, accessori, piccoli soprammobili e mobili di cui non hai più bisogno, ma non hai mai il coraggio (o la voglia) di buttare. Approfittane.

Acquista scatoloni e scatole più piccole, scotch, e pennarelli. Tieni giornali e riviste o chiedile a amici per non dover acquistare della carta da imballaggio. Un consiglio, prendi scatole di medie dimensioni. Farai meno fatica a trasportarle nella stanza adibita a contenere le scatole.

Comincia a riempire gli scatoloni partendo dalle cose di cui puoi fare a meno. É estate, impacchetta i capi invernali che non stai utilizzando. Se hai fatto il cambio degli armadi, maglioni e giacche probabilmente saranno puliti, e magari già piegati in sacchetti appositi. Riporre gli indumenti nelle scatole dovrebbe essere piuttosto semplice. Nelle settimane che seguono procedi per gradi preparando via via le cose che ti sono meno utili. Comincia dal terrazzo per poi passare alle altre stanze: ingresso, soggiorno, camere da letto, cucina e bagno.

Quando chiudi le scatole cerca di essere il più preciso possibile: con un bel pennarello indelebile scrivi: stanza, contenuto, priorità. Il lavoro sarà più semplice quando dovrai spacchettare tutto nella nuova casa. Utilizza la carta dei giornali che hai conservato, le tovaglie meno pregiate e le coperte per proteggere gli oggetti più delicati dagli eventuali urti.

Una settimana prima

Nella settimana precedente il trasloco avrai già le chiavi della nuova casa. Puliscila a fondo prima di portare scatole e arredi. Pensa anche a porre un cartello o un semplice foglio di carta nel portone del nuovo condominio per avvisare i tuoi vicini di casa del trasloco. Indica la data e scusati per eventuali disagi.

Durante un trasloco il livello di stress sale enormemente, quindi cosa non dimenticare in un trasloco? Ricorda che dovrai andare all'anagrafe per fare il cambio di residenza. É obbligatorio anche se dovessi spostarti da un appartamento all'altro nello stesso edificio.

Elimina man mano gli alimenti dal freezer per non doverli buttare all'ultimo.

Il giorno prima

Il giorno prima fai un'ultima telefonata alla ditta di traslochi per la conferma del servizio e l'orario.

Proteggi le piante con imballaggi adeguati in modo che non soffrano durante lo spostamento. Svuota frigo e freezer e puliscili in modo da averli pronti il giorno successivo. Pensa a cosa portare con te nel trasloco e prepara la borsa con tutto il necessario: un cambio, gli effetti personali come spazzolino, dentifricio e un asciugamano. Metti in questa borsa anche i documenti, il telefono e i gioielli.

Il giorno del trasloco

Il giorno del trasloco fatti trovare pronta quando l'azienda di traslochi arriverà. Accertati che abbiano il nuovo indirizzo corretto e il tuo numero di cellulare per ogni evenienza. Faranno tutto il lavoro, non dovrai preoccuparti di sollevare nulla. In casa dovrai solo fare la lettura delle utenze e ricordarti di staccare acqua, luce e gas per sicurezza.

Controlla di aver preso tutto, inclusa la borsa per il trasloco con tutti i documenti e gli oggetti più preziosi.

Le settimane successive

Il giorno dopo controlla che tutte le pratiche burocratiche siano in ordine e soprattutto che il gas, l'acqua e l'elettricità siano stati allacciati.

Inizia col pulire le camere e la cucina. Apri man mano gli scatoloni più importanti (saranno già stati divisi per stanza) e riponi le cosa che utilizzi di più negli armadi. Non avere fretta. Procedi per gradi giorno per giorno. I traslochi non sono una staffetta. Hai cambiato casa e come tutti hai bisogno di un po' di tempo per abituarti.

Un ultimo consiglio per il trasloco. Presentati ai vicini, magari con una bella torta o dei pasticcini fatti da te.

Adesso sai cosa fare quando traslochi. Tenere sotto controllo lo stress avendo una lista di cose da fare passo passo è già una buona base di partenza. Ora tocca a te.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a TRASLOCHI E SGOMBERI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • trasloco consigli
  • quanto costa un trasloco