MAGAZINE

tutti gli articoli

Guida essenziale per traslocare nelle tua prima casa

Per fare un trasloco completo e trasferirsi nella nuova casa è bene mettere in atto alcuni accorgimenti che consentono di semplificare la procedura.

Chiedi un preventivo per TRASLOCHI E SGOMBERI richiedi un preventivo gratis

Traslocare nella prima casa in pochi e semplici passi

Ci vogliono le mani per costruire una abitazione, ma solo il cuore può costruire una casa (Anonimo)

Accade a tutti prima o poi quel momento in cui bisogna lasciare, per motivi di studio o lavoro il proprio nido e vivere in una casa tutta tua. All’inizio potresti sentirti emozionato, in altri casi perfino spaesato, ma quello che più conta è di non farsi prendere dalla tensione e dall’agitazione e fare le cose passo dopo passo, con molta calma e tranquillità. Per questo motivo traslocare non deve essere per forza visto come un evento negativo, ma come l’inizio di un qualcosa di nuovo, un altro capitolo della tua vita.

Ma da che parte bisogna iniziare per cominciare il trasloco? Di cosa avrai bisogno per traslocare nella tua nuova abitazione? Eccoti alcuni semplici consigli per eseguire un trasloco perfetto e in piena regola.

Ogni cosa al posto giusto

Essere ordinato è la prima cosa da fare durante un trasloco, in particolare ti consigliamo di catalogare gli scatoloni sulla base delle dimensioni e di ciò che contengono. Per essere ancora più precisi si consiglia di mettere in ogni scatola una singola categoria di oggetti, come ad esempio uno scatolone solo per i libri, uno scatolone solo per i soprammobili e così via.
Molto importante è fare attenzione a non mettere insieme oggetti particolarmente leggeri con oggetti più pesanti e ingombranti. Questi ultimi potrebbero rovinare irrimediabilmente gli oggetti più leggeri e fragili.

Infine una raccomandazione: oggetti fragili in vetro, ceramica, porcellana, cristallo e ogni altro materiale, andrebbe ricoperta con strati di fogli di giornale e e polistirolo. Questo per evitare che vengano danneggiati durante il trasporto.

Scrivi, etichetta e cataloga

Una volta riposte le cose personali negli appositi vani, è molto importante scrivere su ciascun contenitore a caratteri chiari e con un pennarello indelebile cosa vi è contenuto. In alternativa al pennarello indelebile si possono attaccare anche delle comode etichette. Questa operazione ti permetterà di riconoscere senza nessuna difficoltà il contenuto di ogni singola scatola.

Tieni tutto sotto controllo

A chi non è mai capitato di dimenticare delle cose o di eseguirle in modo errato a causa dell’eccessiva pressione? Un buon metodo per tenere sotto controllo ogni fase del trasloco è quello di realizzare una check-list di tutto ciò che deve essere fatto durante il trasloco.
Che sia scritta a mano o su un foglio di calcolo Excel, la check-list se fatta in modo corretto ed esaustivo, può esserti estremamente utile, non solo perché ti aiuta a ricordare, ma anche per eseguire ciascuna fase nel modo più corretto.

Un altro strumento che ti aiuterà a gestire senza stress il trasloco è il calendario. Spesso dato quasi per scontato, scrivere ogni fase sul tuo calendario o un’agenda ti potrà essere di grande aiuto, ricordandoti quando traslocare, quando prendere contatti con il venditore, l’arrivo della ditta di traslochi e altro ancora.
Sapere quando traslocare può esserti anche d’aiuto per procedere al momento giusto con lo svuotamento dei cassetti e il riempimento dei vari scatoloni. Fare le cose all’ultimo momento, può essere controproducente e portarti a fare errori non da poco.

Per concludere il segreto per tenere tutto sotto controllo non è solo possedere gli strumenti giusti, ma saper gestire al meglio il tempo che hai a disposizione. Un tempo gestito male è sinonimo di un trasloco eseguito male e in fretta.

Insieme è meglio

Se hai deciso di non servirti di una ditta di traslochi e ti ritrovi a traslocare da solo, un’ottima idea potrebbe essere quella di affidarsi a parenti e amici. Assicurati di noleggiare un furgone o un piccolo camion di dimensioni sufficienti a trasportare in piena comodità mobili e scatoloni.
L’aiuto degli amici e dei parenti più cari non solo ti permette di sollevarti da compiti altrimenti per te troppo gravosi, ma anche di sdrammatizzare la situazione, rendendo il tuo trasloco piacevole.

Liberati di ciò che non serve

Si dice a casa nuova vita nuova ed è in questo modo che ti consigliamo di fare pulizia e liberarti di vestiti, oggetti e cose inutili che hai accumulato negli anni. Tutto ciò che si trova in buono stato potrai sempre “riciclarlo” regalandolo a chi desideri o donandolo ad apposite associazioni che le distribuiranno a chi ne ha bisogno. Non esitare dunque a liberarti di ciò che non vuoi più e ricordati che quello che non darai via sarà un peso in più nei tuoi bagagli, quindi rifletti bene.

Se hai cani o gatti…

Animali come cani o gatti, non amano vedere la loro vita sconvolta e hanno bisogno di consuetudine. Per evitare di disorientare eccessivamente i tuoi amici a quattro zampe rimuovi per ultimo la cuccia e accessori vari e accompagnali gradualmente alla scoperta della casa nuova, senza forzarli. La cosa più importante è evitare che traslocare sia in qualche modo traumatico, quindi vai per gradi.

Ogni tanto prenditi una pausa

Fai due passi, leggi un libro, ascolta della musica, bevi un caffè con gli amici… ogni tanto staccare e prendersi una pausa dalle fatiche del trasloco può essere utile e rigenerante. Se si senti quindi stanco fermati e ricarica le batterie: quando ritornerai a traslocare sarai più carico di prima.

Per concludere, il trasloco nella tua prima casa se vissuto con un animo solare e positivo, potrà darti una volta terminato, tanti nuovi e meravigliosi ricordi. Compra del buon vino o dello spumante e festeggia con le persone più care il tanto sospirato evento. Cin-Cin!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a TRASLOCHI E SGOMBERI

CHIEDI ORA