Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

Non ti fermare adesso

Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Lavori da fare in casa?

  • INVIA LA TUA RICHIESTA
  • ricevi fino a 5 preventivi
  • scegli il preventivo migliore
Chiedi preventivi per

CALDAIE A LEGNA

Dove ti serve il servizio?

  • Invia la tua richiesta gratis In primo luogo, rispondi ad alcune brevi domande sul tipo di professionista che stai cercando.
  • ricevi fino a 5 preventivi Entro poche ore, riceverai preventivi personalizzati in base alle tue esigenze specifiche.
  • scegli il preventivo migliore Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te.
GUIDA UTILE

Caldaia a legna: caratteristiche, funzionamento e prezzi

Le caldaie a legna sono una buona alternativa alle caldaie a gas o gasolio. La possibilità di utilizzare un materiale naturale rappresenta una scelta maggiormente sostenibile, con la legna che peraltro non è neanche soggetta alle tipiche oscillazioni di prezzo dei combustibili fossili.

 

La scelta di una caldaia a legna è particolarmente consigliata alle persone in grado di procurarsi in maniera autonoma questo combustibile. La ragione è presto detta: un importante risparmio in termini di costi per il combustile e di facilità in termini di approvvigionamento della materia prima. È importante utilizzare legna asciutta e conservata in maniera corretta, al riparo dall’umidità.

 

Un bollitore a corredo della caldaia consente di produrre anche acqua calda oltre all’energia termica per il condizionamento degli ambienti. Per ottenere un’eccellente combustione, lo stoccaggio della legna risulta quantomai importante. Utilizzare una legna di alta qualità aumenta la resa di tutto il sistema di riscaldamento.

 

Mettendo della legna bagnata – o semplicemente umida – all’interno della caldaia, una gran parte dell’energia verrà impiegata prima per far evaporare l’acqua all’interno del legno e solo dopo avverrà la comustione. Questo comporta un ulteriore e inefficiente dispendio di energia. Oltre all’aumento dei costi, inserire della legna umida e bagnata può causare danni, a volte anche irreversibili, alla struttura della caldaia.

 

 

Funzionamento caldaia a legna

Il funzionamento della caldaia a legna si basa sulla produzione di energia termica partendo dalla combustione della legna. Dopo aver caricato il quantitavo necessario di legna all’interno della camera di combustione, la fiamma innesca il processo di combustione la cui velocità può essere gestita aumentando o diminuendo il flusso d’aria.

 

Proprio l’aria gioca un ruolo fondamentale in quanto all’aumentare o al diminuire della sua quantità – regolabile attraverso una valvola – corrisponde o meno un aumento di combustione. Una volta avvenuta la combustione, entra in azione un ventilatore ad aspirazione che aziona il cosiddetto “tiraggio” creando una depressione nella camera di combustione che obbliga la fiamme e i gas sprigionati a fuoriuscire dalla parte posteriore.

 

In alcune caldaie la combustione del legno può essere anche trasformata in acqua calda mediante un bollitore che contiene l’acqua e che poi è capace di mandare in circolo nel sistema di riscaldamento.

 

Quando arriva il momento di scegliere la tipologia di caldaia da acquistare ed installare, rivolgersi ai professionisti del settore è la strategia migliore per non cadere in fallo. Le aziende specializzate sapranno indicare i benefici dell’installazione di una caldaia a legna e adottare le necessarie misure per procedere all’installazione dell’apparato.

 

 

Caldaia a legna a fiamma rovesciata

Una particolare tecnologia che possiamo trovare in alcune caldaie è quella della caldaia a legna a fiamma rovesciata. Le caldaie a fiamma rovesciata hanno una fiamma che invece di propagarsi verso l’alto, viene aspirata verso il basso grazie all’azione di un ventilatore collocato sul retro della caldaia.

 

Il ventilatore crea le condizioni per un funzionamento in depressione che genera una costante combustione di CO2. In questo tipo di caldaie la camera di combustione è posta al di sotto del vano che ospita la legna, contrariamente agli altri tipi di caldaia che utilizzano sempre la legna come combustibile. La fiamma rovesciata consente di sfruttare al massimo la combustione e ciò migliora sensibilmente il rendimentoAltro vantaggio di questa tecnologia è l’esigua formazione di residui che vengono ridotti al minimo, allungando i tempi della manutenzione programmata e mantenendo alti rendimenti.

 

L’installazione e l’assistenza da parte delle aziende specializzate nel settore è fondamentale per avere un quadro chiaro sulla tecnologia ideale da scegliere per la propria nuova caldaia. I professionisti delle caldaie sono in grado di consigliare la soluzione che meglio si adatta alle esigenze del cliente da tutti i punti di vista. In caso condizioni di particolare difficoltà di installazione, gli esperti installatori sapranno risolvere le problematiche attraverso la manipolazione degli elementi caldaia oppure proporranno la migliore scelta da fare nel caso di impossibilità tecniche dovute alle difficoltà architettoniche dello stabile dove verrà installata la caldaia.

 

Tipologia di caldaia a legna Prezzi medi
Caldaia a legna piccola Da 5.000 a 6.000€
Caldaia a legna media Da 8.000 a 9.000€
Caldaia a legna grande Da 10.000 a 12.000€

 


Manutenzione caldaie a legna

Le caldaie a legna devono essere soggette ad una manutenzione e pulizia regolare nel tempo per prevenire i rischi di incendio. La formazione di fuliggine può diventare un fattore importante di pericolo e perciò risulta fondamentale procedere ad una pulizia periodica della caldaia.

 

È consigliato pulire la caldaia a legna almeno una volta al mese al fine di scongiurare tutti i rischi conseguenti alla presenza di residui delle combustioni. Una pulizia ed una manutenzione regolare servono a garantire il perdurare delle prestazioni della caldaia oltre che a preservarne la sicurezza e l’integrità.

 

Contattare i professionisti del settore della manutenzione e della pulizia straordinaria delle caldaie a legna consente in buona sostanza di allungare la vita dell’apparato. Alla manutenzione programmata  – peraltro obbligatoria in virtù della normativa in materia di sicurezza caldaie – è consigliato affiancare  un’ulteriore attenzione per far sì che i componenti della caldaia non si deteriorino prima del tempo. Una manutenzione attenta permette di evitare il più possibile rotture improvvise e falle che andrebbero a vanificare i risparmi ottenuti dall’uso della legna come combustibile. Un epilogo da scongiurare sia per il portafogli che per l’ambiente.

Aziende consigliate da noi

vedi tutte le aziende