Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

INSTALLAZIONE VASCA DA BAGNO

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis

    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi

    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore

    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te

GUIDA UTILE

Installazione vasca da bagno: modelli disponibili e costi medi

L’installazione vasca da bagno e il suo corretto posizionamento richiedono la valutazione di diversi parametri, sia relativi agli elementi strutturali che al design. Poter disporre di una vasca da bagno rappresenta una comodità unica e differente dalla doccia, permette di rilassarsi e godersi a pieno un bel bagno caldo.

 

Oltre alla sua principale funzione legata all’igiene personale, soprattutto in riferimento ai più moderni modelli, una vasca da bagno con diverse funzionalità permette di coccolarsi con l’idromassaggio, l’ozonoterapia, la cromoterapia e tanti altri aspetti e comodità. Per altri, invece, la scelta di optare per una vasca da bagno anziché per una doccia, è dovuta a delle necessità di salute.

Tramite l’installazione vasche da bagno per disabili l’accesso è facilitato e permette a chi possiede delle difficoltà di movimento di poter utilizzare la vasca in maggiore sicurezza.

 

Per poter installare al meglio una vasca da bagno è bene rivolgersi a professionisti del settore che abbiano le conoscenze adatte per realizzare al meglio il lavoro. Vediamo come orientarsi nella scelta di modelli e materiali.

Installazione vasca da bagno: quali sono le tipologie?

Le tipologie di vasca da bagno presenti sul mercato sono varie, ognuna definita per una diversa necessità. Si diversificano per posizionamento, forma, utilità e altezza d’installazione vasca da bagno. Vediamo quali sono le più diffuse e le diverse caratteristiche.

 

Vasca ad Alcova

Un modello molto diffuso all’interno delle case più moderne, può essere incassata in più lati ed è caratterizzata da una forma rettangolare oppure ovale. Proprio perché è molto utilizzata, la vasca ad Alcova è facilmente reperibile in diversi formati, dalle vasche più piccole ideali per i bagni di ristrette dimensioni, fino ai modelli più grandi per chi dispone di ampi spazi o desidera disporla in modo centrale nella stanza.

 

Le dimensioni per questa vasca possono andare dai 50 ai 120 cm di larghezza e con lunghezze che possono raggiungere anche i 2 m. La vasca ad Alcova può distinguersi, a sua volta, in modelli semplici ed economici, con la struttura squadrata e spesso rivestita con piastrelle che vanno ad armonizzare l’elemento con le pareti circostanti, oppure in tipologie più costose e lussuose, dalle forme più armoniose e tondeggianti, oltre che dai materiali pregiati come il marmo e con rubinetterie di alta qualità.

 

Vasca free standing

Detta anche vasca autoportante, è spesso presente in hotel stellati e rappresenta un elemento di arredo all’interno della stanza da bagno. Va spesso abbinata a rubinetterie di un certo livello decorativo, che seguono il design della vasca stessa.
Le sue dimensioni sono di circa 80 cm di larghezza per 180 di lunghezza, con un’altezza che si aggira sui 60 cm.

 

Anche per le vasche free standing ci sono diversi modelli, tra cui la vasca con piedi ad artiglio, dal sapore vintage e dalle pareti alte, e la vasca standard ad installazione centrale. Quest’ultima è realizzata in materiale acrilico bianco, ma spesso si possono trovare alternative in acciaio smaltato, granito nero, marmo o pietra cesellata.

 

Nel caso in cui si scelga l’installazione di una vasca da bagno free standing ci sono alcune considerazioni da fare:

  • non possiede manici o punti di appiglio per poter uscire o potersi poggiare entrando;
  • non ci sono punti di appoggio per saponi, bagnoschiuma e shampoo;
  • le tubature dovranno passare dal pavimento;
  • è molto pesante, per cui bisogna assicurarsi che il pavimento possa sopportarne il carico.

 

Vasca da bagno a incasso

Questo modello molto versatile e diffuso, permette di organizzare lo spazio in diversi modi, ed essere collocato con varie soluzioni. Durante la fase d’installazione vasca da bagno, essa viene collocata su una base di appoggio e poi rivestita con piastrelle a scelta che la rendono facile da integrare in qualsiasi contesto e stile.

 

Vediamo come installare una vasca da bagno ad incasso:

  • vasca a incasso standard, ossia la classica vasca che può essere incassata tra due o tre pareti, con un bordo su cui poggiare i prodotti da bagno;
  • vasca a incasso con scalino, con una scaletta per l’accesso. Solitamente realizzata in bagni di grandi dimensioni;
  • vasca a incasso angolare, incassata ad angolo tra due pareti, molto capiente e comoda. La ritroviamo in molte soluzioni per vasca idromassaggio con diverse funzionalità;
  • vasca a incasso sottopiano, molto simile alla vasca a incasso standard, ma montata con il bordo a livello del pavimento. Un tipo d’installazione molto comune all’interno delle Spa;
  • vasca a incasso centrale, posizionata al centro della stanza.

 

Vasca idromassaggio

Uno dei sogni per tutti gli amanti del relax è l’installazione di una vasca da bagno idromassaggio, dotata di multifunzionalità come getti di diverso tipo e direzione, cromoterapia, ozonoterapia e spesso corredata di ulteriori accessori come radio e telefono integrato.

 

Ideale per chi desidera maggiore comfort e ha bisogno di bagni massaggianti per alleviare dolori di diversa natura.

 

Vasca giapponese

La vasca in stile giapponese nasce da un concetto di vasca da bagno differente da come gli occidentali considerano il “fare il bagno”. La sua forma dalle pareti inclinate è più alta su un lato, permette di riempirla completamente e immergersi fino al mento. Questo genere di vasca non è pensato unicamente per la pulizia personale, ma soprattutto per il relax.

 

Vasca con sportello

Il modello di vasca da bagno con sportello è indicato per tutti coloro che hanno problemi di mobilità come anziani, disabili e chi ha subito interventi che ne limitano i movimenti. Questi modelli nascono già dotati di apertura, ma è anche possibile procedere all’installazione sportello su vasca da bagno, quando necessario, se il modello lo consente.

 

È dotata di un sedile al suo interno che permette di sedersi e fare il bagno comodamente, oltre allo sportello che semplifica l’ingresso e l’uscita, senza dover scavalcare il bordo.

Materiali disponibili per una vasca da bagno

Per sapere come installare una vasca da bagno, e sceglierne il modello, bisogna capire anche quali materiali scegliere e le differenze:

  • Vasca in metallo, realizzata in ghisa o acciaio smaltato, resistente agli urti e graffi ma parecchio pesante.
  • Vasca in acrilico, molto diffusa, sensibile a graffi e a prodotti per la pulizia aggressivi.
  • Vasca in toplax, un altro tipo di materiale acrilico ma rinforzato con ABS, molto resistente e antiscivolo.
  • Vasca in fibra di vetro, resistente e molto leggera, oltre a essere uno dei modelli più economici.
  • Vasca in resina, utilizzata per la sua resistenza.

Quanto costa installare una vasca da bagno?

L’installazione vasca da bagno può avere diversi costi che variano secondo il modello scelto, i materiali utilizzati, ma anche secondo il servizio richiesto per il montaggio. Ecco una panoramica dei costi per modello:

 

Tipologia Costi
Vasca da incasso 160 x 70 cm Da 100 a 800 €
Vasca free standing 160 x 70 cm Da 700 a 1.000 €
Vasca a incasso classica 120 × 65 cm Da 100 a 500 €
Vasca da bagno con seduta 105 x 70 cm Da 100 a 400 €

 

Domande frequenti:

  • Come installare una vasca da bagno ad incasso?

    Inizia collocando la vasca. Monta l'alloggiamento del doccino sotto lo scarico e la vasca, poi collega lo scolo al tubo dell'acqua. Asciuga la tubatura dell'acqua e montala collocandola correttamente. Infine, assicurati che la tubatura sia allineata orizzontalmente con gli alloggiamenti della vasca e verifica il corretto funzionamento dell'impianto.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • Come installare un rubinetto della vasca da bagno?

    Chiudi l'alimentazione idrica e apri il rubinetto più basso per svuotare l'acqua residua dell'impianto. Svita il flessibile del rubinetto, esponendo i raccordi. Successivamente, avvita i nuovi raccordi, controllando l'allineamento. Monta il rubinetto, sigillandolo con del silicone sui raccordi e monta il tubo flessibile. Infine, verifica che tutto funzioni regolarmente senza perdite d'acqua.


Aziende consigliate da noi

Idrolux

Idrolux snc ha sede a Milano e si occupa del commercio di materiale elettrico, per l’illuminazione, idraulico e...

Chiedi preventivo
La Nuova Idraulica 73 di Mantoan Maurizio

L'azienda si occupa di installazione impianti di riscaldamento, impianti idrotermosanitari, impianti di...

Chiedi preventivo
Trilux Impresa Multiservizi

La Trilux Multiservizi è un' azienda che opera nel settore delle pulizie e servizi per aziende ,...

Chiedi preventivo
GAM Multiservice

GAM Multiservice

3 recensioni clienti

GAM Multiservice da oltre un decennio si occupa di servizi di idraulica. fabbro, tapparelle, serrature,...

Chiedi preventivo
Ares Costruzioni Ristrutturazioni e Manutenzioni

Ares Costruzione, leader nella ristrutturazione di appartamenti- uffici ed edifici commerciali. Hai bisogno di...

Chiedi preventivo
Assistenza Riparazione Vendita Scaldabagni Boiler Milano -✅Girardelli Assistenza

Girardelli è un’azienda che vanta notevole esperienza nella fornitura di servizi di assistenza per scaldabagni...

Chiedi preventivo
Spurgo Pozzi Milano

La Spurgo Pozzi Milano vanta una trentennale esperienza nel settore dell'autospurgo, spurgo fognature e pozzi...

Chiedi preventivo
Ditta Artigiana Tobar

La Ditta Artigiana Tobar è specializzata in installazione, riparazione e manutenzione infissi, montaggio,...

Chiedi preventivo